Nuova Ford GT MK II

Nuova Ford GT MK II: supercar da pista in edizione limitata

La Ford GT MK II è stata progettata dando libero sfogo alla creatività sportiva, in edizione super limitata!

11 novembre 2019 - 10:30

Nuova Ford GT MK II è l’edizione limitata, da pista per un nuovo livello di performance della Ford GT.

Con una potenza di 700CV, un motore 3.5 EcoBoost, un’aerodinamica e una maneggevolezza da gara, la GT MK II è stata sviluppata congiuntamente da Ford Performance e Multimatic, che sono partiti dagli insegnamenti dei successi della supercar Ford GT, ottenuti nelle gare FIA World Endurance Championship e IMSA WeatherTech SportsCar Championship – ciò nonostante, la GT Mk II è stata progettata dando libero sfogo alla creatività sportiva, indipendentemente dai regolamenti e dalle limitazioni da gara.

La GT MK II sprigiona il pieno potenziale della supercar Ford GT senza alcuna limitazione dettata dagli organi sanzionatori delle corse. È la supercar che più si avvicina alle prestazioni delle Ford GT vincitrici di Le Mans, e permette di vivere emozioni molto simili a quelle che si vivono in gara.

Con un’edizione limitata a soli 45 esemplari e prezzo di listino di partenza di circa 1.2 milioni di dollari, la GT MK II si aggiunge al line-up delle supercar dell’Ovale Blu, insieme alle GT da corsa vincitrici della 24 Ore di Le Mans nel 2016 e alla supercar Ford GT.

Costruita a Markham, in Ontario, la MK II prende vita nello stabilimento principale dedicato alla Ford GT, prima di essere trasferita in uno stabilimento specializzato della Multimatic Motorsports dove viene trasformata nella Ford GT Mk II.

La Ford GT Mk II è il risultato di miglioramenti aerodinamici e del motore e condivide le caratteristiche distintive sia con la supercar GT da strada sia con la GT da corsa. Molti dei suoi componenti sono stati collaudati in pista nelle gare di endurance più avvincenti al mondo.

L’ampio doppio spoiler posteriore supera, in termini di carico aerodinamico, quello della Ford GT da corsa. Sono stati incorporati un nuovo splitter e un nuovo diffusore anteriore da corsa, oltre a nuove feritoie per l’aria dei parafanghi, che aiutano a bilanciare ulteriormente la deportanza posteriore.

Queste importanti modifiche all’aerodinamica consentono alla GT Mk II di generare oltre il 400% in più di deportanza rispetto alla Ford GT, mentre gli elementi aerodinamici fissi, le sospensioni collaudate da gara e gli pneumatici da corsa Michelin Pilot Sport consentono alla supercar di esercitare una trazione laterale di oltre 2 g.

La GT Mk II è anche più leggera e più agile. L’altezza di guida e le modalità di guida sono state eliminate, con un
risparmio di peso di oltre 90 kg, mentre gli ammortizzatori DSSV regolabili in 5 modalità lavorano con un’altezza da terra fissa – abbassata per migliorare la maneggevolezza e mantenere la Mk II il più efficiente possibile da un punto di vista aerodinamico.

La Ford GT Mk II è dotata del motore 3.5 EcoBoost che alimenta sia la Ford GT da corsa sia la versione stradale, ma poiché la Mk II non deve fare proprie le limitazioni di alcun organo sanzionatorio, è in grado di generare 200CV in più rispetto alla versione da gara, rendendo la Mk II la versione più potente di sempre della Ford GT.

Il 3.5 EcoBoost è abbinato alla stessa trasmissione a doppia frizione a sette rapporti della Ford GT stradale, ma appositamente calibrato per la pista.

Per la GT Mk II è stata aggiunta una presa d’aria sul tetto che ricorda quella del motore delle auto da corsa, per alimentare il motore ausiliario, la frizione e i radiatori della trasmissione, offrendo alla Mk II un raffreddamento ottimale per affrontare anche le giornate più estreme su pista.

L’aumento della potenza del motore è abbinato a una migliore capacità di frenata. La Mk II offre prestazioni di frenata superiori alle GT da corsa, utilizzando i freni in carbonio ceramico della vettura stradale, tra cui freni Brembo anteriori da 15.5’’ e posteriori da 14.1’’. Gli esclusivi cerchi in alluminio forgiato da 19’’ sono abbinati a pneumatici da gara Michelin Pilot Sport GT.

La parte anteriore e il cofano della Mk II ricordano quelli della vettura stradale, così come i fari avvolgenti caratteristici della Ford GT.Le modifiche agli interni includono un sedile da corsa Sparco su misura con imbracatura da corsa a sei punti e un sedile passeggero opzionale. È stato anche aggiunto un sistema di acquisizione dei dati MoTeC che funge anche da display per la telecamera posteriore, fornendo informazioni fondamentali al pilota.

SEGUICI SU:
Facebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Prodotti pulizia auto

Prodotti pulizia auto: i migliori, gli indispensabili, gli economici

Jaguar Artissima Roadshow

Jaguar Artissima Roadshow: JaguArt, il progetto per i nuovi talenti dell’arte

pompe bianche benzina no logo

Pompe bianche 2020: cosa sono e dove sono in Italia