SsangYong Korando

SsangYong Korando 2021: la recensione con prova su strada del diesel da 136 CV

SsangYong Korando 2021 si difende bene grazie alla sicurezza, allo spazio e a consumi efficienti anche con trazione integrale.

4 settembre 2021 - 11:00
Motore
1.6 diesel 136 CV
Cambio
Automatico 6 marce
Prezzo
Da 25.550€

Rinnovata completamente, la nuova SsangYong Korando 2021 aumenta leggermente nelle dimensioni, e migliora notevolmente nel design e nella tecnologia, mantenendo però sia i motori diesel, sia la trazione integrale.

SsangYong Korando 2021: me la consigli?

Se dico “auto coreana”, la SsangYong Korando non è certo la prima vettura che viene in mente. Ma è un SUV che consiglio per tanti motivi: prima di tutto lo spazio, adatto a viaggi con 5 occupanti non necessariamente di bassa statura, e con tanto spazio per i bagagli. E poi la qualità generale dei materiali, che vedono un buon assemblaggio e l’utilizzo di ecopelle per il rivestimento dei sedili e non solo. Infine, i numerosi e aggiornatissimi sistemi ADAS, e la tecnologia in generale, rendono questa SsangYong Korando 2021 un’auto molto affidabile.

Pro

  • Tecnologia e ADAS
  • Qualità dei materiali
  • Efficienza del motore

Contro

  • Cambio un po' gommoso
  • Griglie retrocamera fisse
  • Sospensioni un po' troppo morbide

SsangYong Korando 2021: la sicurezza al primo posto

Uno dei pregi migliori, secondo me, è certamente la sicurezza. La SsangYong Korando 2021 si è aggiudicata 5 stelle EuroNCAP grazie a una serie di soluzioni volte a rendere tutti gli occupanti sempre sicuri. Questo a partire dallo “scheletro” stesso dell’automobile: la sua scocca, infatti, è fatta di acciai ad alta resistenza il cui obiettivo è quello di migliorare la rigidità torsionale, e per una resa migliore i progettisti hanno fatto uso anche di adesivi strutturali, pannelli fonoassorbenti aggiuntivi e supporti specifici per le zone anteriori e posteriori. Queste scelte, tra l’altro, hanno effetti positivi anche sulla silenziosità della vettura e sulla sua stabilità di marcia.

Alle soluzioni prettamente fisiche e meccaniche che rendono la Korando un SUV  molto robusto, si aggiungono tutti i sistemi ADAS più aggiornati, che consentono alla vettura di raggiungere il livello 2 di guida semi-autonoma. Questo, quindi, comprende il cruise control adattivo, il riconoscimento dei segnali stradali che, volendo, adatta automaticamente la velocità, e ancora il mantenimento di corsia, il sensore d’angolo cieco, e il riconoscimento di pedoni e ciclisti con frenata di emergenza.

Tanta tecnologia, che riguarda anche il lato multimediale. La nostra versione in allestimento Premium monta il cluster digitale ben studiato: infatti, è sufficientemente “infossato” nel cruscotto, e complice la buona risoluzione, risulta sempre ben visibile. Una chicca rara: sul cluster è possibile proiettare tutte le schermate dell’altrettanto buon display touch centrale, come per esempio il navigatore e anche Apple CarPlay/Android Auto. Peccato solo che la gestione dei menu non possa essere fatta attraverso i comandi al volante, per cui tutto poi si ricollega alla console al centro della plancia, a cui va fatto un plauso visto è che perfettamente integrata nella plancia.

Guida efficiente, viaggi spaziosi

Altri ottimi assi nella manica della SsangYong Korando 2021 sono l’efficienza del motore e lo spazio. Noi abbiamo provato il motore 1.6 diesel da 136 CV, in abbinamento al cambio automatico a 6 marce e alla trazione integrale. Come per altre prove di vetture diesel recenti, come la Citroën C3 Aircross o la Seat Leon Sportstourer, sostengo che nonostante tutto il diesel sia ancora un’ottima scelta per chi viaggia spesso fuori città, perché consente consumi molto ridotti.

La Korando non è da meno, con la sua media di 6 litri ogni 100 km nel misto, che scendono a 5 in ambito extraurbano. Tra l’altro, questi sono i valori registrati sulla versione a quattro ruote motrici. Sicuramente, la Korando a trazione anteriore registra valori più bassi.

La SsangYong Korando 2021 dispone, comunque, anche di un motore benzina 1.5 turbo da 163 CV, più adatto a chi i viaggi lunghi li fa meno di frequente, e sicuramente più brillante nell’uso. Ad ogni modo, anche il diesel si comporta bene, raggiungendo abbastanza velocemente i 130 km/h. L’unico problema che ho riscontrato è un leggero ritardo nella risposta dell’acceleratore, mentre il cambio è un po’ gommoso.

I viaggi, anche grazie al cambio automatico, sono confortevoli. Inoltre, le sue dimensioni aiutano: rispetto alla generazione precedente, la Korando 2021 è cresciuta in lunghezza, ora di 4,45 metri con un passo di 2,6, mentre è leggermente più bassa (è alta 1,62). Ciò significa spazio per le gambe anche al posteriore, sufficiente persino per uno spilungone come il sottoscritto, alto 1,94 metri. Buono anche il bagagliaio, che parte da 551 litri di capacità, anche se le forme non li rendono completamente sfruttabili.

Design “orientale”

Un discorso a parte va certamente fatto sul design, innegabilmente ricercato ma ancora dal gusto più orientale che occidentale.

Ad ogni modo, la nuova SsangYong Korando 2021 si omologa al resto della gamma seguendo il corso stilistico “Birds Wing” lanciato con la Tivoli, che si ispira alle ali d’uccello, in diversi elementi come per esempio la texture dei LED anteriori, e che è un omaggio al logo dell‘azienda coreana, caratterizzato da due grandi ali.

L’aspetto è comunque piuttosto squadrato, e l’anteriore secondo me piacevole. Più divisivo il posteriore, largo e verticale quindi con effetto un po’ straniante, caratterizzato, comunque, da grandi fari orizzontali con motivo “a freccia”, uniti da una linea cromata.

Allestimenti e prezzi

La SsangYong Korando 2021, con motore benzina, trazione anteriore e cambio manuale, parte da 25.550 euro in allestimento “Road”. Sono disponibili altri allestimenti:

  • Dream, da 28.050 euro;
  • Icon, da 30.550 euro;
  • Premium, disponibile solo con trazione integrale, a partire da 38.050 euro.

La nostra vettura, diesel con cambio automatico e trazione integrale in allestimento Premium, costa 40.550 euro. Il tutto, naturalmente, al netto di incentivi e promozioni.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo