Cityscoot Roma: gli scooter elettrici arrivano nella città eterna

Dopo Milano, il servizio di scooter sharing elettrico che rivoluziona la mobilità urbana è ora disponibile anche nella Capitale in beta test.

16 maggio 2019 - 17:30

Cityscoot Roma, la start-up francese di scooter sharing a flusso libero ed emissioni zero arrivato a Gennaio a Milano, annuncia il lancio del proprio servizio nella città eterna, in beta test.

A Roma saranno 100 i mezzi inizialmente disponibili, ma la flotta totale arriverà presto a 500 veicoli. Gli scooter elettrici bianchi e azzurri di Cityscoot sono già stati posizionati per le strade della Capitale e nei prossimi giorni saranno disponibili per il noleggio 7 giorni a settimana, 24 ore su 24, in tutta la “Zona Cityscoot”, che comprende, per ora, tutta l’area del centro. I mezzi saranno utilizzabili anche al di fuori di quest’area, purché vengano riportati al suo interno al termine del noleggio e riposizionati nelle aree di parcheggio permesse ai veicoli a due ruote.

Cityscoot Roma rappresenterà per la Capitale un modo nuovo di muoversi nel traffico, agile e veloce, ma sostenibile ed ecologico. Inoltre la ‘Zona Cityscoot’ si espanderà progressivamente per garantire una sempre migliore copertura del servizio.

Cityscoot, fondata nel 2014 da Bertrand Fleurose, attuale CEO, conta oggi 220 dipendenti in Francia e 60 tra Milano e Roma. Il servizio, lanciato a Parigi nel 2016 ed esteso alla città di Nizza nel 2018, raggiungendo oltre 115.000 utenti. Nel gennaio di quest’anno è arrivato Cityscoot Milano, con 500 scooter a disposizione in un’area molto vasta che fa di Cityscoot il servizio di scooter sharing a più alta densità.

Dalla data di lancio, gli scooter di Cityscoot sono stati utilizzati dai milanesi per percorrere 380 000 km (come la distanza dalla terra alla luna!), per un totale di 1.140.000 minuti, corrispondenti a 792 giorni, ossia più di 2 anni di tempo, con un risparmio di CO2 di 38.000 Kg.

Cityscoot Roma: come funziona

Lo scooter Cityscoot viaggia a una velocità di 45 km/h per un uso urbano sicuro ed è un punto di riferimento in termini di robustezza e affidabilità. E se proprio siete curiosi, qui abbiamo pubblicato la lista degli autovelox romani. Dotato di un motore elettrico all’avanguardia, Cityscoot garantisce una guida silenziosa e si propone di migliorare la qualità della vita urbana di Roma tramite l’offerta di un servizio ecologico e innovativo.

Il sistema di prenotazione è interamente connesso: non servono chiavi, carte di credito o terminali di ricarica. È sufficiente scaricare l’applicazione Cityscoot sul proprio smartphone, Android o iPhone, e usarla per localizzare lo scooter disponibile più vicino, verificare la situazione della batteria e prenotarlo gratuitamente per 10 minuti, così da avere il tempo di raggiungerlo. Per sbloccarlo l’utente può utilizzare la app o il display dello scooter inserendo il codice a 4 cifre ricevuto al momento della conferma di prenotazione, e avviare così il noleggio.

L’utente non deve preoccuparsi di ricaricare il veicolo: una volta che la batteria sia scarica, è sufficiente lasciare lo scooter in un’area di parcheggio e il team di Cityscoot, attivo 24/7, interverrà in modo rapido e discreto alla ricarica delle batterie. Nella convinzione che il futuro del trasporto urbano sarà a “zero emissioni” e “zero rumore”, Cityscoot è l’unico operatore a offrire un servizio 100% elettrico ai propri utenti, dagli scooter ai furgoni che si occupano della manutenzione e della ricarica delle batterie.

Cityscoot Roma: quanto costa

Per il periodo iniziale di beta test i primi 30 minuti di ogni singolo noleggio saranno gratuiti, e successivamente verrà applicata la normale tariffa: la tariffa base CityMoover ha un costo di 0,29 € al minuto; in alternativa è possibile acquistare il pacchetto CityRider che consente di viaggiare per 100 minuti a un costo complessivo di 22€.

Per i clienti abituali, inoltre, Cityscoot prevede un programma fedeltà che consente di accumulare minuti gratuiti, che verranno accreditati all’utente tramite la app a partire dal mese successivo. Il servizio è disponibile per i maggiorenni e non richiede alcun abbonamento, permettendo di pagare solo i minuti di utilizzo effettivo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Vespa, al via The Sound Of Europe Tour

Yamaha XSR700 XTribute: da provare alla The Reunion di Monza

The Reunion Monza dal 17 al 19 Maggio