Volvo

Volvo è nata il 14 aprile 1927, quando la prima vettura ÖV4, soprannominata Jakob, uscì dalla fabbrica di Göteborg. Volvo fu fondata da Assar Gabrielsson e Gustaf Larson. Nell’estate del 1924 Gabrielsson e Larson iniziarono a discutere seriamente dei loro progetti per produrre automobili.

In agosto raggiunsero un accordo verbale ed entro settembre avevano già iniziato la progettazione. Larson, che parallelamente al suo lavoro consueto si occupava anche della progettazione, riunì un gruppo di giovani ingegneri nella sua casa di Stoccolma.

Il 14 aprile 1927 dalla fabbrica di Hisingen a Göteborg uscì la prima vettura di serie. Era iniziata un’epoca nuova nella storia industriale della Svezia. La ÖV4 era basata su un progetto americano ed era dotata di un telaio robusto con assali motore, cioè con le ruote direttamente fissate ad essi, con lunghe molle a balestra anteriori e posteriori. Il motore a quattro cilindri sviluppava 28 cv a 2000 giri/min. La velocità massima toccava i 90 km/h ma Volvo consigliava una velocità di crociera di 60 km/h.

Volvo Cars produce modelli che si collocano nel segmento delle vetture di lusso in tre versioni: berline (S60, S90), versatili station wagon (V40, V60, V90) e SUV (XC40, XC60, XC90).

Volvo è presente sul mercato dal 1927. Oggi Volvo Cars è uno dei più noti e apprezzati marchi automobilistici al mondo, con vendite pari a 534.332 unità realizzate nel 2016 in circa 100 Paesi.

Dal 2010, Volvo Cars è di proprietà della cinese Zhejiang Geely Holding (Geely Holding). Ha fatto parte del Gruppo Volvo, svedese, fino al 1999, anno in cui la società è stata rilevata dalla statunitense Ford Motor Company, per essere successivamente acquisita da Geely Holding nel 2010.

I principali stabilimenti di produzione automobilistica della società sono a Goteborg (Svezia), Ghent (Belgio), Chengdu e Daqing (Cina), mentre i motori vengono costruiti a Skövde (Svezia) e Zhangjiakou (Cina) e i componenti della carrozzeria a Olofström (Svezia).