Hyundai Elantra N TCR

La Hyundai Elantra N TCR è cattivissima, e bellissima!

Il reparto corse Hyundai ci sa fare davvero!

28 settembre 2020 - 10:08

Chi avrebbe mai detto solo una quindicina di anni fa che una Hyundai potesse essere così cattiva, ma anche bella. Merito dello sforzo fatto dalla casa coreana nel mondo delle competizioni, che in questo caso ha portato alla nascita della Hyundai Elantra N TCR per i team clienti. Hyundai Elantra N TCR è stata presentata nei giorni scorsi al Salone dell’Automobile di Pechino, dopo i primi tre mesi di test intensi, durante i quali l’auto ha già completato 5.000 km in pista. Il nuovo design espande ulteriormente l’offerta di Hyundai Motorsport ai concorrenti dei campionati TCR, affiancandosi alla i30 N TCR ed alla Veloster N TCR. La nuova vettura destinata ai team in quei mercati in cui viene venduta Hyundai Elantra.

Il lavoro sul progetto è iniziato da zero, consentendo ai progettisti e agli ingegneri del reparto corse dei clienti di sfruttare sia il telaio stabile e ad alte prestazioni di Elantra sia la classica forma della berlina per ottimizzare il design. Sono stati anche in grado di applicare l’esperienza acquisita da più di due anni di corse dei clienti con i30 N TCR e Veloster N TCR per creare il miglior pacchetto da corsa complessivo, cogliendo anche l’opportunità di migliorare le auto esistenti, ove possibile.

In linea con le normative TCR, Hyundai Elantra N TCR è a trazione anteriore ed è alimentato da un motore turbocompresso da due litri. L’auto condividerà lo stesso cambio a sei marce azionato con leve al volante degli altri modelli Hyundai TCR. Dopo un primo test a giugno, lo sviluppo di Hyundai Elantra N TCR era già a buon punto. Il team di ingegneri responsabile della vettura ha visitato numerosi circuiti in Europa per lo sviluppo dei vari pacchetti. Nell’ambito del programma di test, il reparto Customer Racing ha chiesto l’opinione di diversi piloti.

Questo include il “nostro” Gabriele Tarquini. La gamma di feedback raccolti creerà un pacchetto finale a tutto tondo che si adatta perfettamente all’attenzione per il cliente dei regolamenti TCR da aggiungere al successo delle auto costruite da Hyundai Motorsport in serie in tutto il mondo.

Entusiasta come sempre Gabriele Tarquini: “Come pilota Hyundai Elantra N TCR ha dimostrato di essere una vettura molto divertente da guidare, già dai primi test. Ho potuto completare molti giri in macchina nei test, guidando sia la versione sprint sia quella endurance, che sono in fase di sviluppo insieme. L’esperienza in più che Hyundai Motorsport Customer Racing ha avuto con la i30 N TCR e Veloster N TCR ha dimostrato che siamo in grado di ottenere buoni progressi nello sviluppo della nuova vettura sin dall’inizio. Ci sono molti piccoli cambiamenti che i team dei clienti e i piloti apprezzeranno, come i miglioramenti nel sistema di sterzo rispetto alle vetture precedenti. Chiaramente l’Hyundai Elantra N TCR è più grande in dimensioni, ma la maneggevolezza fa sì che al volante non si possa notare la differenza. Abbiamo comunque ancora molte opportunità per affinare ulteriormente il telaio, e creare un pacchetto competitivo per i clienti Hyundai.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Waze Mille Miglia 2020

Waze Mille Miglia 2020: l’app è Mobility Partner della 38 edizione

Bentley interni personalizzati

Bentley interni personalizzati: oltre 5000 combinazioni fra essenze in legno, pannelli e finiture

Fiat Panda Elettra

Fiat Panda Elettra e Panda Aria e l’incredibile storia delle elettriche Fiat