Battle of the Kings 2019 Harley-Davidson Bologna Space Age

Battle of the Kings 2019: vince Harley-Davidson Bologna

Scoprite con noi le cinque finaliste italiane, una più bella dell'altra.

11 marzo 2019 - 16:45

Il concorso The Battle of the Kings 2019 sta giungendo alle sue fasi finali. Esposte per la prima volta al Motor Bike Expo di Verona il gennaio scorso, le 14 Special in gara sono state votate dal pubblico attraverso il sito online che ha decretato la rosa delle cinque finaliste esposte lo scorso weekend a Roma Motodays.

Una giuria di giornalisti ed esperti del settore, tra cui anche noi della redazione di QM, ha decretato poi il vincitore nazionale. La battaglia è stata dura e per un punto Harley-Davidson Bologna si aggiudica la corona riconfermandosi Custom King nazionale, dopo il successo dello scorso anno con la Farm Machine su base Softail Street Bob.

Space Age: ispirata alla missione Apollo 11

La special di Harley-Davidson Bologna, la straordinaria “Space Age” è basata su modello Softail Heritage Classic ed è stata ampiamente personalizzata per creare un’opera davvero unica. Nell’anno del 50° anniversario della missione spaziale Apollo 11, quella che portò sul suolo lunare gli astronauti statunitensi Neil Armstrong e Buzz Aldrin, il 20 luglio 1969, “Space Age” è un tributo all’epopea della corsa alla luna. Tra i richiami alla missione spaziale il logo sul serbatoio in stile N.A.S.A. e il logo sul fianchetto di destra.

La particolare verniciatura con effetto bruciato, che simula l’effetto tipico dei mezzi spaziali al rientro nell’atmosfera terrestre, lascia intuire che la missione si è conclusa riportando i nostri eroi sulla terra, proprio come accadde il 24 luglio 1969 con l’ammaraggio nell’Oceano Pacifico del modulo di comando Columbia pilotato dal terzo membro dell’equipaggio Michael Collins.

Il manubrio Harley-Davidson clip-on, il faro anteriore proveniente da una Harley-Davidson V-Rod e la nuova collezione Harley-Davidson Dominion composta da carter motore, manopole, pedane e tappi serbatoio, conferiscono un look aggressivo e moderno da vero modulo spaziale. La telecamera posteriore che sostituisce gli specchi retrovisori abbinata a un display sulla consolle retroilluminata e tanto lavoro artigianale rendono la moto davvero futuristica.

Battle of the Kings è il più grande contest di customizzazione al mondo esclusivo per la rete ufficiale Harley-Davidson e per l’edizione 2019 anche gli Stati Uniti sono entrati in competizione. Dopo aver conquistato la vittoria nazionale, la concessionaria di Bologna ora parteciperà al prossimo round di selezioni sfidando i Custom King delle altre nazioni per aggiudicarsi un posto nel gran finale che si terrà a EICMA il novembre prossimo. Per informazioni sul concorso Battle of the Kings visitare il sito ufficiale www.h-d.com/customkings.

Giunto alla sua quinta edizione, nel 2019 il concorso Battle of the Kings ha esteso la partecipazione ai dealer degli Stati Uniti d’America ed è diventato globale, avendo in gara concessionari in rappresentanza di tutti i mercati Harley-Davidson del mondo.

Commenta per primo