La Superbusa è una Suzuki Hayabusa pazzesca da 370 cv

Claudio Ferrari
24/08/2022

Quando la Suzuki Hayabusa venne presentata nel 1999, fu uno shock per tutti. Design pazzesco e potenza mai vista prima su una moto di serie arrivando a quasi 180 cv. La Hayabusa 2021 è omologata Euro5, per accontentare ecologisti ed euroburocrati. Il motore 1.340 cc arriva a 190 cv mentre la velocità massima è autolimitata a 299 km/h.

Poteva bastare? No, perchè gli esperti di sovralimentazione di TTS Performance, con sede nel Regno Unito, sono andati oltre. La TTS SuperBusa, in edizione estremamente limitata, è una creazione extra-speciale, sviluppata in collaborazione con Kar Lee.

Chi acquisterà una TTS SuperBusa avrà la possibilità di possedere una moto con una grafica di progettazione grafica di Lee, invece di apprezzarla solo come immagine statica.

Per celebrare il 40° anniversario di TTS Performance, l’azienda sta costruendo una serie limitata di 40 TTS SuperBusa. Grazie a tutte le modifiche alle prestazioni apportate da TTS, compreso ovviamente il compressore, al momento il prototipo TTS SuperBusa raggiunge la potenza monstre di 372 cavalli.

Ciascuna delle SuperBusa vendute sarà unica nel suo genere, con ogni sorta di opzioni di prestazioni personalizzabili che il nuovo proprietario potrà scegliere. Tra queste figurano sospensioni Ohlins, pinze Brembo, varie colorazioni e grafiche che Lee ha progettato solo per questa moto e così via.

TTS Superbusa

I rendering originali presentavano alette aerodinamiche in fibra di carbonio nella parte anteriore, che saranno presenti anche sulla moto finita. In realtà sono ancora in fase di test, ma saranno un elemento reale disponibile sulla tiratura limitata. Si abbineranno alle ruote in fibra di carbonio forgiata già presenti sul prototipo e saranno incluse nel progetto finale.

Se siete interessati a ordinare una TTS SuperBusa, potete scrivere per ricevere maggiori informazioni sul sito web di TTS. Mi raccomando, solo per piloti esperti.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram