Rio Yachts Daytona 46

Rio Yachts Daytona 46: il debutto al Salone Nautico di Genova 2021

Presentato in anteprima mondiale al Salone Nautico di Genova 2021.

14 settembre 2021 - 11:00

Rio Yachts Daytona 46: il cantiere, storica eccellenza italiana, nell’anno del suo 60 anniversario presenta una novità all’insegna della libertà e del lusso. Esposto in anteprima mondiale al Salone Nautico di Genova 2021.

La gamma Daytona risponde a una nuova richiesta di mercato: quella di barche open pratiche e sportive, utili per brevi crociere, dove si prediligono gli spazi a giorno rispetto a quelli sotto coperta e le prestazioni dinamiche e divertenti.

Rio Yachts Daytona 46 è la nuova interpretazione a questa esigenza ed è nata dalla penna di uno tra i più talentuosi designer italiani, Marino Alfani che ha curato concept, carrozzerie e interni, spingendosi fino all’ingegnerizzazione in collaborazione con l’ufficio tecnico del cantiere.

Rio Yachts Daytona 46: caratteristiche

Ecco le caratteristiche principali: walkaround e central consolle, massimo spazio a bordo grazie a un pozzetto senza limiti, facilità di movimento in coperta in totale sicurezza, un’imbarcazione votata alla convivialità, al piacere e al relax.

Imbarcazione di 15 metri dalle prestazioni brillanti e divertenti, con velocità massima superiore ai 40 nodi, ha la possibilità di essere equipaggiata sia con n. 3 motori fuoribordo che con n. 2 entrobordo Diesel. Le linee sono filanti e simmetriche. Il parabrezza dalle spalle laterali avvolgenti permette una perfetta visibilità. La prua slanciata riflette un design dalla marcata personalità.

Il pozzetto ampio ha un generoso prendisole di poppa sotto il quale è possibile alloggiare un tender. La plancetta di poppa, spaziosa anche nella versione con i motori fuoribordo, ha la possibilità di avere il tenderlift e sia a destra che a sinistra si possono aprire due splendide terrazze sul mare di grandi dimensioni che danno un apporto di sostanza allo spazio già importante del pozzetto, per una connessione con l’acqua unica. Il tavolo del pozzetto è completamente a scomparsa e può ospitare con agio sei commensali.

Nella parte centrale troviamo una spaziosa cucina “open air” che divide il pozzetto dalla zona di guida, tecnologica, funzionale e pratica, sovrastata da un comodo Bimini sportivo, leggero, su due gambe (anziché le quattro canoniche degli scafi concorrenti), ma molto stabile e dalla copertura generosa. L’aggiunta di un telo elettrico dal Bimini e di due teli arabi a prua e poppa permette di gestire facilmente il sole/ombra a seconda delle esigenze di bordo.

Il passaggio a prua è ampio, comodo e sicuro. In pochi passi si arriva al doppio divano contrapposto a prua del prendisole sulla tuga. Gli interni sono rappresentati da un open space luminoso e curato.

All’occorrenza, con ospiti a bordo, le cabine possono essere divise da una parete mobile per creare la privacy necessaria e un confort esclusivo. I materiali scelti, che possono essere personalizzati dall’armatore, rappresentano la massima espressione della qualità che solo il Made in Italy può dare.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Monaco Yacht Show 2021 Benetti

Monaco Yacht Show 2021 Benetti: il Giga yacht IJE e il mega yacht Zazou

E1 Series RaceBird elettrico

E1 Series RaceBird elettrico: svelato il primo modello a grandezza naturale

BG72 Bluegame

BG72 Bluegame: il felice incontro tra open e flybridge