Longines Ultra-Chron: la rinascita di un’icona ad alta frequenza

Caterina Di Iorgi
01/06/2022

Longines Ultra-Chron: la rinascita di un’icona ad alta frequenza

Longines presenta un nuovo modello di segnatempo che si distingue per la sua precisione, superiore a quella di un cronometro: il Longines Ultra-Chron che vanta ben 10 alternanze al secondo. Questo nuovo movimento ad alta frequenza beneficia del ricco patrimonio storico del marchio della clessidra alata che, da oltre un secolo, realizza movimenti ad alta frequenza.

Nel 1968 Longines presenta l’Ultra-Chron Diver, il primo orologio subacqueo dotato di movimento ad alta frequenza. A quel tempo, Longines si è già affermata come Maison pionieristica nell’ambito della tecnologia ad alta frequenza. Il marchio della clessidra alata, infatti, aveva realizzato già nel 1914 il primo dispositivo di cronometraggio ad alta frequenza per misurare con precisione 1/10 di secondo.  Nel 1959 Longines sviluppa il primo movimento ad alta frequenza per orologio da polso, un cronometro da osservatorio che stabilisce nuovi record in termini di precisione.

Longines Ultra-Chron: caratteristiche

Longines Ultra-Chron

Il nuovo Longines Ultra-Chron si ispira ai codici estetici e alle caratteristiche subacquee professionali del modello del 1968. E’ dotato di
lunetta girevole unidirezionale, di fondo cassa e corona entrambi a vite, di una straordinaria leggibilità e di un’impermeabilità fino a 300 metri.

La cassa in acciaio del Longines Ultra-Chron di 43 mm di diametro, immediatamente riconoscibile per la forma coussin, è dotata di una lunetta subacquea con inserto in zaffiro ed elementi luminescenti. Sull’accattivante quadrante grainé nero si staglia la minuteria bianca che alterna indici a bastone rivestiti con Super-LumiNova e appligue rodiate.

Il logo originale dell’Ultra-Chron impreziosisce finemente il quadrante ed è inciso a rilievo sul fondo cassa. Il nuovo Longines Ultra-Chron
possiede una lancetta dei minuti di un caratteristico rosso vivo che, alla stregua della lancetta dell’ora, è rivestita con Super-LumiNova per una leggibilità ottimale.

Longines Ultra-Chron: movimento

Longines Ultra-Chron

All’interno del nuovo Longines Ultra-Chron batte il calibro L836.6, un movimento ad alta frequenza realizzato internamente. Un orologio è definito “ad alta frequenza” quando ospita un movimento la cui spirale oscilla a 36.000 alternanze l’ora (10 alternanze al secondo). Questi movimenti, di cui il Brand è stato pioniere nel 1914 (per cronometrare 1/10 di secondo) e nel 1916 (per cronometrare 1/100 di secondo), migliorano la precisione del cronometraggio.

Dal 1959 in poi, Longines fa ricorso a movimenti ad alta frequenza per aumentare la precisione dei suoi orologi. I movimenti ad alta frequenza si dimostrano più stabili per via del fatto che riducono gli effetti nocivi degli urti o dei cambi di posizione del movimento.

La precisione del Longines Ultra-Chron è stata confermata da Timelab, un laboratorio di test indipendente con sede a Ginevra, che lo ha
certificato “ultra-cronometro”, una denominazione che va oltre la consueta certificazione “cronometro”. Il processo di qualifica “ultra-cronometro” prevede una serie di test sulla cassa, mentre il prodotto finito deve superare un periodo di prove di 15 giorni durante i quali il segnatempo è sottoposto a test a tre diverse temperature, 8 °C, 23 °C e 38 °C, a conferma del fatto che soddisfa i rigidi criteri di precisione (norma ISO 3159:2009).

Il Longines Ultra-Chron è disponibile, a scelta, con cinturino in pelle o con bracciale in metallo ed è consegnato all’interno di uno speciale cofanetto contenente un cinturino NATO nero realizzato a partire da materiali riciclati.

Il nuovo Longines Ultra-Chron saprà conquistare chi apprezza i segnatempo emblematici di una delle epoche più innovative dell’orologeria, ma anche i nuovi appassionati che vogliono indossare al polso un pezzo di storia orologiera.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.