Porsche Design 1919 Globetimer UTC All Black

Porsche Design 1919 Globetimer UTC All Black: aggiornato giorno e notte, in tutto il mondo

La nuova edizione dell’orologio World Time

20 luglio 2021 - 14:00

Porsche Design 1919 Globetimer UTC All Black: due anni fa, Porsche Design ha lanciato sul mercato il 1919 Globetimer UTC, un orologio GMT che offre una funzionalità intelligente, una leggibilità ottimizzata e precisa ed un funzionamento facile. Indipendentemente da dove ti porta il tuo viaggio, il semplice utilizzo di un pulsante resetta la lancetta delle dodici ore e indica l’ora locale.

Disponibile in passato in tre differenti varianti di colore, questo cronometro certificato indosserà a partire da agosto la sua veste All-Black. L’orologio presenta un caratteristico rivestimento in carburo di titanio nero e un cinturino realizzato con la pelle degli interni delle vetture – ridotto, sportivo e come ci si aspetta da un orologio Porsche Design, con un’ottimale leggibilità.

Porsche Design 1919 Globetimer UTC All Black: come funziona

Il 1919 Globetimer UTC non solo incarna lo spirito sportivo dell’auto al polso, ma è sempre pronto ad intraprendere un viaggio, ovunque nel mondo. Derivato dalla semplice e precisa gestione del cambio a doppia frizione Porsche, il quadrante delle 24 zone temporali nel mondo può essere regolato con l’incremento di un’ora – senza perdere l’ora corrente, ma semplicemente tramite la pressione del pulsante sagomato che è incorporato nella cassa.

Ad ogni click questo pulsante fa avanzare di una posizione in senso orario la lancetta corta dell’ora locale. Quando si vola verso est, premendo il pulsante “+” si arriva nella seconda zona temporale con l’intervallo di un’ora, mentre andando verso ovest e premendo il tasto “- “ le lancette dell’UTC andranno in direzione opposta, muovendosi automaticamente ma rimanenza sempre sincronizzate.

Per assicurarsi che l’operazione avvenga a mezzanotte e non a mezzogiorno, è necessario che il tempo venga impostato correttamente una sola volta, grazie all’ausilio di una finestrella circolare posizionata nella parte sinistra del quadrante che si colora di bianco o di nero a seconda che sia giorno o notte, facilitando così questo compito. Porsche Design ha tenuto in considerazione anche il tempo indicato da una seconda e ben visibile lancetta delle ore con una distinta punta luminosa, che gira una volta ogni ventiquattro ore, indicando l’ora di casa.

Porsche Design 1919 Globetimer UTC All Black: leggibilità

Al fine di poter visualizzare intuitivamente il tempo da ogni angolazione, il raggio del quadrante è stato disegnato nel modo più largo possibile, mentre la cassa in titanio è stata realizzata in modo particolarmente sottile. Lo stile altamente equilibrato conferisce all’orologio una leggerezza unica, ulteriormente esaltata dal cinturino dalla forma elegante. I colori a contrasto, le lancette distinte, gli indici e i numeri vengono arricchiti con l’utilizzo del Superluminova, un materiale luminoso non radioattivo che facilita la leggibilità, anche in condizioni di scarsa visibilità. Inoltre, il vetro zaffiro viene protetto da un trattamento antiriflesso a sette strati e un trattamento extra duro.

Porsche Design 1919 Globetimer UTC All Black: movimento

L’ultima versione del 1919 Globetimer UTC All Black è alimentata dal calibro Porsche Design Werk 04.110. Il movimento è dotato del rotore di carica bidirezionale a sfera originale Porsche Design, con una riserva di carica di 38 ore con il suo bilanciamento a 4 Hertz. La parte anteriore del calibro è dotata di un innovativo meccanismo del fuso orario, sviluppato appositamente da Porsche Design e prodotto dallo specialista di complicazioni svizzero Dubois-Dépraz.

Prima di iniziare la produzione in serie, i meccanismi sono stati sottoposti a numerosi test a lungo termine nel rispetto dei severi criteri di Chronofiable. I candidati al test di impatto ricevono un colpo equivalente a quasi 5.000 volte del loro peso, mentre ogni pulsante deve resistere ad almeno 10.000 cicli di commutazione, molto di più rispetto a quanto l’orologio possa sopportare, anche in condizioni estreme di utilizzo. Prima di essere celato all’interno della cassa, ogni movimento deve anche dimostrare la sua precisione di cronometraggio per quindici giorni consecutivi presso l’Official Swiss Chronometer Testing Institute (COSC).

Il calibro non deve perdere più di quattro, né guadagnare più di sei secondi al giorno, durante i quindici giorni di prova. Sempre in questo periodo, il movimento viene sottoposto a test in cinque direzioni diverse e a tre temperature. La cassa in titanio da 42 millimetri, resistente all’acqua fino a 100 metri e dotata di un rivestimento in carburo di titanio nero, si abbina perfettamente al cinturino in pelle nera, realizzato con la stessa pelle degli interni delle vetture Porsche.

Questa combinazione non solo rende il 1919 Globetimer UTC un compagno di viaggio indispensabile, ma una vera e propria istituzione con il suo design purista monocromatico.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MCS campagna autunno inverno 2021

MCS campagna autunno inverno 2021: omaggio alle Dolomiti

Casio G-Shock Mudmaster

Casio G-Shock Mudmaster: il primo orologio realizzato in carbonio forgiato

Homme Plissé Issey Miyake Wakouwa

Homme Plissé Issey Miyake Wakouwa: la nuova sneakers Chambray Deck Shoes-Hi