Suzuki Hybrid

Suzuki Hybrid (Swift, Ignis e Baleno): porte aperte 8 e 9 giugno

Non perdete l'occasione di vedere dal vivo il prossimo weekend la gamma Suzuki Hybrid

5 giugno 2019 - 14:00

Il prossimo fine settimana, Concessionari Suzuki resteranno aperti per far conoscere meglio i modelli dotati di tecnologia Suzuki Hybrid caratterizzati da una tecnologia ibrida. Nelle giornate di sabato 8 e domenica 9 giugno i Concessionari Suzuki dedicano l’apertura straordinaria alle ibride di Hamamatsu: SWIFT, IGNIS e BALENO HYBRID.

Il 2019 sta confermando la crescita delle auto a propulsione ibrida. Con 48.465 immatricolazioni, le ibride hanno infatti raggiunto una quota del 5,3% nel periodo gennaio-maggio, mentre nei primi cinque mesi dell’anno scorso si erano attestate al 3,8%. Una crescita costante che conferma il gradimento in continuo aumento da parte del pubblico. Suzuki si conferma nella top ten delle ibride più vendute da gennaio a maggio: 6° posto per la Suzuki SWIFT mentre IGNIS la segue all’8° posto; molto bene sta facendo anche BALENO, +92,3% rispetto al 2018. Per questi tre modelli le versioni ibride coprono mediamente il 50% delle vendite, quota che sale addirittura al 60% nel caso di SWIFT.

La gamma ibrida di Suzuki è caratterizzata da modelli che soddisfano le esigenze di mobilità e può vantare diversi primati: nella fascia di mercato sotto i quattro metri di lunghezza, Suzuki è l’unica a presentare in listino l’ibrido accoppiato alla trazione integrale 4×4 ALLGRIP. Nella stessa categoria propone la doppia alimentazione, benzina e GPL, anche in combinazione con la tecnologia HYBRID.

Suzuki Hybrid: il cuore

Cuore del sistema Suzuki HYBRID è l’Integrated Starter Generator (ISG), un dispositivo che svolge le funzioni di generatore di corrente, motorino di avviamento e motore elettrico. L’ISG supporta il motore termico all’avviamento, nelle partenze e quando il pilota richiede uno spunto particolarmente brillante. Il suo intervento è automatico e graduale, fa diminuire il fabbisogno di benzina e migliora il piacere di guida. L’ISG è alimentato da batterie agli ioni di litio in cui viene accumulata l’energia recuperata nelle fasi di rallentamento, senza bisogno di ricariche esterne o di interventi da parte di chi guida. Le batterie pesano circa 6,2 kg e sono sistemate sotto il sedile di guida, dove non tolgono spazio ai passeggeri e ai loro bagagli.

Suzuki Hybrid, Prezzi: L’ibrido che conviene

Le Suzuki SWIFT, IGNIS e BALENO HYBRID sono proposte con un sovrapprezzo di appena 1.000 Euro rispetto alle versioni standard e permettono di ridurre sensibilmente le spese di gestione. La tecnologia Suzuki Hybrid abbatte i consumi di carburante e consente di sfruttare i vantaggi fiscali e le agevolazioni che molte Amministrazioni locali riconoscono alle auto ibride.

IGNIS 1.2 HYBRID COOL è proposta a 13.800 Euro, mentre BALENO 1.2 HYBRID TOP e SWIFT 1.2 HYBRID TOP rispettivamente a 14.100 e 14.950 Euro, con un ricco equipaggiamento di serie secondo la tipica filosofia Suzuki: climatizzatore, cerchi in lega, fendinebbia, sistema multimediale con schermo touch, connettività smartphone multistandard con Apple CarPlay, Android Auto e MirrorLink, Bluetooth, retrocamera, sedili riscaldati e gruppi ottici anteriori LED o Xenon e posteriori LED.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

McLaren Ultimate Series 2020

McLaren Ultimate Series 2020: annunciata la nuova roadster decapottabile

Lamborghini Aventador SVJ 63 Roadster

Lamborghini Aventador SVJ 63 Roadster: svelata alla Monterey Car Week 2019

Autostrada di notte

Calendario esodo 2019: bollini neri e rossi nel rientro dalle vacanze