Hyundai brevetta un portellone scorrevole per i SUV

Mario Roth
28/02/2022

Hyundai brevetta un portellone scorrevole per i SUV

Hyundai ha depositato una domanda di brevetto presso lo United States Patent and Trademark Office (USPTO) per un portellone scorrevole per SUV. Il materiale relativo al brevetto è stato inizialmente scoperto dagli utenti del forum News Nissan Z, con i documenti originali disponibili sul sito della USPTO.

L’idea è di eliminare le classiche cerniere che permettono l’apertura dei portelloni, per passare ad un altro meccanismo. In pratica come nelle porte scorrevoli, il portellone si sposterebbe verso il tetto tramite apposite guide per permettere l’accesso al bagagliaio.

hyundai portellone

Il vantaggio principale di questo design sembrerebbe una maggiore efficienza dello spazio. Il portellone scorrevole non sporgerebbe tanto in alto quando è aperto, rendendolo più facile da usare nei garage. Inoltre non richiederebbe alle persone di stare indietro dal veicolo quando si apre o si chiude.

C’è da dire però che un portellone scorrevole di questo tipo potrebbe presentare problemi in fase di costruzione. Gli ingegneri dovrebbero trovare spazio per le guide, che probabilmente avrebbero una curvatura più pronunciata rispetto alle guide delle porte scorrevoli di un furgone passeggeri. Quando aperto completamente, il portellone potrebbe anche interferire con l’eventuale portapacchi.

hyundai portellone

Ovviamente come per tutti i brevetti automobilistici non c’è alcuna garanzia che Hyundai, ma anche Kia, abbia intenzione di utilizzare un portellone scorrevole su un veicolo di produzione. Le case spesso registrano i brevetti semplicemente per proteggere la proprietà intellettuale. Ma considerando che SUV costituiscono la parte predominante del mercato, e visto che presto sono in arrivo modelli di auto elettriche, non si sa mai.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram