Ho provato la BYD Dolphin, una delle prime auto cinesi elettriche compatte che arrivano in Italia. Non sto quindi parlando di un SUV o di un’auto sportiva, ma di un modello che fa parte del cosiddetto segmento B. E lo fa con prestazioni interessanti, efficienza energetica e un design simpatico. Vediamo com’è andata la Byd Dolphin, nel primo contatto su strada.

BYD Dolphin: me la consigli?

parere gianluca

Abbiamo già parlato di BYD, casa automobilistica cinese che propone una vasta gamma di veicoli elettrici. Parliamo di berline di lusso fino ai veicoli commerciali, per arrivare appunto a modelli di auto elettriche compatte. Byd Dolphin è uno dei modelli più recenti, progettato per offrire prestazioni potenti e un’autonomia importante.

Te la consiglio se sei alla ricerca di qualcosa di diverso dal solito, con un marchio ancora forse conosciuto ma che in Cina è un colosso da quasi 3,5 milioni di auto prodotte all’anno. Come ho accennato nella prova della BYD Seal non si tratta quindi di una meteora, ma di un gruppo dalle basi solide.

Byd Dolphin Test Drive
Image: BYD

Tanto per fare un esempio, la tecnologia della Dolphin è all’avanguardia nel mondo dell’elettrico grazie al nuovo sistema “8 in 1” che integra diversi componenti chiave del veicolo in un’unica soluzione compatta. Include il motore elettrico, l’inverter, il controllo del motore, e altre parti essenziali, combinandoli in un modulo unico. Si ha quindi una riduzione del peso complessivo, una diminuzione dello spazio occupato dai componenti e, soprattutto, un incremento significativo nell’efficienza energetica. Quest’ultima caratteristica è fondamentale per migliorare l’autonomia che arriva ad oltre 400 km.

Ricordiamo che è comunque un’auto compatta, con una lunghezza di 4,29 metri e un passo di 2,70 metri. Quindi se hai la necessità di un’auto per una famiglia numerosa, o se sei un chilometrista ed effettui tanti viaggi lunghi in autostrada, potresti trovare altre soluzioni di auto con dimensioni più importanti.

Si tratta di caratteristiche la rendono adatta a una vasta gamma di automobilisti, dai neofiti agli esperti, che cercano un veicolo elettrico capace di offrire tanto comfort quanto prestazioni.

Com’è la Byd Dolphin

Byd Dolphin Test Drive
Image: BYD

La Byd Dolphin ha un design esterno elegante e sportivo, fuori dal coro, che combina linee morbide con dettagli distintivi che traggono ispirazione dal mondo acquatico. Questa connessione è evidente non solo nel nome del modello, ma anche nel suo linguaggio stilistico unico, denominato “Ocean Aesthetics”. Questo approccio al design enfatizza forme aggraziate ed eleganti, che ricordano la silhouette di un delfino, creando un legame visivo con la natura e l’ambiente acquatico.

L’uso di linee fluide e curve armoniose nella Dolphin riflette una filosofia di design che cerca di combinare estetica e funzionalità. L’ispirazione tratta dalla figura del delfino non è solo una scelta stilistica, ma anche una metafora della mobilità e dell’efficienza con i mammiferi marini noti per la loro velocità, agilità e grazia nell’acqua, qualità che trovano un parallelo nel desiderio di creare veicoli elettrici efficienti, dinamici e piacevoli da guidare.

Il frontale è dominato da una griglia chiusa e fari a LED che si integrano perfettamente nel design complessivo dell’auto. Il posteriore della Dolphin presenta una distintiva barra luminosa LED che attraversa il portellone, dando all’auto un aspetto moderno e futuristico. E’ dotata di cerchi in lega di grandi dimensioni dal disegno particolare che migliorano ulteriormente la sua estetica sportiva.

