Auto ibride 2020 con ecoincentivo: prezzi, consumi e principali caratteristiche

11 febbraio 2020 - 8:00

Hyundai Ioniq

Hyundai Ioniq è sul mercato dal 2016 e si è fatta conoscere per la sua vocazione alla mobilità green fin dalla sua nascita. Proposta in tre alimentazioni, ibrida, ibrida plug-in ed elettrica, la Ioniq è una classica berlina 2 volumi con aerodinamica top è definita per sua natura una vettura “ecologica”.

La ibrida plug-in ha batterie più grandi rispetto a quelle della ibrida classic e sono ricaricabili anche collegandosi con un cavo alla rete elettrica.  Le versioni ibride sono spinte da un 1.6 a iniezione diretta benzina da 105 CV, abbinato a un motore elettrico da 43,5 CV che diventa 61 CV nella Plug-In. Lunga 4,42 metri non vanta grande bagagliaio (352 litri) ridimensionato da una più ampia armonia e spaziosità all’interno dell’abitacolo. Per le ibride plug-in le emissioni sono di 26 g/Km di  CO e la plug-in raggiunge i 63 Km con solo motore elettrico. Su IONIQ Plug-in basta il tocco di un tasto per guidare in modalità puramente elettrica, a zero emissioni. Consumi da competizione: in autostrada si arriva a 2,9 l/100 km che si traduce in 34,4 km/l. Quanto costa? Si parte da una base di 35.000 euro ma con la promozione si scende a 31.000. Ioniq è tra le auto ibride 2020 con ecoincentivo.

Commenta per primo