Blocco traffico Milano 2 febbraio

Blocco traffico Milano Domenica 2 Febbraio: chi può circolare?

2 Febbraio: blocco totale dalle ore 10 alle ore 18

1 febbraio 2020 - 18:15

Per il blocco del traffico a Milano per Domenica 2 Febbraio è stato disposto il divieto di circolazione a tutti i veicoli dalle ore 10:00 alle ore 18:00 con le deroghe ed eccezioni come da Ordinanza n.4 del 29/01/2020.

Quali sono veicoli possono circolare durante il blocco del 2 Febbraio?

A Milano possono comunque circolare tutti i veicoli con le seguenti caratteristiche:

  • elettrici leggeri da città, ibridi e multimodali, micro veicoli elettrici ed elettroveicoli ultraleggeri
  • veicoli elettrici
  • veicoli ibridi plug-in e ibridi range-extended circolanti solo in modalità elettrica
  • muniti di impianto a gas naturale o gpl
  • appartenenti a Forze Armate, Protezione Civile, Croce Rossa e ad altre categorie che assicurano servizi di finalità pubblica o sociale
  • veicoli muniti di contrassegno per il trasporto di portatori di handicap
  • scuola bus e mezzi di trasporto pubblico locale

Quali parcheggi si possono utilizzare per entrare a Milano?

Il trasporto pubblico locale sarà potenziato, sono quindi esclusi dal divieto di circolazione i parcheggi di interscambio posti in corrispondenza delle stazioni periferiche dei mezzi pubblici:

  • Cascina Gobba
  • Forlanini
  • San Donato 1 e 2
  • Bisceglie
  • Lampugnano
  • Molino Dorino
  • San Leonardo
  • Famagosta
  • Tratto stradale di via Ripamonti tra il Comune di Opera e via Gagini in corrispondenza del capolinea tranviario del 24
  • Tratto stradale compreso tra le Cascine Guascona e Guasconcina ed il capolinea della linea automobilistica del trasporto pubblico locale in via Jemolo.

Strade escluse dal divieto di circolazione

Il blocco della circolazione non si applicano a:

  • autostrade
  • strade di interesse regionale
  • tratti di collegamento tra le strade sopra indicate e gli svincoli autostradali
  • tratti di collegamento tra le strade sopra indicate e i parcheggi in corrispondenza delle stazioni periferiche dei mezzi pubblici.

La Regione Lombardia è contraria al blocco

Dopo il blocco annunciato dal Sindaco del capoluogo meneghino Beppe Sala è insorta la Regione Lombardia. “No al divieto totale della circolazione delle auto nel Comune di Milano“: è la posizione della Regione sull’iniziativa anti-smog annunciata per domenica prossima.

La contrarietà sulla “domenica a piedi” è stata formalizzata con una mozione urgente approvata a maggioranza dal Consiglio regionale. Il testo, presentato dalla Lega, “impegna il Presidente e la Giunta regionale a chiedere al Comune di Milano di non bloccare per domenica 2 febbraio le auto Euro 5 e 6”.

L’assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, commenta il blocco del traffico deciso dal Comune di Milano per la giornata di domenica 2 febbraio: “Siamo all’esempio di demagogia in salsa green. Il sindaco di Milano Beppe Sala sa bene che dopo il blocco di domenica, lunedì le polveri non miglioreranno. Sa altrettanto bene che se arriva un po’ di pioggia o un po’ di vento certamente i risultati saranno molto più importanti del blocco del traffico. Con questa operazione vuole rincorrere un po’ il facile consenso di chi vuole che si faccia qualcosa a tutti i costi anche se i risultati non sono significativi”.

“Quella per l’ambiente è una battaglia di lungo periodo, che si realizza attraverso misure strutturali e scelte di ampia visione. Allo stesso tempo, però, le condizioni attuali mi inducono a intervenire in modo contingente.” – questa è la conferma del Sindaco sul blocco traffico a Milano previsto appunto per domenica 2 febbraio. Per questo motivo, domenica 2 febbraio, Milano sarà chiusa alla circolazione delle auto.

Blocco traffico Milano: il messaggio del Sindaco Beppe Sala

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Suzuki Swace

Suzuki Swace: tutte le informazioni sulla nuova ibrida giapponese

Kia auto elettriche 2027

Kia auto elettriche 2027: 7 nuovi modelli 100% elettrici

Focus mobilità Italia 2020

Focus mobilità Italia 2020: il 45% degli italiani vorrebbe acquistare un’auto