Gli attivisti di Extinction Rebellion al Salone di Parigi vandalizzano e si incollano alle Ferrari

Redazione
22/10/2022

Una decina attivisti di Extinction Rebellion hanno preso d’assalto il Salone dell’Auto di Parigi ieri sera e si sono incollati alle supercar, tra cui una Ferrari da 200.000 euro. Gli esponenti di Extinction Rebellion hanno issato uno striscione e cantato mentre alcuni degli “eco-guerrieri” si sono seduti per terra e hanno incollato le mani ai cofani delle auto, versando vernice nera. Lo striscione era tenuto sopra tre auto sportive rosse ricoperte di vernice nera.

Il video mostra i manifestanti felici di aver portato a termine la loro impresa, con il disappunto dei presenti.

Il gruppo ha scritto una serie di tweet dopo l’evento e ha spiegato di essersi incollato allo stand del Salone dell’Auto di Parigi per diversi minuti. Il gruppo ha anche dichiarato di volere che le aziende smettano di pubblicizzare i veicoli personali e di chiedere un miglioramento del trasporto pubblico per ridurre quella che hanno descritto come “precarietà della mobilità”.

Gli attivisti  affermano inoltre che promuovere i veicoli individuali come mezzi di trasporto del futuro è “assurdo” a causa dei prezzi attuali di elettricità e carburante.

XR ha dichiarato: “Gli attivisti denunciano un’industria inquinante che cerca di lavare via la propria immagine con l’aiuto di veicoli ecologici, ma che continua a promuovere l’auto individuale come il trasporto del futuro“.

Extinction Rebellion ha poi ammesso che 11 persone sono state arrestate dopo l’esibizione, che dovrebbe avere lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica, ma che come sempre ottiene il risultato completamente opposto.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram