smart working in camper

Smart working dal camper? Consigli e i trucchi per lavorare dal proprio caravan.

Come fare lo smart working dal camper e dal caravan grazie a semplici consigli per diminuire lo stress e diventare nomadi digitali.

22 marzo 2022 - 9:00

Lo smart working dal camper è essere l’idea giusta per concedersi qualche giorno fuori città, pur mantenendo le proprie abitudini lavorative.

Grazie a una nuova visione dell’organizzazione del lavoro attraverso lo smart working, il proprio pc portatile permette di lavorare ovunque. Basta aggiungere una buona connessione wifi ed il gioco è fatto. Trascorrere un periodo più o meno lungo in camper può essere un modo di prolungare la sensazione della libertà, con la possibilità di lavorare allo stesso tempo.

Quante volte avete sognato di staccare tutto la sera e andare a farvi un bagno in spiaggia? Ora è possibile, e se ci pensare bene lo smart working dal camper permette di approfittare di tariffe vantaggiose per quanto riguarda il noleggio, evitando ovviamente il caos estivo in campeggi o aree di sosta.

Negli scorsi mesi abbiamo imparato che in molti casi non è più necessario essere presenti in ufficio: perché allora non spostarsi magari di parecchi chilometri dal luogo di lavoro? Da soli o in compagnia, il viaggio in camper è un’esperienza entusiasmante e rigenerativa, e ci sono buoni motivi per sceglierlo anche come ufficio.

Lavorare dove vogliamo rende più felici, con un’influenza positiva sulla performance. Così come nel lavoro da remoto, il camper rafforza la libertà di tempo e spazio.

Aumentare le possibilità di movimento, viaggio e conoscenza migliora produttività e creatività: immaginate di parcheggiare vista mare, svegliarsi con una vista mozzafiato, e aprire il pc per cominciare lo smart working dal camper. Mica male vero?

Rispetto a un viaggio tradizionale, la necessità di pianificazione si riduce notevolmente. Senza vincoli di check-out o prenotazioni con largo anticipo, sarà possibile risparmiare in spostamenti e budget. Oltre a garantire igiene e sicurezza, non dover ricorrere a più ai mezzi pubblici, diventa utile per fare tesoro del proprio tempo, gestendolo al meglio tra ore lavorative e interessi.

Con uno spazio ridotto ma pratico a disposizione, viaggiare leggeri sarà un ritorno a una vita minima, un nuovo modo di conoscersi e ritrovarsi. Proprio per la sua capacità di permettere la scoperta di località nascoste o meno abituali, spostarsi in camper è un’esperienza rigenerante: lo smart working dal camper “pesa” meno.

C’è qualcuno che lo ha sicuramente già fatto, proprio in Italia. E se molti avranno optato per le vacanze in camper, sicuramente c’è qualcuno che avrà fatto del caravan il proprio ufficio.

 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

 

 

 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MG CyberE

MG CyberE: con lei SAIC vuole sfidare Volkswagen ID.3

blackberry qnx

Blackberry esiste ancora e lavora sugli ADAS di nuova generazione

Sixt Diamond Lounge

Siamo stati alla nuova Sixt Diamond Lounge all’aeroporto di Malpensa