Asta Lamborghini LM002

Asta Lamborghini LM002: tamarrissima a Palm Beach!

Che mostro!!

13 marzo 2020 - 21:00

Asta Lamborghini LM002 – Chi ritiene Lamborghini Urus il primo SUV della casa del toro, forse si è dimenticato che Lamborghini ha molta più esperienza per i veicoli pesanti di quanto si creda. A metà anni ‘80, infatti, la casa presentò un modello palesemente indirizzato al mercato nordamericano e ancor più per quello degli sceicchi arabi, un fuoristrada in tutto e per tutto che non rinunciava però alla comodità e al lusso sempre garantiti dalla prestigiosa casa bolognese: il Lamborghini LM002.

Asta Lamborghini LM002: spartano fuori, ateniese dentro

Esotico, selvaggio, senza tempo: il Lamborghini LM002 fa parte di quei fuoristrada che offroad ci sanno andare davvero, una Lamborghini in tutti i sensi che tiene conto della lunga tradizione Lamborghini per i mezzi pesanti. Fu presentato nel 1986 e fin da subito trovò fan in tutto il mondo, e non solo dai principi arabi che notoriamente perdono la testa per mezzi di questo genere, grandi, rialzati, imponenti e “leggermente” tamarri. Il SUV infatti trovò consenso anche perché oltre al lusso apprezzato dai ricchissimi, garantiva la praticità nell’uso professionale.

L’esterno, del resto, ricorda molto più un pick-up da lavoro rispetto a quanto oggi fa il più pettinato e blasonato Lamborghini Urus (che invece piace molto agli europei). La carrozzeria è molto spartana, rigida, senza alcun tipo di fronzoli e fatta per resistere nello sterrato, in fuori strada grazie alle numerose protezioni e a un telaio molto resistente. L’aspetto così rude non deve però trarre in inganno: è grezzo, sì, ma si tratta pur sempre di un diamante.

Se tra chi legge c’è qualcuno abituato agli interni di una Countach, allora sicuramente si sentirà a suo agio sedendosi all’interno di questo Lamborghini LM002. Gli interni sono un tripudio di classe e raffinatezza, con sedili in pelle chiara tessuti e cuciti a mano, e plancia in bellissimo legno. Lamborghini, infatti, non ha voluto che un mezzo fuoristrada facesse rinunciare al suo proprietario la comodità, che quindi doveva essere mantenuta anche in superfici che non sono quelle asfaltate.

L’azienda di Sant’Agata Bolognese realizzò in tutto 328 esemplari del Lamborghini LM002, gli ultimi dei quali furono venduti nel 1993. Da allora e fino al 2018, la casa del Toro non ha prodotto altri SUV.

Asta Lamborghini LM002: un toro scatenato

il modello all’asta di Palm Beach è stato costruito nel settembre del 1991, e ha una carrozzeria rifinita in nero opaco a contrasto con degli interni in pelle marrone chiara a profili neri. Si tratta di un modello che ha percorso meno di 29.000 km e che monta il motore di tutte le LM002 prodotte: un Lamborghini V-12 da 450CV, lo stesso della Countach – il paragone di prima non era certo a caso! Un motore che gli permette un’accelerazione 0-100 in appena 7,7 secondi, un risultato notevole considerata la stazza.

Il modello all’asta Sotheby’s di Palm Beach, che si terrà il prossimo 20 marzo, parte da una base compresa tra i 275 e i 325mila dollari, e comprende anche alcuni accessori depoca, tra cui un argano con passacavo a rullo, e uno stereo a chilometri Alpine. Ed è presente anche l’originale manuale del conducente, che non si sa mai!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Lagonda AURA

Lagonda AURA: la berlina del futuro al Master TAD 2020

offerte auto Luglio 2020

Offerte auto di Agosto 2020: le promozioni migliori del mese

Jaguar Land Rover guida autonoma

Jaguar Land Rover guida autonoma: il software per ridurre la cinetosi