Inquinamento Lombardia: migliora la qualità dell’aria con la riduzione di Pm10 e Nox

Gianluca V.
07/12/2021

Inquinamento Lombardia: migliora la qualità dell’aria con la riduzione di Pm10 e Nox

L’inquinamento in Lombardia sta diminuendo. I dati dimostrano infatti che le misure messe in atto dalla Regione sono efficaci. Nel triennio 2018-20 la Lombardia ha conseguito una riduzione di Pm10 e Nox, più in generale delle emissioni inquinanti in atmosfera. Lo ha confermato Raffaele Cattaneo, assessore regionale all’Ambiente e Clima, commentando i dati del monitoraggio a tre anni sullo stato di attuazione del PRIA (Piano Regionale Interventi per la qualità dell’Aria).

Inquinamento Lombardia: riduzione Pm10 e Nox

Il calo è stato possibile grazie ad una diminuzione di tutti i valori. Infatti, gli ossidi di azoto (Nox), i composti organici volatili (COV), il monossido di carbonio (CO) e il particolato (PM10 e PM2.5) hanno fatto registrare riduzioni superiori rispetto alle aspettative.

Inquinamento Lombardia: i dati

Al 2020 si registra una riduzione degli ossidi di azoto pari a 4.364 tonnellate su un target previsto al 2025, per rientrare nei limiti posti dall’Unione Europea, pari a 6.356 tonnellate. Mentre per il Pm10 al 2020 le riduzioni registrate sono state pari a 3.315 tonnellate su un target al 2025 pari a 6.344 tonnellate.

Questi dati, confermano che la Regione Lombardia è in linea con l’obiettivo del Piano Regionale Interventi per la qualità dell’Aria di rientrare nei limiti al 2025. Questi i motivi della riduzione Pm10 e Nox: calo traffico privato a favore di trasporto pubblico ed efficientamento energetico.

 

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!