Triumph Factory Custom Thruxton e concept Rocket

Triumph presenta il progetto Factory Custom 2019, che vede due modelli come Thruxton e Rocket debuttare in una nuova veste su misura

23 gennaio 2019 - 16:29

Lanciato per la prima volta a Eicma nel 2014, con i concept TFC-1 Bobber e TFC-2 Scrambler, per il 2019 diventa ufficialmente disponibile al pubblico Triumph Factory Custom, con cui la Casa inglese propone in tiratura limitata moto esclusive in puro British custom design. Il progetto TFC prevede che ogni modello di questa serie limitata sarà realizzato, in un laboratorio dedicato interno alla fabbrica di Hinckley, per esprimere la customizzazione Triumph, con un livello superiore di prestazioni, tecnologia, specifiche e finiture.

Partendo dalle motociclette personalizzate per personaggi noti, sino alle moto impiegate in alcuni dei film più importanti della storia del cinema, dalle moto utilizzate nelle competizioni più estreme alle moto fuoristrada e da corsa, tutte sono state costruite e progettate per offrire la perfetta esperienza di guida e sono la dimostrazione delle capacità di design e customizzazione artigianale di Triumph.

Insieme ai due prototipi del 2014, il lancio del primo modello TFC disponibile per i motociclisti di tutto il mondo segna l’inizio di una nuova era speciale caratterizzata dai modelli Triumph più belli, esclusivi e desiderati. Ciascuna delle future custom limited edition numerate presenterà specifiche tecniche ed equipaggiamenti migliori, performance più elevate e un design personalizzato artigianale con dettagli e finiture esclusivi. Il primo modello a entrare in questa collezione è il cafe racer Thruxton TFC, mentre in futuro si pensa già al concept della cruiser Rocket TFC.

Triumph Thruxton TFC

Della Thruxton TFC verranno realizzati 750 esemplari, tutti con badge TFC, interfaccia strumentazione con dettagli dorati e targa numerata. Ogni proprietario di Thruxton TFC riceverà anche uno speciale welcome kit TFC, con una lettera numerata e firmata dal CEO di Triumph Nick Bloor, un libro personalizzato  e una cover  Thruxton TFC.

Triumph Thruxton TFC: finiture e dettagli

Questo modello estremizza il concetto di cafe racer con ancora più stile, potenza e prestazioni. È caratterizzato da una carrozzeria in fibra di carbonio che include una carena monopezzo. Dello stesso materiale anche parafango anteriore, unghia sella, para tacco e cappucci terminali di scarico. Ulteriori dettagli includono placca in alluminio billet con logo TFC, kit specchietti in nichel spazzolato, strumentazione a colori, sella in pelle con dettagli cuciti a mano e tappo serbatoio in alluminio.

La Thruxton TFC sarà inoltre caratterizzata da dettagli come ruote a raggi anodizzate nere, ammortizzatori RSU Öhlins e cover motore nere. Per completare il tema total black  in sintonia con la fibra di carbonio, la Thruxton TFC è disponibile in un’esclusiva verniciatura Carbon Black  con paraginocchia in alluminio spazzolato circondati da un filetto dorato dipinto a mano, che percorre anche la carenatura e il codone. Dettagli dorati sono presenti pure attorno agli stemmi e alla strumentazione ma anche sulla chiave e per finire è dorata anche la catena di trasmissione finale.

La Thruxton TFC conserva anche tutte le caratteristiche distintive della Thruxton di serie come il tappo serbatoio Monza, i due corpi farfallati con cornetto di aspirazione spazzolato, le pedane Daytona R e il forcellone in alluminio anodizzato.

Triumph Thruxton TFC: motore

La nuova Thruxton TFC vanta un aumento di potenza di 10 CV rispetto alla versione standard della Thruxton R, passando da 97 cavalli a 6.750 giri fino a 107 cavalli, erogati a 8.000 giri. Questo incremento è reso possibile da una serie di componenti alleggeriti, come i pistoni ad alta compressione, ma anche da un diverso profilo delle camme.

