BMW i8 LimeLight Edition

BMW i8 LimeLight Edition, con interni in Alcantara

E' stata presentata a Milano.

5 dicembre 2019 - 17:00

BMW i8 Roadster LimeLight Edition, un allestimento che va a rendere ancora più particolare un’auto che già di per sé si è sempre fatta molto notare per il suo design futuristico e spigoloso, e il suo voler essere la prima Roadster sportiva di lusso ibrida plug-in.

BMW i8 Roadster LimeLight Edition: colore ed estetica Camp

Già in un più sobrio nero la BMW i8 non passa certo inosservata: questo grazie ad un design che sembrava provenire da qualche anno nel futuro, con le sue forme rigide, spigolose, che nel 2015 andavano un po’ in controtendenza con le linee ancora piuttosto morbide della maggior parte delle auto in circolazione e anticipavano quelle attuali e che vedremo almeno per la prima metà del prossimo decennio.

Ma la BMW i8 Roadster LimeLight Edition va ancora oltre. La carrozzeria è infatti di uno stupendo colore verde Lime molto acceso, dall’aspetto fluo che riporta subito alla mente i primi anni 2000, quando ci fu l’esplosione dei neon e dei colori sgargianti, che risaltavano soprattutto al buio creando grande contrasto. Qui il contrasto non è dato solamente dal buio, ma anche dalle numerosi parti colorate in nero lucido: i cerchi, gli specchietti, i montanti anteriori, la tela del tettuccio apribile, e anche parti del cofano, del frontale, e del posteriore.

Questa configurazione ricorda anche l’estetica Camp anni 80, specie perché nel momento della presentazione al verde brillante della carrozzeria si univano quello delle luci di esposizione tendenti al viola e di sfondo anche quelli delle insegne e delle vetrine degli altri negozi. Inoltre, se siete appassionati di cinema, l’effetto che questa vettura e i suoi colori brillanti hanno a contrasto col buio vi ricorderà sicuramente la fotografia del film Taxi Driver di Martin Scorsese.

La stessa linea è naturalmente ripresa anche all’interno dell’abitacolo, in questo allestimento creato in collaborazione con Alcantara che si è occupata di sedili, pannelli porta, plancia e volante rivestiti del suo splendido e particolare tessuto, davvero piacevole al tatto – al punto che persino Microsoft da 3 anni lo sceglie per i suoi Surface Pro e Surface Laptop. L’atelier italiano ha usato forature laser per un disegno che si ispira direttamente al logo della casa bavarese, con impunture e ricami a contrasto dello stesso color Lime della carrozzeria.

Un tessuto, quello di Alcantara, non solo di grande effetto e comodità, ma anche particolarmente resistente e in grado di dare al pilota il giusto grip per la guida sportiva ricercata proprio con la BMW i8.

BMW i8 Roadster LimeLight Edition all’insegna della sostenibilità

Alcantar è un atelier da sempre attento alla sostenibilità visto il suo materiale 100% Carbon Neutral, che gli ha permesso di essere la prima azienda italiana ad ottenere il riconoscimento di Carbon Neutrality da TÜV SÜD dal 2009 ad oggi per dieci anni consecutivi. Siamo quindi di fronte ad un altro punto della sostenibilità ambientale che BMW ha cercato con la produzione di una roadster ibrida plug-in. Ricordo infatti che la BMW i8 unisce un motore elettrico da 131CV e 250 N/m di coppia a un motore TwinPower Turbo da 231CV e 320 N/m, che insieme vanno a dare alla i8 una potenza di 362 CV e 570 N/m.

Questo permette di viaggiare in modalità full-electric a bassi regimi e in città, potendo nel frattempo di una velocità massima di 250km/h che però produce appena 46g di CO2/km.

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Roger Dubuis Excalibur Essenza SCV12

Roger Dubuis Excalibur Essenza SCV12: l’hypercar incontra l’hyperwatch

Honda Civic Type R 2020

Honda Civic Type R 2020: le nuove versioni Limited Edition e Sport Line

obd2

OBD2: i migliori Scanner Diagnostici 2020