Fantic Motor Issimo

Fantic Motor Issimo: primo contatto con la e-bike italiana [Test Drive]

Una prova iniziata con un po' di scetticismo, ma Fantic Issimo mi ha fatto ricredere!

20 maggio 2020 - 21:00
Motore
Bafang M500 250W
Batteria
SIMPLO 630Wh
Prezzo
2.990 €

Il nome di Fantic Motor Issimo, così come quello di Caballero e di tanti altri modelli storici della Casa fondata nel 1968 a Barzago (LC), e dal 2014 di proprietà della VeNetWork di Mariano Roman, con sede a Quinto di Treviso, riecheggia nella mente degli over 40 con ricordi fatti di scorribande su uno dei “tuboni” che hanno fatto la storia dei ciclomotori italiani.

Venduto tra il 1978 e il 1989 con la sigla TX 310, era disponibile in diverse versioni, con avviamento a pedali o kick starter, cambio monomarcia, a 3 rapporti o Convert a variatore, e in numerosi allestimenti, tra cui Standard, Sport, Confort (scritto proprio così, all’italiana), Super Confort.

Fantic Motor Issimo: me lo consigli?

Per uno come me abituato a “scarichi aperti” e che non ama particolarmente i veicoli elettrici, devo dire che ho trovato l’Issimo un mezzo divertente da guidare. C’è da dire che non si tratta della classica e-bike anonima del tipo vista una, viste tutte: ha un look decisamente personale e simpatico. In più il nome Fantic evoca un’epoca mitica per molti di noi. Sarà che l’Issimo è stato il primo motorino che ho guidato su strada, sarà per l’aspetto, sarà per come va,… secondo me il Fantci Issimo per muoversi in città è il mezzo da tenere presente.

 

Il nuovo corso di Fantic Motor

Oggi i tempi sono decisamente cambiati e se i punti in comune del nuovo Fantic Motor Issimo con quello vecchio rimangono solo nel nome, non è detto che questa particolare e-bike non faccia breccia nel cuore dei giovani, e meno giovani, come avvenuto ormai 40 anni fa.

Anche l’azienda è cambiata e oggi ha diversi reparti: Fantic Motor produce moto da enduro e motard, nelle cilindrate 50 due tempi e 125 4 tempi, e un 250 4T da enduro. Distinto dal resto della produzione, che ha luogo in Italia nello stabilimento di Quinto di Treviso, è il reparto dedicato al Caballero, disponibile nelle versioni Scrambler e Flat Track nelle cilindrate 125, 250 e 500, tutti 4T.

La produzione di e-bike avviene invece nello stabilimento di Santa Maria di Sala (VE) e comprende sei modelli di e-MTB e cinque e-Road/e-Urban, a cui si aggiunge oggi il nuovo Issimo.

Fantic Motor Issimo: dal prototipo di Eicma alla versione definitiva

Il primo prototipo era stato presentato a Eicma 2018 e fin da subito si era capito che Issimo non sarebbe stato l’ennesimo solito modello di bici elettrica, ormai divenuto un fattore di moda e, soprattutto nelle grandi città, un must per ripulire la coscienza di finti ecologisti, ma qualcosa di fresco e innovativo. Issimo infatti è un veicolo totalmente nuovo che coniuga il valore storico del brand con una visione di mercato innovativa ed ecologica.

Abbiamo provato la versione definitiva di Fantic Motor Issimo, a Piazza Gae Aulenti a Milano. Una zona, all’ombra di quell’obbrobrio architettonico da 15.000 euro al metro quadrato chiamato impunemente Bosco Verticale, dove di finti ecologisti ce ne sono parecchi, tutti intenti a cavalcare delle orribili e anonime bici elettriche, dove i SUV da 7 km con un litro sono celati nei parcheggi sotterranei pronti a uscire alle 8 di mattina di lunedì e dove l’Inquinamento luminoso ed elettromagnetico raggiunge i livelli di una centrale nucleare, per non parlare dello spreco di milioni di litri d’acqua.

Inutile dire che anche in un contesto così finto, Fantic Motor Issimo spiccava ancora di più come qualcosa di davvero originale e realmente “green”. È una sorta di anello di congiunzione tra ciclomotori e veicoli a pedalata assistita: un e-vehicle dalla forte personalità, con un design che evoca il mondo motociclistico, ma anche quello delle BMX e delle Fat Bike, la maneggevolezza di una bicicletta e l’impatto ambientale zero dell’alimentazione elettrica.

Fantic Motor Issimo: com’è fatto.

Fantic Motor Issimo si caratterizza per il suo design ricercato, dominato dalla geometria del telaio a traliccio a vista, pressofuso in lega di alluminio. Lo si può arricchire con delle simpatiche e colorate cover laterali, facili da applicare e da sostituire, disponibili in numerose tinte.

