Audi Q4 Sportback e-tron concept

La Audi Q4 Sportback e-tron concept ha la Tesla Model Y nel mirino

Arriverà nel 2021

8 luglio 2020 - 11:35

Audi Q4 Sportback e-tron concept è ancora un “concept” ma le caratteristiche sono così precise da pensare che la vedremo presto in strada. Il secondo SUV coupé della gamma elettrica della casa di Ingolstadt è atteso infatti al debutto nella versione di serie nel 2021. La sfida di Audi a Tesla Model Y è partita: entrambe suv elettrici compatti, vedremo chi riuscirà ad avere la meglio sul mercato.

Tecnicamente gemelle, le concept Audi Q4 e-tron e Audi Q4 Sportback e-tron condividono sostanzialmente le dimensioni, dato che entrambe sono lunghe 4,6 metri sebbene la versione Sportback superi di 1 cm la “sorella” ed alla luce dell’altezza di 1,6 metri, sia 1 cm più bassa.

Audi Q4 Sportback e-tron concept: le prestazioni

Audi Q4 Sportback e-tron concept nella configurazione top di gamma è dotata di un powertrain composto da due motori elettrici in grado di erogare complessivamente una potenza massima di 306 CV, scaricata a terra grazie alla trazione integrale quattro elettrica. Audi Q4 Sportback e-tron concept scatta da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi, mentre la velocità massima è autolimitata a 180 km/h.

La batteria ad alta tensione, collocata tra gli assali in corrispondenza del sottoscocca, ha una capacità di 82 kWh. L’autonomia di oltre 450 chilometri (secondo il ciclo combinato WLTP) definisce nuovi standard per la categoria. Le varianti caratterizzate dalla sola trazione posteriore possono contare su percorrenze ancor più generose: oltre 500 km WLTP a ogni ricarica completa.

La configurazione di carrozzeria Sportback vede la linea del tetto raccordarsi ai montanti posteriori marcatamente inclinati e, in corrispondenza dell’angolo inferiore dei cristalli, confluisce nello spoiler. La zona posteriore è caratterizzata dalla banda luminosa che unisce i gruppi ottici.

Per ottenere il massimo rendimento, nella maggior parte dei casi Audi Q4 Sportback e-tron concept utilizza in misura prevalente, quando non esclusiva, il motore elettrico posteriore (un propulsore sincrono a magneti permanenti). Qualora il conducente richieda più potenza di quanta il motore elettrico posteriore possa fornire, oppure, proattivamente, prima che la motricità si riduca a causa delle condizioni del fondo o dello stile di guida, l’elettronica ripartisce la coppia all’avantreno attivando il propulsore asincrono anteriore. Ciò avviene anche in modo predittivo, ovvero ancor prima che si presenti uno slittamento o in caso di tendenza sottosterzante o sovrasterzante.

Audi Q4 Sportback e-tron concept: il motore elettrico

Il motore elettrico posteriore eroga una potenza di 204 CV e una coppia di 310 Nm, mentre quello anteriore si attesta a 102 CV e 150 Nm. La potenza di sistema è di 306 CV. La batteria, inserita nel pianale della vettura, ha una capacità di 82 kWh e rende possibile un’autonomia di oltre 450 chilometri secondo il ciclo WLTP. La ricarica a 125 kW consente di ripristinare gran parte dell’energia nell’accumulatore (80%) in meno di 30 minuti.

All’eccellente autonomia della vettura contribuiscono, analogamente ad Audi e-tron e Audi e-tron Sportback, la ridotta resistenza aerodinamica (il CX è pari a 0,26, mentre la “sorella” Audi Q4 e-tron concept fa registrare un CX di 0,27) e la raffinata strategia di recupero dell’energia, cui si affiancano sia l’innovativo sistema di gestione termica del powertrain e degli accumulatori sia la pompa di calore a CO2.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

logo R101

Frequenze Radio R101 FM: elenco completo 2020 e lo streaming

Hyundai brand Ioniq

Perchè Ioniq è il nuovo marchio delle Hyundai elettriche?

BMW Hyla

BMW Hyla: la city car del futuro secondo Polidesign