Agusta Dragster 800 RC: sportiva pura con nuovo allestimento 2019

7 novembre 2018 - 13:12

MV Agusta Dragster 800 RC 2019 interpreta al meglio la vocazione da “bruciasemafori” che l’ha resa celebre. In realtà, grazie al peso di soli 160 kg, alla potenza di 150 cavalli e all’efficace ciclistica, la Dragster 800 RC nella versione 2019 è una sportiva pura, che trova nell’allestimento a cura del Reparto Corse la sua dimensione più affascinante.

I cerchi a raggi dell’allestimento standard lasciano il posto a elementi dal ricercato disegno a nove razze in lega leggera, di inconfondibile impronta racing.

I loghi degli sponsor tecnici decorano l’essenziale carenatura della Dragster 800, insieme al numero 37, come i titoli mondiali conquistati da MV Agusta.

Il motore di MV Agusta Dragster 800 RC

A spingere MV Agusta Dragster 800 RC il tre cilindri, 4 tempi, 12 valvole con distribuzione a doppio albero a camme in testa, con tenditore meccanico. La coppia massima è di  87 Nm (8,87 kgm) a 10.100 giri/min e il raffreddamento a liquido e olio con con radiatori separati.

Sistema integrato di accensione-iniezione MVICS 2.0 (Motor & Vehicle Integrated Control System) con sei iniettori. Centralina di controllo motore Eldor EM2.0; corpo farfallato full ride by wire Mikuni; bobine pencil-coil dotate di tecnologia “ion sensing”, controllo della detonazione e misfire. Controllo di coppia con 4 mappe, Traction Control ad 8 livelli di intervento.

Cambio estraibile a sei velocità con ingranaggi sempre in presa e frizione multidisco in bagno d’olio a comando idraulico con dispositivo antisaltellamento meccanico. MV Agusta Dragster 800 RC può raggiungere la velocità di 244 Km/h. Consumo carburante combinato dichiarato, 6,8l/100 Km.

La ciclistica di MV Agusta Dragster 800 RC

Telaio di tipo tubolare a traliccio in acciaio ALS con piastre fulcro forcellone in lega di alluminio.  Sospensione anteriore di tipo forcella Marzocchi oleodinamica a steli rovesciati in alluminio con trattamento DLC, con foderi anodizzati e con sistema di regolazione esterno e separato del freno in estensione, in compressione e del precarico molla. Sospensione posteriore progressiva, monoammortizzatore Sachs regolabile in estensione, in compressione e nel precarico molla. Ammortizzatore di sterzo con sistema di regolazione manuale su 8 livelli.

Freni anteriori a doppio disco flottante (Ø 320 mm) con fascia frenante e flangia in acciaio, posteriore a disco in acciaio (Ø 220 mm).

Cerchi forgiati in lega di alluminio da 17″. Silenziatore di scarico SC Project in titanio.  Supporti dx/sx parafango anteriore, copertura cruscotto, fianchetti serbatoio e parafango posteriore in carbonio.

Kit racing:

  • Terminale di scarico in titanio SC Project Centralina per terminale di scarico SC (con mappatura dedicata scarico libero)
  • Telo copri moto
  • Certificato di origine
  • Serie limitata

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

VOLTA BCN City

Moto elettriche 2019: modelli, prezzi e autonomia

tutor attivi autostrada

Tutor in autostrada riattivati: la Cassazione dà ragione ad Autostrade

Mimoto scooter sharing: come funziona, quanto costa, gli sconti