Insieme a una maggiore potenza, la Thruxton TFC offre un picco di coppia più elevato ai bassi regimi  con un valore di 115 Nm a 4.850 giri invece dei 112 Nm a 4.950 giri della Thruxton. Per la TFC c’è anche un sistema di scarico Vance & Hines in titanio con terminali in carbonio e un esclusivo logo inciso a laser.

Triumph Thruxton TFC: ciclistica

I significanti risparmi di peso ottenuti su tutto il motore hanno reso la Thruxton TFC più leggera di 5 kg rispetto alla Thruxton R di serie, oltre che più agile e dinamica nella guida, grazie ai miglioramenti effettuati su molta componentistica del motore, alla carrozzeria in fibra di carbonio, gli attacchi motore in alluminio, la rimozione del parafango posteriore e la batteria più leggera.

In aggiunta al risparmio sul peso, la Thruxton TFC vanta anche una serie di specifiche ed equipaggiamenti da top di gamma, con forcella Öhlins a steli rovesciati NIX30 completamente regolabile e ammortizzatori con serbatoio separato anch’essi regolabili con pomello in alluminio billet. La TFC è dotata di impianto frenante Brembo con doppio disco anteriore flottante e pinze monoblocco radiali a 4 pistoncini M4.34 e monta pneumatici Metzeler Racetec RR. I dettagli racing comprendono anche pompa freno e frizione radiali Brembo con leve regolabili MCS.

Triumph Thruxton TFC: dotazioni  e prezzo

A disposizione del pilota tre riding mode unici per la Thruxton TFC (Rain, Road e Sport), che intervengono su mappatura, ABS e settaggio del traction control per adattarsi meglio a qualsiasi condizione della strada e alle preferenze del pilota. Questo sistema lavora in simbiosi con il ride by wire di ultima generazione che fornisce maggiore guidabilità, sicurezza e controllo.

Per una maggiore visibilità, un minor consumo di energia e maggiore durata, la Thruxton TFC monta un impianto luci completamente a LED, incluso il faro anteriore da 7 pollici con luce diurna, gli indicatori di direzione e la luce posteriore.

ABS e traction control sono predisposti per ottenere la massima sicurezza e controllo. Ottimizzata per ridurre lo sforzo sulla leva è invece la frizione assistita che rende la moto ancora più confortevole durante i lunghi viaggi e nel traffico cittadino. Tra le dotazioni anche la presa di ricarica USB e l’antifurto con immobilizer e transponder inserito nella nuova chiave dorata. La Thruxton TFC ha un prezzo di 22.500 euro.

Concept Triumph Rocket TFC

Il concept della Rocket TFC è il prossimo step del progetto TFC che sarà presentato il 1 maggio 2019 con tutti i dettagli e le specifiche.

La cruiser Rocket III di Triumph, lanciata nel 2004, è la muscle bike della Casa di Hinckley, con il suo motore tre cilindri di 2.294 cc, il più grande mai montato su una moto di serie. Ora, dopo 15 anni, è pronto per essere presentato in una nuova veste.

Al momento non sono note le specifiche ma la nuova cruiser inglese avrà moltissimi dettagli custom, finiture pregiate e dotazioni esclusive come la sella intercambiabile da mono a biposto, oltre a un look muscoloso e una tecnologia all’avanguardia. Indiscrezioni non confermate parlano di un motore sempre a tre cilindri con una nuova cilindrata record di 2,5 litri e potenza prossima ai 180 CV.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Triumph Trident 2021

Triumph Trident 2021: svelato il design della futura roadster

Triumph Tiger 900 Rally Pro Rodolfo Frascoli

Triumph Tiger 900 Rally Pro Rodolfo Frascoli: la nuova adventure bike

Bici elettrica Triumph Trekker GT

Bici elettrica Triumph Trekker GT: la prima E-Bike