Alfa Romeo Junior Zagato: qualcuno la faccia vedere a Stellantis!

Robin Grant
14/04/2021

Alfa Romeo Junior Zagato: qualcuno la faccia vedere a Stellantis!

Pochi rendering sono fatti così bene da sembrare vere e proprie foto, o rendering di modelli in arrivo nel breve periodo. Un’arma a doppio taglio, perché è come quei sogni belli così realistici che sembrano veri: te li godi, ma poi ci rimani male quando realizzi che erano solo sogni. È il caso dell’Alfa Romeo Junior Zagato, un rendering dei designer indiani Rishi Soman e Siddhant Jaokar che si ispira all’Alfa Romeo GT 1300 Junior, riproponendola in chiave moderna.

Alfa Romeo Junior Zagato Rendering

Un’auto sicuramente bellissima nell’estetica ma, lo dico già, dalle probabilità quasi nulle di vederla davvero, visto che il segmento a cui appartiene, quello delle coupé roadster, a parte pochi sopravvissuti è ormai scomparso.

Alfa Romeo Junior Zagato Rendering

Ma mai dire mai: una vettura di questo genere fa parte del DNA di Alfa Romeo che, anche se ha mandato in pensione (purtroppo) la bellissima Alfa 4C, potrebbe ritornare sul mercato con questa proposta, grazie ai nuovi fondi di Stellantis, o magari con una nuova alleanza che sfrutti il pianale di qualche altro competitor.

Alfa Romeo Junior Zagato: un design moderno e muscoloso

Quella immaginata dai due designer è una tipica coupé Alfa, solo più moderna grazie alle forme spigolose, e ad elementi moderni come i fari LED che sembrano fluttuare nella griglia, o gli specchietti retrovisori sostituiti da due telecamere.

Alfa Romeo Junior Zagato Rendering

Ma lo stile è quello, a partire dal cattivissimo frontale, davvero piacevole alla vista, che ha alcuni elementi di novità. C’è naturalmente il classico scudetto Alfa, più corto e largo rispetto al solito, e che però non fa da griglia, ma ne copre una porzione. La griglia è infatti costituita di listelli cromati, ed è come se fosse borderless, visto che gli stessi listelli sembrano proseguire all’infinito sia dentro lo scudetto, sia nella parte bassa della griglia, che occupa tutto il paraurti inferiore. I fari sono piccoli e sottili, ovviamente a LED e come fluttuanti nella piccola fessura tra il cofano, pulito e sporcato solo da due nervature laterali, e il paraurti, che invece è molto muscoloso e si irrigidisce al centro, proprio nei pressi dello scudetto.

Alfa Romeo Junior Zagato Rendering

Di profilo, l’Alfa Romeo Junior Zagato è sinuosa e spigolosa, con una tipica carrozzeria coupé roadster. Le insenature, gli spigoli, le bombature dei parafanghi, creano stupendi giochi di luce che risaltano il verde o il rosso scelto, mentre il design dei cerchi è un chiaro richiamo ai classici cerchi ad anelli di Alfa, ma anche in questa volta in chiave moderna, e infatti, grazie alla cornice brunita del cerchio, i 5 anelli ovoidali cromati sembrano fluttuare, proprio come i fari. Impossibile poi non notare le enormi pinze dei freni dorate, come d’oro è anche la “Z” tipica di Zagato, posta di fianco al passaruota anteriore.

Alfa Romeo Junior Zagato Rendering

L’oro è ripreso anche nelle strisce degli pneumatici, e dagli specchietti-telecamera, che sono così sottili anche perché pensati in continuità della parte alta della plancia interna, che appunto ha lo stesso colore degli specchietti e crea un arco molto piacevole alla vista, guardando la vettura dall’alto.

Alfa Romeo Junior Zagato Rendering

Tornando al profilo, l’aerodinamica della vettura è sottolineata dai montanti in argento, che creano un arco trapezoidale perfetto, e dalla linea del cofano che schiaccia l’auto a terra, caratterizzandola per il suo frontale molto sottile.

Alfa Romeo Junior Zagato Rendering

Il posteriore dell’Alfa Romeo Junior Zagato è invece totalmente nuovo, e decisamente moderno, minimalista. Come all’anteriore, i fari sono come sospesi e fluttuanti, ma in questo caso sono un unico arco diviso tra lo spoiler posteriore, che percorrono in tutta la larghezza, e il sottile bagagliaio, volutamente nero, di cui coprono solamente la parte laterale. La parte bassa, invece, è nera, rinforzata in plastica, e crea un arco aerodinamica che fa posto ai tubi di scarico.

Per quanto, come detto, vedere una nuova roadster Alfa non è molto probabile, fa piacere vedere che almeno i fan creino qualcosa. Il destino di Alfa non è ancora molto certo, e la sua gamma rimarrà composta di due sole vetture ancora per molto, visto che il lancio della Tonale, il cui concept è stato presentato ormai 3 anni fa, è stato ulteriormente rimandato.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news