Andrea Pesenato

Andrea Pesenato: il campione di acrobazia ci rivela i propri segreti

Abbiamo intervistato il Campione Italiano di Acrobazia

27 settembre 2020 - 21:00

Andrea Pesenato è per il secondo anno consecutivo il vincitore del Campionato Italiano di Acrobazia Aerea a  Motore in categoria avanzata. Una riconferma delle straordinarie qualità di questo pilota che vanta un palmares di tutto rispetto, e che punta nell’imminente futuro a qualcosa di più. Noi di Quotidano Motori abbiamo avuto la possibilità di avvicinarlo e farci accompagnare nel suo mondo fatto di volo, acrobazia e passione.

Andrea, come molti, sin da giovanissimo ha sentito il fascino del volo e, ha provato ad avvicinarsi alla carriera militare con il sogno di entrare in Accademia Aeronautica. Per diverse vicissitudini, la cosa non si è concretizzata e dopo questo primo approccio, per parecchi anni non ne vuole più sapere di aeroplani ad affini.

Tutto ciò dura fino al 2004, quando quasi per caso, Andrea Pesenato si trova in un campo volo di ultraleggeri. La fiamma, mai sopita completamente, ricomincia ad ardere e l’amore infranto per l’aviazione torna a rinascere, forse con ancora maggior vigore. Dagli ultraleggeri si passa alla licenza di pilota privato e poi, guidato da una curiosità tecnica per il mezzo ed il controllo che si può avere su di esso, dal 2007 inizia l’esperienza acrobatica. Un aspetto interessante che Andrea vuole farci comprendere, riguarda come ci si possa avvicinare all’acrobazia. Un’attività che spesso viene vista come per pochi super piloti, con doti eccezionali, ed inarrivabile. Niente di tutto questo.

Chiunque, dopo aver conseguito la licenza di pilota privato e con almeno 50 ore di pilot in command, in una scuola di volo dotata di istruttori qualificati per l’acrobazia, può entrare in questo mondo e cominciare ad esplorarlo. Un mondo bellissimo fatto di figure acrobatiche e di controllo del mezzo, di conoscenza e crescita delle proprie capacità. E per gli amici Lombardi, Andrea Pesenato mi fa notare che “a Bresso abbiamo una fortuna pazzesca”: si tratta infatti di una struttura ad alto livello che offre l’opportunità di iniziare questa esperienza, anche soltanto chiedendo di effettuare un volo turistico acrobatico, permettendo così di avere un assaggio di cosa ci si possa aspettare.

Andrea Pesenato vola presso l’aeroporto di Legnago, vicino a Verona e possiede uno spazio aereo di allenamento dedicato e riservato. Per prepararsi ad un evento, come ad esempio il Campionato Italiano, le giornate di allenamento mediamente, sono scandite da due voli. Svegliatosi di buon ora, dopo la colazione comincia subito a provare le figure del programma “conosciuto” quello che cioè che viene proposto alla giuria dal pilota stesso. Ma durante la competizione si dovranno eseguire anche tre programmi sconosciuti, formati da una sequenza di figure stabilite dalla giuria e che costituiscono un’incognita potenzialmente insidiosa.

La seconda parte della giornata è dedicata a provare un programma mai volato prima, fatto di sequenze nuove, proprio per simulare al meglio quello “sconosciuto” fornito dai giudici. Due voli, per giorno, al fine di permettere a corpo e mente di metabolizzare errori e consigli. Tra coloro che seguono e assistono agli allenamenti e contribuiscono a perfezionare ciò che non va, vi è anche Eleonora, compagna di Andrea, che ormai dopo lungo tempo ha maturato un occhio ed un’ esperienza professionale preziosissima, per evidenziare imperfezioni e sbavature.

Andrea ci fa notare che i risultati sono anche merito del lavoro di Eleonora e di tutto lo staff, che con passione lo supporta costantemente. La settimana di allenamento vede da un minimo di quattro ad un massimo di 6 voli. L’aereo usato per le acrobazie è un bellissimo CAP 231, aereo completamente in legno e, forse sulla carta meno performante dei più moderni aerei in carbonio. Ma il 231 è ancora un velivolo da pilotare, dove il pilota, il suo polso e la sua abilità, possono fare la differenza.

Consente meno margini di errori nel pilotaggio, va seguito e bisogna fargli capire chi comanda, ma in cambio, in mani esperte, è in grado di dare soddisfazioni uniche. Andrea non ci nasconde che il prossimo obbiettivo a cui mira è quello di un ottimo piazzamento nel Campionato Mondiale di Acrobazia che si terrà in Agosto 2021 in Repubblica Ceca.

Riportando magari a far sventolare il tricolore italiano da una posizione di tutto rispetto, cosa che purtroppo non accade da parecchio tempo. L’impegno del campione italiano però non si limita alle competizioni, ma da tempo ha un occhio di riguardo in tutto ciò che può rappresentare un occasione per far avvicinare le persone al volo. Si diverte molto a partecipare agli airshow, occasione unica per avere un pubblico ampio a cui rivolgere la propria professsionalità e passione, e da tempo, in collaborazione con le scuole elementari, ha elaborato delle giornate da dedicare ai giovanissimi delle quinte elementari, mostrando loro cosa sia il volo, realizzando degli spettacoli acrobatici ad hoc, e motivandoli allo studio, cercando di far comprendere quanto sia importante ogni materia dei programmi scolastici, per raggiungere i traguardi che la vita ci porrà in futuro, per qualsiasi professione vogliamo intraprendere.

Andrea Pesenato è quindi un professionista a 360 gradi, guidato dalla passione vera per il volo, con quel qualcosa in più di chi dedica il proprio tempo anche per fare cultura e diffondere a tutti e, soprattutto ai giovani, la fiducia nelle proprie capacità da incanalare come forza motrice vitale, in tutto ciò che vogliamo fare.

Ognuno di noi deve cercare e di perseguire i propri sogni e i propri obiettivi”, mi dice concludendo, e sicuramente per il prossimo mondiale di acrobazia il nostro incitamento è tutto per lui.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Boeing 747 rotte aree transoceaniche

Boeing 747: cinque curiosità nei suoi 50 anni di servizio

Nico Rosberg

Nico Rosberg parteciperà a Extreme E nel team Roseberg Xtreme Racing

powerup motore

POWERUP: il motore che fa volare qualsiasi aeroplanino