Harley-Davidson LiveWire: 225 km di autonomia, prenotabile anche in Italia

16 aprile 2019 - 12:10

Uno schermo a colori con tecnologia touch screen TFT collocato sopra il manubrio fornisce al rider un’ampia gamma di informazioni con una visualizzazione efficace e di facile lettura. Lo schermo è regolabile per garantire a guidatori delle più diverse stature l’angolo di lettura ottimale. Lo schermo TFT consente inoltre di accedere all’interfaccia per le funzioni di connettività Bluetooth, navigazione, audio musicale e altro.

La moto elettrica LiveWire presenta una batteria principale (definita RESS – Rechargeable Energy Storage System) a ioni di litio con celle collocate in un involucro di alluminio pressofuso alettato, disegnato per assicurare una funzione di raffreddamento. La LiveWire è in oltre equipaggiata con una piccola batteria 12 volt a ioni di litio che alimenta sistemi ausiliari come luci, controlli di bordo, clacson e schermo della strumentazione.

La carica può essere completata utilizzando un caricatore di bordo di Livello 1 che può essere collegato a una presa standard con un cavo sistemato sotto la sella della moto. La LiveWire può anche essere caricata con caricatori di Livello 2 e Livello 3, o DC Fast Charge (DCFC), attraverso un collegamento SAE J1772, (per il mercato USA), o dispositivi di collegamento CCS2 – IEC tipo 2 per i mercati internazionali. Tutti i concessionari Harley-Davidson che venderanno il modello LiveWire offriranno ai clienti una colonnina pubblica di ricarica.

Commenta per primo