f charging stellantis

In arrivo 600 punti di ricarica elettrica nei parcheggi delle stazioni

Saranno 600 punti di ricarica elettrica in 50 che saranno installati nei parcheggi presso le stazioni ferroviarie grazie all'accordo Stellantis, TheF Charging e Gruppo FS Italiane.

9 maggio 2022 - 13:06

Sono in arrivo 600 punti di ricarica elettrica in 50 parcheggi Metropark presso le stazioni ferroviarie. Il network di ricarica sarà disponibile per tutti i veicoli elettrici con vantaggi per i possessori di veicoli Stellantis e sarà alimentato da energia 100% rinnovabile.

Stellantis e TheF Charging estendono il loro network di ricarica elettrica per veicoli elettrici grazie all’accordo con il Gruppo FS Italiane tramite Metropark, la società controllata che gestisce i parcheggi nelle principali stazioni ferroviarie italiane. L’accordo è finalizzato a favorire la diffusione di una mobilità più sostenibile, beneficiando anche dell’intermodalità fra rotaia e gomma.

Questo accordo aggiunge un nuovo tassello strategico alla partnership siglata tra Stellantis e TheF Charging per la realizzazione in Europa di un network di ricarica pubblico, come annunciato a ottobre 2021. Le due società hanno identificato oltre 1.000 proprietari o gestori di località in grado di offrire soluzioni di ricarica pubblica ai possessori di veicoli elettrici.

Le stazioni di ricarica vengono localizzate dando priorità ai centri città, alle strutture dedicate ai bisogni primari (ospedali, scuole), ai trasporti (aeroporti, stazioni ferroviarie, porti), al tempo libero (shopping center, centri sportivi, hotel, ristoranti) e alla grande distribuzione, per un totale potenziale di oltre 15.000 sedi in Europa e due milioni di posti auto.

Il nuovo accordo, che include anche Metropark, nasce con l’obiettivo di facilitare e migliorare l’esperienza di ricarica dei possessori di auto elettriche, grazie alla capillarità del network. Il valore aggiunto per i clienti risiede nella certezza di trovare un punto di ricarica presso la stazione ferroviaria del centro cittadino in cui si trova.

Le stazioni ferroviarie saranno quindi punto nevralgico delle future smart city nelle quali rivestiranno sempre di più il ruolo di hub intermodali e poli di integrazione tra persone, mezzi di trasporto e servizi. La condivisione e analisi dei dati relativi alle abitudini di ricarica e spostamento dei clienti renderanno inoltre possibile la creazione di un ecosistema di servizi innovativi e personalizzati sulla base delle esigenze degli stessi.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

 

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Kia Soul 2023

Kia Soul 2023: il restyling debutta negli States

La Smart #1 per la Cina ci dice chi produce le sue batterie

Auto elettriche in arrivo

Incentivi auto 2022: come funzionano e come ottenere il bonus