Bentley Continental GTC V8

Bentley potrebbe passare sotto il controllo di Audi

Bentley da Porsche ad Audi?

27 ottobre 2020 - 11:00

Che il gruppo Volkswagen sia grande non c’è dubbio, e proprio per questo è difficile tenere a mente quanti marchi ne facciano parte. Oltre al marchio principale, ci sono anche Seat, Skoda, Audi e Porsche. Sul fronte del lusso allo stato puro il gruppo può contare anche su Bentley dal 1998. Proprio il gruppo tedesco ne ha decretato la rinascita, dopo la stagnazione durante l’appartenenza a Rolls-Royce, ma ora le cose potrebbero cambiare: se ora il marchio è gestito da Porsche, dal prossimo anno potrebbe passare nelle mani di Audi, divenendone una sorta di sussidiaria.

Le nuove vetture Bentley avranno base Audi?

Questa supposizione deriva dall’annuncio del nuovo SUV della lussuosa casa britannica, che affiancherà la già presente Bentayga che sarà infatti basato su Audi, che non solo fornirà la piattaforma per la nuova vettura, ma anche tutte le principali tecnologie di ADAS e di infotainment, oltre che di meccanica, attualmente presenti sui SUV di Audi.

Bentley è infatti ora controllata da Porsche, ma nel nuovo piano del gruppo Volkswagen sembrerebbe che sia previsto, per il marchio inglese, un passaggio direttamente e totalmente ad Audi, dove secondo l’azienda potrebbe ottenere più possibilità di sviluppo sfruttandone le tecnologie.

Questa novità delle vetture Bentley rientra in realtà in una visione più grande, volta alla riorganizzazione dei suoi marchi premium in virtù di una ricerca di maggiori economie di scala e soprattutto di una produzione che favorisca le vetture elettriche. Volkswagen (che comunque non ha commentato questo rapporto) ha di recente rivisto il futuro dei suoi marchi Premium, e il passaggio delle vetture Bentley da Porsche ad Audi rappresenterebbe una sorta di “contentino” per il marchio dei quattro anelli, che ha visto la perdita sia di Lamborghini che di Ducati, passati direttamente sotto il controllo di Ingolstadt.

D’altra parte, l’autunno è sempre stato un periodo di rivoluzione o riorganizzazione del colosso tedesco. Anche se per ora non sappiamo di più per quanto riguarda i marchi premiium, sappiamo che di solito Volkswagen definisce a novembre il budget e le strategie future, e proprio l’autunno è il periodo cruciale per decisioni di grande importanza, quale doveva essere la vendita di Ducati ad Harley-Davidson, poi saltata all’ultimo.

Il timore, comunque, è che le vetture Bentley perdano la loro tipicità e personalità che proprio il passaggio a Volkswagen aveva loro fatto guadagnare, dal momento che sotto Rolls-Royce le vetture Bentley erano divenute già delle sussidiarie del più grande marchio di lusso inglese. Già da ora, il gruppo tedesco viene accusato di troppa poca distinzione estetica tra i suoi marchi più generalisti, e la cosa potrebbe divenire ancor più grave e meno accettata per quanto riguarda quelli premium, come Bentley e Lamborghini, che fanno della loro unicità e originalità la chiave del loro successo e del loro apprezzamento.

 

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social. Vi invitiamo a seguire Quotidianomotori.com su Google News, ma anche su FlipboardFacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Rimac C_Two Crash Test

Il video del crash test di una hypercar elettrica da 2 milioni di dollari

Lamborghini libro Dove Perché Chi Quando Cosa

Lamborghini. Dove perché chi quando cosa. Il libro ufficiale della casa del Toro.

Maserati 3200 GT

5 supercar anni 90 da comprare oggi che sono diventate economiche