citroen e-c4 elettrica

La recensione della nuova Citroen e-C4 elettrica con le prime impressioni su strada

23 maggio 2021 - 22:30
Potenza
136 cv
Autonomia
350 km WLTP
Ricarica 7 kW
7,5 ore per il 100%

Citroen dimostra di portare la tradizione di comodità senza pari anche quando passa all’elettrico, come accade con la nuova Citroen e-C4. Sono andato alla scoperta di questa nuova vettura sulle strade del centro di Milano, ed ecco com’è andato il primo contatto.

Nuova Citroen e-C4 elettrica: me la consigli?

Non c’è troppo da girarci attorno. Se ti piace la vita comoda, questa nuova Citroen e-C4 elettrica fa per te. Il merito è delle sospensioni con Progressive Hydraulic Cushions che fanno la differenza. In pratica Citroen ha trovato il modo di portare la propria proverbiale tradizione in questo campo anche sulle auto elettriche. Il risultato è che anche sul pavè più ostico, ovvero quei tratti di strada milanesi dove i blocchi di pietra sono accoppiati ai binari dei tram, si viaggia comodi come su un treno. E visto che siamo in città, ci sono tutti i vantaggi di girare con l’auto elettrica: zero emissioni, ma anche accesso gratuito all’area B, all’area C, e sosta su strisce gialle e blu, avendo cura di chiedere l’apposito pass. E se hai un dubbio, nei tratti urbani l’autonomia basta e avanza, considerando che quella dichiarata in ciclo WLTP è di 350 km. Ultimo ma non ultimo, è una Citroen, casa automobilista mai banale in tutte le proprie proposte, con quel tocco di originalità francese che non guasta mai.

 

Il motore elettrico, la ricarica e l’autonomia

Citroen e-C4 elettrica offre un’autonomia fino a 350 km in WLTP. La potenza è di 136 CV, con una coppia di 260 Nm disponibile istantaneamente. Lo 0-100 km/h avviene in 9,7 secondi in modalità Sport mentre la velocità massima è di 150 km/h. La batteria del motore elettrico, di 50 kWh di capacità, è del tipo ad Alta Tensione 400 V agli ioni di Litio. Per quanto riguarda la batteria di trazione, è garantita dalla casa 8 anni o 160 000 km per il 70% della capacità di carica.

Quanto dura la ricarica? Nella modalità 4, Super Veloce, da una colonnina di ricarica pubblica di tipo Fast Charge da 100 kW, la batteria si ricarica al ritmo di 10 km/min, un riferimento nel segmento: l’80% della ricarica viene completato in 30 min. Nella modalità 3, Rapida: da una Wall Box da 11 kW e caricabatteria OBC trifase in opzione da 11 kW, la ricarica della batteria viene completata in 5 ore mentre da una Wall Box da 7,4 kW e caricabatteria OBC monofase da 7,4 kW di serie, la ricarica della batteria viene completata in 7 ore e 30 minuti. Nella modalità 2 da casa, si ricaricano 100km in 4h30 da una presa potenziata tipo Green’up Legrand e in 9h da una presa domestica classica. Lo sportellino di ricarica integra un codice colore per seguire visivamente l’intero processo di ricarica, che può essere consultato anche sull’applicazione My Citroën.

Com’è la nuova Citroen e-C4 elettrica

La nuova e-C4 offre un assetto rialzato e linee decise, dove comunque eleganza e fluidità sono combinate per un aspetto SUV meno “massiccio” e più dinamico. Lo stile convince per originalità, senza che questo diventi ossessione e porti ad elementi poco convincenti. Il risultato, così come per la versione con motori termici Citroen C4, è una vettura solida, concreta, ma con un tocco di sportività che non guasta mai.

Sulla nuova Citroen E-C4 elettrica ci si sente subito a casa. Merito degli interni dove tutto è chiaro ed è a portata di mano, i materiali morbidi e dolci e i sedili invitano i passeggeri a prendere posto a bordo mentre numerosi vani portaoggetti sono integrati nel design. Razionale la plancia, che si prolunga nei pannelli delle porte, mentre la consolle centrale alta e larga rafforza la personalità della vettura.

Il volante integra i comandi degli aiuti alla guida a sinistra e dell’infotainment a destra. Il quadro strumenti digitale HD frameless è completato da un grande head-up display a colori. Al centro, nella parte superiore della plancia e collegato agli aeratori centrali, c’è il TouchPad da 10”. I comandi del climatizzatore automatico bi-zona, che consentono un accesso immediato alle impostazioni, sono stati trattati con cura: manopole con bordi cromati, decorati con lo stesso motivo, pulsanti neri lucidi.

Tanto spazio per guidatore e passeggero, ma anche per i passeggeri sul divano posteriore. Anche i più alti trovano posto ed in quattro è possibile viaggiare comodi. Per quanto riguarda il bagagliaio, la capacità è di 380 litri, che diventano 1.050 abbattendo i sedili.

Come va la nuova Citroen e-C4 elettrica

Dopo aver preso famigliarità con i comandi, esco per la prima volta a bordo della nuova e-C4. Prendo subito confidenza con la funzione Brake, che alcuni chiamano “monopedale”. Si tratta di un modalità di guida che permette di amplificare la decelerazione del veicolo senza appoggiare il piede sul pedale del freno per aumentare l’autonomia. In tal modo il sistema permette il recupero dell’energia disponibile durante le fasi di frenata e di decelerazione e la ricarica parziale della batteria. In pratica, appunto, si guida in città utilizzando solo l’acceleratore. Inizialmente c’è sempre un effetto “filobus”, con accelerate e decelerazioni un po’ brusche, ma in pochi minuti riesco a trovare il giusto compromesso.

Sulla Citroen e-C4 sono disponibili tre modalità di guida, che si attivano attraverso il selettore di modalità sulla consolle centrale: Eco, Normal o Sport, che agisce su diversi parametri tra cui la climatizzazione, la potenza effettiva e le prestazioni, per permettere al conducente di scegliere fra la sportività o l’eco-guida ottimale.

Devo dire che a Milano ho preferito la modalità Eco, dove si apprezza maggiormente il comfort. L’erogazione del motore decisa ma nello stesso tempo docile, in confronto alle auto con motore tradizionale, si sposa alla grande con l’efficienza delle sospensioni. Come accennato inizialmente non c’è pavè, rotaia di tram o buca che possa mettere in crisi l’imperturbabile e-C4. Silenziosa ma sempre disponibile allo scatto, guidare in città potrebbe quasi diventare un piacere.

Passando in modalità Sport, si hanno tutti i 136 cv del motore elettrico ed è qui che ci si diverte. La e-C4 cambia totalmente, diventando una sportiva quasi cattivella. Una modalità che sorprende più che altro gli altri automobilisti, che non si aspettano di essere lasciati indietro al semaforo. Se non sono soddisfazioni queste… Ovviamente il divertimento si paga, anche in termini di autonomia. Forse allora la modalità Normal è la giusta via di mezzo, per poter guidare senza avere troppi pensieri su quanti chilometri si potranno affrontare. Per quanto riguarda la mia prova, il computer di bordo ha segnalato un consumo medio di 4,6 km/kWh. Un dato che non riusciamo a tradurre nei classici km/l ma che comunque rappresenta un buon risultato.

Listino prezzi di Citroen e-C4

Il listino prezzi della Citroen e-C4 con Motore Elettrico 100kW (136 CV) parte da 35.400 € della versione Feel, per salire ai 36.400 € della Feel Pack fino ad arrivare ai 37.900 € della Shine.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

 

Commenta per primo