Aprilia RSV4 XTrenta: estrema, performante ed esclusiva

Caterina Di Iorgi
05/09/2022

Aprilia RSV4 XTrenta: estrema, performante ed esclusiva

Aprilia RSV4 XTrenta è confezionata dal Reparto Corse di Noale sfruttando tecnologie mai prima d’ora così vicine a quelle utilizzate in MotoGP in termini di materiali, componenti, elettronica, attenzione ai dettagli e soprattutto aerodinamica, un settore divenuto negli ultimi anni di fondamentale importanza e nel quale Aprilia Racing ha dimostrato di essere all’avanguardia con la RS-GP impegnata nella stagione 2022.

Aprilia RSV4 XTrenta: caratteristiche

Aprilia RSV4 XTrenta

Tutte le parti della carenatura in carbonio sono realizzate da PAN Compositi con gli stessi procedimenti utilizzati in MotoGP e incorpora sia le ali anteriori di nuova concezione, capaci di garantire più carico e al contempo minor resistenza all’avanzamento, sia le inedite appendici posteriori, sul codone. Ma non è tutto: RSV4 XTrenta è la prima moto al mondo a montare sul forcellone la “under wing”, l’ala inferiore che equipaggia le RS-GP dal 2019 e chiamata comunemente in MotoGP “cucchiaio”. I risultati della nuova configurazione parlano chiaro: il carico aerodinamico aumenta del 25%, riducendo al contempo la resistenza del 4%.

Partendo dalla già eccellente base rappresentata dalla Aprilia RSV4 Factory 2022, gli interventi di Aprilia Racing hanno riguardato ogni area, a partire dal motore che raggiunge la straordinaria potenza di 230 cavalli. Questo grazie all’aumento del rapporto di compressione, che lavora in simbiosi con un impianto di scarico specifico in titanio e carbonio, realizzato dal partner SC Project che cura e sviluppa tutti gli scarichi racing Aprilia. Completa la dotazione un filtro aria Sprint Filter che utilizza materiali con specifica MotoGP e Formula 1. Come optional sarà disponibile un silenziatore full-titanium il cui design deriva direttamente dall’unità utilizzata in MotoGP. Alla luce delle elevate prestazioni e dell’impiego gravoso in pista, i radiatori acqua e olio sono Taleo Tecnoracing di derivazione Superbike.

Le prestazioni del V4 italiano vengono gestite da una centralina Magneti Marelli con calibratura specifica, mentre la trasmissione prevede una corona in titanio marchiata PBR (altra esclusiva di XTrenta). La suite elettronica di RSV4 XTrenta viene controllata dalla pulsantiera racing JetPrime, mentre tra gli accessori si segnalano pedane, leve manubrio e tappo carburante CNC by Spider.

Dal punto di vista ciclistico, il rigoroso telaio della RSV4 viene affinato grazie a sospensioni Ohlins modificate dai tecnici Aprilia MotoGP in collaborazione con Andreani. La piastra sterzo ricavata dal pieno è esclusiva Aprilia Racing. L’impianto frenante è il top disponibile sul mercato, a marchio Brembo, composto all’anteriore da pinze monoblocco ricavate dal pieno GP4-MS e dischi T-drive da 330 millimetri. I cerchi Marchesini M7R GENESI forgiati in magnesio calzano penumatici slick Pirelli Diablo SBK con misure 120/70 e 200/65, con mescola SC-1 anteriore ed SC-X posteriore. La riduzione di peso ruota è pari a circa 2 kg rispetto allo standard.

La livrea della nuova Aprilia RSV4 XTrenta, utilizzata da Lorenzo Savadori nel GP di Austria, rappresenta una lettura in chiave contemporanea di quella che Aprilia sfoggiava nel 1992 nel Motomondiale classe 125, in occasione del primo dei 54 titoli mondiali che fanno del suo palmarès uno dei più ricchi del motociclismo sportivo.

Aprilia RSV4 XTrenta: prezzo

Aprilia RSV4 XTrenta

Ciascuno dei 100 esemplari di Aprilia RSV4 XTrenta, proposto al prezzo di 50.000 Euro esclusa IVA, sarà prenotabile esclusivamente online, accedendo all’area web factoryworks.aprilia.com. I fortunati acquirenti avranno anche la possibilità di ritirare il proprio esemplare presso Aprilia Racing, con contestuale visita in esclusiva al reparto corse di Noale, e riceveranno oltre alla versione limitata e numerata di RSV4 anche il telo coprimoto e il tappetino dedicati.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.