Grazie all’utilizzo di componenti premium, il peso è contenuto in poco più di 30 kg. La forcella ammortizzata, anch’essa in alluminio, ha un’escursione di 80 mm, lo sterzo è un componente Full Speed Ahead, mentre i pneumatici Fat di Vee Tire Co, con battistrada stradale o tassellato a seconda della versione, hanno misure 20” x 4.0 e sono calzati da cerchi Gipiemme.

La frenata è garantita da due dischi idraulici Shimano da 180 mm. Del produttore giapponese anche il cambio epicicloidale Nexus a 5 velocità, studiato specificamente per le e-bike. Inserito nel mozzo posteriore, non richiede manutenzioni particolari e assicura la massima fluidità, agendo nella sostanza come un variatore automatico. Il rapporto finale tra corona e pignone è di 40/24.

Il motore elettrico di ultimissima generazione, con una potenza massima di 250 Watt, tensione di 36 Volt e una coppia di 80 Nm, lascia inalterate le linee del design ed è collocato vicino al baricentro di Issimo, per una distribuzione dei pesi ideale e una maggiore stabilità. La batteria a ioni di litio da 630Wh ha un’autonomia dai 70 ai 120 km, a seconda della modalità di guida.

Alimenta anche il gruppo ottico anteriore Trelock Veo LS 380 da 50 Lux specifico per e-bike, con raggio d’azione di 70 metri e visibilità di 4 km, e quello posteriore Spanninga Pimento Xe, anch’esso studiato per e-bike con tecnologia Chip on Board LED. Il display multifunzione retroilluminato visualizza tutte le informazioni necessarie riferite ad autonomia, modalità di guida e tipo di percorso e si può sincronizzare con gli smartphone.

Fantic Motor Issimo: come va.

Pro

  • Design Figo
  • Guida Divertente

Contro

  • Gomme Tassellate
  • No portpacchi su fun

Il nostro breve test ci ha permesso di verificare le doti dell’e-vehicle di Fantic. La posizione in sella è a metà strada tra quella tipica di una bicicletta, con la seduta alta, e quella di un ciclomotore, con il busto non eccessivamente piegato in avanti e il manubrio largo.

Per chi non è abituato alle bici elettriche il primo istinto è quello di pedalare come un forsennato per spingere i 30 kg del mezzo ma basta prendere un po’ di pratica con il sistema e si possono percorrere molti chilometri, anche in salita, col minimo sforzo. La pedalata assistita si può impostare su cinque modalità, così come cinque sono anche i rapporti del cambio Shimano, molto fluidi nella cambiata.

Grazie al display sul piantone di sterzo, abbiamo verificato che durante la nostra prova abbiamo mantenuto una velocità di 22 km/h con poco sforzo. Quella massima consentita dal sistema è di 25 km/h.

I pneumatici da fat bike sono l’ideale in città, anche se la larga sezione limita un po’ la maneggevolezza. Infilarsi dentro a un binario del tram, con le conseguenze facilmente immaginabili, è praticamente impossibile.

La frenata è molto “motociclistica”, con una ripartizione maggiore sull’avantreno, mentre il posteriore risulta un po’ troppo morbido e poco deciso, ma nell’insieme l’impianto garantisce spazi d’arresto ridottissimi in totale sicurezza. Peccato solo che, con uno dei pochi sistemi ancora privi di ABS, sia molto difficile inchiodare solo con posteriore per esibirsi in qualche vistosa derapata…

Fantic Motor Issimo: prezzi e versioni

Fantic Motor Issimo viene proposto in due versioni: Urban e Fun. La versione Urban è adatta a chi cerca un veicolo da città per gli spostamenti quotidiani. Su questo modello i pneumatici Vee sono gli Speedster di tipo stradale e il parafango posteriore lungo è predisposto per l’applicazione di una borsa. Issimo Fun è pensato per chi non rinuncia a uscire dalle strade battute e si differenzia per il codino sportivo più corto e i pneumatici Mission Command tassellati.

Fantic Motor Issimo è disponibile ad un prezzo di 2.990 euro, proposto in quattro diverse livree (bianco, nero, grigio e rosso) e nellecoloratissime cover per il telaio.

Scheda tecnica Fantic Motor Issimo

Potenza Motore: 250W
Coppia: 80 Nm
Batteria: SIMPLO 630Wh
Cambio: Shimano Nexus 5 velocità epicicloidale
Rapporti: corona 40 denti, pignone 24 denti
Telaio: a trave reticolare, pressofuso in lega di alluminio
Forcella: ammortizzata, corsa 80 mm
Cerchi: Gipiemme da 20”
Pneumatici: 20” x 4.0, Urban – Vee Tire Fat Speedster con battistrada stradale; Fun – Vee Tire Fat Mission Command con battistrada tassellato.
Freni: Shimano idraulici a disco, da 180 mm Ø
Gruppo ottico anteriore: Trelock Veo LS 380 50 Lux
Gruppo ottico posteriore: Spanninga Pimento Xe

 

ULTERIORI APPROFONDIMENTI

Commenta per primo