Cambio gomme invernali 2020-2021: date, consigli e normative

4 ottobre 2020 - 11:00

Cambio gomme invernali 2020-2021: quali acquisto?

Tutti i pneumatici invernali destinati alle autovetture devono essere omologati. L’omologazione è il riconoscimento ufficiale dell’Autorità della conformità ad una specifica tecnica o regolamento.

Tutte le gomme invernali sono individuabili dalla marcatura M+S (Mud+Snow, Fango + Neve) o anche “MS”, “M/S”, “M-S”, “M&S” presente sul fianco dello pneumatico. Da notare che si possono fare buoni affari anche online.

La Direttiva Europea 92/23/CEE riguardante l’utilizzo degli pneumatici invernali, consente l’utilizzo, a parità di misura, di un codice di velocità inferiore a quello omologato sul libretto di circolazione, ma rispettando il codice minimo utilizzabile di Q (160 km/h). Ad esempio se i pneumatici hanno sigla 185/55 R15 82T, la lettera T indica appunto il codice di velocità secondo la sottostante tabella:

 

Codice di velocità Velocita max
160 km/h
170 km/h
180 km/h
190 km/h
210 km/h
240 km/h
270 km/h
300 km/h

 

Gli pneumatici “all seasons” o “all weather”, sono invece set di gomme che si collocano tra le estive e le invernali, con un battistrada di altezza intermedia tra quella degli invernali e degli estivi e sono progettate per offrire aderenza su asfalto asciutto o bagnato. Possono essere impiegati, durante il periodo invernale, ma solo se è presente il marchio M+S sul fianco. I vantaggi sui costi di questa soluzione sono però da valutare per ogni situazione personale.

Diciamo che un buon compromesso tra gomme estive e invernali è proprio il pneumatico “all season” poiché si usa tutto l’anno e viene consigliato a chi utilizza l’auto principalmente in città, per viaggi brevi e in situazioni meteorologiche non estreme come in montagna.

Commenta per primo