apple patente wallet

In Arizona si può usare Apple Wallet con la patente di guida e ID Card

In Arizona si potrà usare l'Apple Wallet per memorizzare patente e carta d'identità ma il processo di verifica di inserimento e controllo è farraginoso.

25 marzo 2022 - 9:00

Apple ha annunciato che l’Arizona è il primo Stato americano ad offrire la possibilità di salvare e memorizzare la patente di guida e la carta d’identità nel Wallet dell’iPhone e Apple Watch. Sarà quindi possibile mostrare i documenti in modo sicuro ai punti di controllo di sicurezza TSA selezionati nell’aeroporto internazionale Sky Harbor di Phoenix. All’Arizona seguiranno presto Colorado, Hawaii, Mississippi, Ohio, e Porto Rico.

C’è un sistema anti frode

Aggiungere una patente di guida o un documento d’identità al Wallet può essere fatto in pochi semplici passi: i residenti in Arizona possono toccare il pulsante + nella parte superiore dello schermo in Wallet sul loro iPhone, selezionare “Patente di guida o carta d’identità statale” e seguire le istruzioni sullo schermo per avviare il processo di configurazione e verifica.

Per aiutare a garantire che la persona che aggiunge la carta d’identità al Wallet sia la stessa persona a cui appartiene la carta d’identità, all’utente verrà chiesto di scattare un selfie e scansionare il fronte e il retro della sua patente di guida o carta d’identità, che verrà fornita in modo sicuro allo Stato americano che le ha emesse per la verifica.

Come ulteriore prevenzione dalle frodi, agli utenti verrà richiesto di completare una serie di movimenti del viso e della testa durante il processo di configurazione. Visto che la procedura di identificazione non è eseguita da Apple, lo Stato è responsabile della verifica e dell’approvazione della richiesta dell’utente di aggiungere la sua patente di guida o il suo ID statale a Wallet.

Una volta aggiunto a Wallet, gli utenti possono presentare la loro patente di guida o l’ID statale alla TSA ai controlli di sicurezza degli aeroporti abilitati, semplicemente toccando il loro iPhone o Apple Watch al lettore di identità.

Sul proprio iPhone o Apple Watch, agli utenti saranno mostrate le informazioni richieste dalla TSA, e possono acconsentire a fornirle con Face ID o Touch ID, senza dover sbloccare il loro iPhone o mostrare la loro carta d’identità.

Tutte le informazioni sono condivise digitalmente, quindi gli utenti non hanno bisogno di mostrare o consegnare il loro dispositivo per presentare il loro ID. La TSA effettuerà però una foto del viaggiatore, come ulteriore verifica.

Qualche dubbio viene

Il sistema dovrebbe semplificare la vita degli utenti e dei cittadini, ma ad una prima occhiata sembra che sia decisamente più farraginoso che portarsi dietro una semplice card plastificata. In più, dato che la sfortuna ci vede benissimo, a quanti capiterà di ritrovarsi con un dispositivo che si scarica un istante prima della verifica, o che per qualche misterioso motivo non vuole funzionare? Domande e dubbi che secondo noi sono leciti, ma che sicuramente non fermeranno i fanboy di Apple.

 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Come scegliere le candelette

Come scegliere le candelette giuste per il vostro veicolo

filippo giustozzi

I pneumatici riciclati permettono di ottenere strade che durano il doppio

Lego Ferrari Daytona SP3

Lego Ferrari Daytona SP3: il nuovo set dal 1° giugno a € 399,99