Hyundai N Driving Experience: esperienza in pista da 429 euro

Robin Grant
13/05/2022

Hyundai N Driving Experience: esperienza in pista da 429 euro

Negli scorsi giorni siamo stati invitati a provare la Hyundai N Driving Experience, per provare tutta la gamma N del marchio nella splendida cornice dell’Autodromo Nazionale di Monza, il “Tempio della Velocità”.

Da i20 N a i30 N, fino all’emozionante Kona N che noi abbiamo provato su strada, Hyundai dimostra di credere tanto nel mondo del motorsport in cui è presente in maniera definitiva dal 2014, in diverse competizioni rally con Hyundai i20 WRC, ma anche con vetture quali la splendida Hyundai Elantra N, i30 N TCR e  eloster N TCR per il campionato Turing Car Racing nonché la Veloster N E-TCR per il campionato Electric Touring Car Racing, in cui dimostra che come per le vetture da strada crede nella tecnologia elettrica.

Un’esperienza per noi emozionante e resa ancora più adrenalinica dall’acquazzone che ha colpito la città di Teodolinda, a cui tutti possono partecipare scegliendo uno tra i seguenti pacchetti:

⋅ Pacchetto 1 notte a 429 euro (i20 N) o 529 euro (i30 N) a persona, con inclusi hotel e 3 pasti + 200 euro per un accompagnatore senza attività di guida.
⋅ Pacchetto “Level 2” 2 notti a 799 euro (i20 N) o 899 euro (i30 N) a persona inclusi hotel e 6 paste + 400 euro per un accompagnatore senza attività di guida.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito ufficiale.

Inseguendo Gabriele Tarquini con Kona N

La nostra esperienza inizia a bordo della Hyundai Kona N, l’ultima arrivata nella gamma prestazionale del marchio e primo SUV ad essere entrato. Un’esperienza breve, di due giri insieme a Gabriele Tarquini, prima pilota ufficiale Hyundai e ora membro dello staff tecnico.

Hyundai N Driving Experience

Il primo giro ci ha visti tentare di stargli dietro, cosa in cui neanche a dirlo abbiamo fallito, ma ci ha permesso fin da subito di apprezzare il lavoro difficile ingegneristico fatto su Kona N volto a rendere una carrozzeria alta e massiccia più aerodinamica, bassa e filante in modo da sfruttare al meglio i 280 CV del motore. L’auto rimane stabile, anche meglio di i30 N, e cosa ancora più sorprendente “non scoda”.

Hyundai N Driving Experience

Tutte queste caratteristiche vengono fuori ancora di più nel secondo giro, quando a guidare è il pilota italiano, il quale conferma le sensazioni affermando di non aspettarsi una guida così divertente, e si diverte a prendere le curve per niente semplici del Tempio della Velocità allegramente, facendoci notare l’ottima capacità di controllo della vettura. In sintesi, le già ottime doti che abbiamo apprezzato su strada, sono enfatizzate su circuito facendo divertire sia gli esperti che gli amatoriali.

Scuola di guida sicura con i30 e i20 N

Nella seconda e più intensa giornata siamo stati proprio “a scuola guida”. Non quella classica, ma quella ben più intensa del circuito. Grazie ad alcuni esercizi scelti, chiunque proverà la Hyundai N Driving Experience ne uscirà più colto, con una consapevolezza che certi comportamenti all’apparenza innocui su strada possono risultare letali. Prima di lanciarci a tutta velocità in pista, infatti, ci hanno insegnato l’importanza di una frenata decisa e potente, totalmente opposta a quella graduale e lieve che serve sulle strade pubbliche.

Hyundai N Driving Experience

Negli esercizi di frenata in curva, la difficoltà era non farsi prendere dall’istinto, mantenendo la traiettoria e la posizione del volante: infatti, contrariamente a quanto la mente è portata a credere, più si gira lo sterzo mentre si curva ad alte velocità, più l’auto va dritta: è l’effetto del sovrasterzo, e se non se ne tiene conto si finisce dritti sulla sabbia. Con i30 N abbiamo poi fatto esercizi per evitare ostacoli ad alte velocità, con sterzate veloci ma non brusche e, ancora frenate decise. Non sono mancati poi momenti più divertenti, come “raddrizzarsi” da una retro veloce con una semplice sterzata. Ecco, in questo vogliamo vantarci un po’ dicendo che siamo stati tra i più bravi.

Hyundai N Driving Experience

Con la nuova i20 N, meno potente delle altre due, abbiamo fatto una gara di slalom sulla prima curva del circuito brianzolo. Qui, oltre a dover tenere sempre l’attenzione al massimo per non prendere neanche un cono, abbiamo apprezzato l’agilità della nuova “hot hatch” del marchio, che fa un bel sound e che si presenta estremamente maneggevole. Riguardo al tempo? Il record era circa 23.5”, noi abbiamo fatto 24.2”, posizionandoci terzi.

Sotto il diluvio a tutta velocità

L’ultima attività di Hyundai N Driving Experience era quella bramata da tutti: il giro completo in circuito. In totale ne abbiamo fatti una ventina, in condizioni sempre meno ottimali.

Hyundai N Driving Experience

Nel pomeriggio, infatti, sopra Monza si è abbattuto l’acquazzone. Se all’inizio la cosa ci ha un po’ spaventati, e se in generale ha costretto tutti ad andare più piano, in realtà è un’esperienza che istruisce di più e, soprattutto, evidenzia ulteriormente le doti o i difetti di un’auto. Non era una gara, in quanto eravamo obbligati a stare dietro agli istruttori e, a turno, a stare in ultima posizione per poi scalare. Questo perché chi è ultimo si prende com’è ovvio tutta l’acqua di quelli prima, con una visibilità se possibile ancora peggiore.

Ma a parte questo, che fortunatamente nel nostro caso è stato ovviato tenendo gli occhi puntati sull’unica cosa visibile, i fari posteriore di chi stava davanti a noi, sul circuito così scivoloso i sistemi elettronici di i30 N l’hanno mantenuta sempre stabile, le gomme non hanno mai ceduto, e anche se più volte abbiamo perso di aderenza, non abbiamo mai perso il controllo.

La velocità, comunque, non è mancata, con punte di 230-240 km/h sui rettilinei che non si scorderanno mai. Anzi, fosse stato per noi avremmo continuato ancora!

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news