Ecco perchè Ferrari non consente di vendere l’auto appena acquistata

Nicola Spada
21/09/2022

Ecco perchè Ferrari non consente di vendere l’auto appena acquistata

Se c’è una cosa che possiamo dire di Ferrari è che come lei, non c’è un’altra casa automobilistica al mondo, anche quando proibisce la vendita di una vettura appena acquistata. Si, perchè Ferrari vende solo automobili: vende uno stile di vita. Sappiamo che tutti i potenziali acquirenti vengono esaminati per verificare se saranno adeguati ambasciatori del marchio, quindi non bastano i soldi per mettere le mani sul volante di un’auto del Cavallino.

Ma una volta che avrete acquistato l’auto dei vostri sogni, dovrete essere disposti a vivere secondo il codice stabilito a Maranello. Nel 2021 la Ferrari ha venduto 11.155 veicoli e, sebbene si tratti di un nuovo record per l’azienda, non è comunque molto per un mercato globale. Quindi, se siete abbastanza fortunati da avere i soldi e da superare il severo controllo preventivo, siate assolutamente sicuri che una Ferrari sia l’auto giusta per voi. No, in questo caso non c’è il soddisfatti o rimborsati, e nemmeno il diritto di cambiare idea.

Ferrari Daytona SP3

L’acquisto di un’auto, per non parlare di una supercar costosa e prestigiosa, comporta una serie di documenti. La maggior parte di questi documenti è costituita da una serie di clausole standard, ma nel caso della Ferrari è bene leggere attentamente ogni riga. Tra le clausole scritte in piccolo ci sono restrizioni che limitano la possibilità di vendere l’auto nel caso in cui si decida di non tenerla più.

Una di queste condizioni stabilisce che non è possibile venderla durante il primo anno di proprietà. L’obiettivo della Ferrari è ovvio, ovvero di evitare una sorta di “bagarinaggio”: persone possano vendere l’auto e guadagnare ancora di più da un prodotto esclusivo e limitato rispetto a quello per cui l’ha venduta all’inizio. Ne abbiamo parlato nel caso della Purosangue, dove le attese ad auto appena presentata sono decisamente alte. In ogni caso dobbiamo tenere presente che si tratta di auto per lo più da collezione, e se qualcuno si mettesse in mezzo a fare affari di questo genere, andrebbe a rovinare un mondo che invece deve essere preservato.

E nessuno è al di sopra della legge Ferrari. Il ricchissimo e famoso Steve Wynn, noto per i suoi hotel e casinò di Las Vegas, ha provato a rivendere la sua costosissima Ferrari LaFerrari prima della scadenza dell’anno… e da Maranello gli hanno tolto la concessionaria Ferrari.

Il contratto prevede anche che non si possa vendere l’auto senza avvisare Ferrari, anche dopo la scadenza dell’anno iniziale, perché quest’ultima vuole avere il diritto di prelazione sull’acquisto del veicolo. In conclusione: sappiate a cosa andate incontro quando comprate una Ferrari. A Maranello non scherzano.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram