Aeolus Yixuan

Aeolus Yixuan: la cugina cinese di Peugeot 208 e DS 3 da 9.800 euro

Aeolus Yixuan ha base Peugeot, e guarda stilisticamente a DS e Honda

10 settembre 2021 - 19:00

Aeolus Yixuan è una berlina cinese prodotta da Dongfeng Motor Corporation e strettamente imparentata con le vetture ex PSA del gruppo Stellantis, con un design che all’anteriore guarda a Honda e al posteriore a DS. Prodotta dal 2019 per il solo mercato cinese, è stata anticipata dalla concept car Aeolus eπ (si legge “ep”) del 2018. È realizzata sulla versione a passo lungo della piattaforma CMP, e commercializzata con due motori benzina.

Dongfeng Aeolus Yixuan: design ispirato ma riuscito

Come al solito, per quanto riguarda un produttore cinese, alle nostre latitudini è sconosciuto, ma si tratta di un’azienda tra le più grandi al mondo, complice il fatto che la Cina da sola è un mercato enorme. Fondata nel 1969 a Wuhan, Dongfeng Motor Corporation è tradizionalmente una delle “Tre Grandi” dell’industria automobilistica cinese, e oggi rientra tra le prime quattro insieme a FAW Group (oggi un po’ italiana), Chang’an Motors e Saic Motor, quest’ultima nota per aver riportato in vita MG.

Per la produzione della Aeolus Yixuan, il colosso orientale ha collaborato con l’allora gruppo francese PSA, storico partner di Dongfeng, utilizzando la piattaforma modulare CMP su cui sorgono Peugeot 208 e 2008, DS 3 Crossback, nuova Citroën C4 e Opel Corsa e Mokka. Tuttavia, la Aeolus sorge sulla CMP a passo lungo, che ha permesso di ottenere una berlina di 4,6 metri di lunghezza.

A livello stilistico, profilandosi come berlina con coda fastback, le ispirazioni sono tutte DS, con un po’ di Honda. Lo stile della società giapponese è ripreso infatti all’anteriore, che ricorda molto la Honda Civic, con i fari infossati, il cofano allungato e slanciato, e la griglia larga e a due listelli. Un rimando oggi meno evidente, in quanto con il restyling il precedente logo rotondo è stato sostituito da quello nuovo a caratteri distanziati, e la griglia ha una trama diversa.

Il resto, invece, ricorda lo stile delle DS, in particolare per le cromature squadrate poste alle estremità laterali (presenti anche all’anteriore), e per il posteriore che assomiglia, nei fari, sia a DS 3, sia a DS 7 Crossback e alla più recente DS 9. Ad ogni modo, la Aeolus Yixuan è una vettura importante anche perché prima del nuovo corso stilistico e ingegneristico di Aeolus, che rappresenta il marchio principale di Dongfeng.

Due motori termici

Contrariamente alla maggior parte delle auto cinesi, che sono per lo più elettriche, la Aeolus Yixuan è una fastback ancora termica – e questo nonostante la CMP permetta l’elettrificazione. Ad ogni modo, due i motori della gamma: un tre cilindri turbo 1.0 da 125 CV e 196 N/m di coppia, e un quattro cilindri turbo 1.5 da 147 CV e una coppia di 230 N/m.

È inoltre la prima vettura Dongfeng con ADAS e guida semi-autonoma di livello 2, comprensiva di parcheggio automatico, avviso di collisione anteriore, frenata automatica con riconoscimento di pedoni e ostacoli, Cruise control adattivo e mantenimento di corsia.

Viene venduta in Cina a partire da 74.900 Yuan, circa 9.800 euro.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

polizia notifica di una multa

Autovelox in Lombardia: tutte le postazioni dal 18 al 24 Ottobre

Hongqi-E-HS9

Hongqi E-HS9: il suv elettrico cinese che si ispira a Rolls Royce e Velar

Volkswagen Tiguan Allspace 2021

Volkswagen Tiguan Allspace 2021 a partire da 39.500 Euro