Byd Dolphin Test Drive
Image: BYD

All’interno offre un ambiente spazioso e confortevole, con una combinazione di materiali di alta qualità e un design elegante. Il cruscotto è dominato da un grande schermo touch rotante da 12,5 pollici, che offre un’interfaccia utente intuitiva e una serie di funzionalità avanzate.

Il volante della Dolphin è ergonomico e offre una serie di comandi al volante ben posizionati, rendendo la guida più comoda e piacevole. I sedili sono rivestiti in ecopelle di alta qualità, offrendo un elevato livello di comfort per i passeggeri. Inoltre, l’auto offre un ampio spazio per le gambe sia per i passeggeri anteriori che per quelli posteriori, il che la rende ideale per viaggi lunghi.

BYD Dolphin offre una connettività moderna e intuitiva, con la compatibilità sia con Android Auto sia con Apple CarPlay, disponibili anche in modalità wireless.

Gli ADAS

Byd Dolphin Test Drive
Image: BYD

La BYD Dolphin è fornita di un pacchetto ADAS (Advanced Driver-Assistance Systems) per migliorare la sicurezza del conducente e dei passeggeri, nonché quella degli altri utenti della strada, offrendo un’ampia gamma di funzionalità che rendono la guida più sicura e confortevole.

Tra le caratteristiche degli ADAS della BYD Dolphin troviamo il sistema di frenata autonoma di emergenza, che interviene per prevenire o ridurre la gravità delle collisioni. Inoltre, il veicolo è equipaggiato con sistemi che forniscono avvisi di potenziali collisioni sia anteriori sia posteriori, e l’assistenza per mantenere il veicolo all’interno della propria corsia. Il sistema di avviso di traffico trasversale posteriore e frenata automatica è particolarmente utile durante la retromarcia, soprattutto in situazioni di visibilità limitata come i parcheggi affollati.

 

Batterie e motori

Byd Dolphin Test Drive
Image: BYD

La BYD Dolphin utilizza l’innovativa batteria Blade di ultima generazione, disponibile in due varianti: una da 60,4 kWh e una più piccola da 44,9 kWh, quest’ultima prevista per il primo trimestre del 2024. La caratteristica distintiva di queste batterie è la loro tecnologia al litio-ferro-fosfato (LFP), una scelta che influisce notevolmente sulla durata delle batterie stesse così come sull’autonomia.

Sul fronte della sicurezza, va detto che le batterie Blade LFP della Dolphin hanno superato il Nail Penetration Test, un test rigoroso che valuta la sicurezza delle batterie nel settore automobilistico. Questo test dimostra la resistenza della batteria a situazioni estreme, come la penetrazione di un oggetto acuminato, senza che si verifichino incendi o esplosioni.

Non ultimo la tecnologia LFP presenta il vantaggio di escludere il cobalto dalla composizione delle batterie. Questa scelta non solo riduce il rischio di problemi di sicurezza legati a questo materiale, ma rappresenta anche un passo importante verso una maggiore sostenibilità. Il cobalto è un materiale controverso, spesso associato a problemi ambientali e di diritti umani nella sua estrazione. Utilizzare batterie prive di cobalto, quindi, non solo migliora la sicurezza, ma anche l’impatto ambientale e sociale del veicolo.

Le batterie della Dolphin sono compatibili con le infrastrutture di ricarica fino a 88 kW in corrente continua e fino a 11 kW in corrente alternata, il che significa che l’auto può essere ricaricata rapidamente quando necessario. Inoltre, la Dolphin è dotata di una pompa di calore standard, che migliora l’efficienza energetica dell’auto nelle condizioni di freddo.

Byd Dolphin Test Drive
Image: BYDv

Per quanto riguarda i motori, la configurazione di punta di questo modello include un motore sincrono a magneti permanenti che eroga una potenza notevole di 150 kW, equivalenti a circa 204 CV, e una coppia massima di 290 Nm. Queste specifiche si traducono in prestazioni dinamiche, con la Dolphin capace di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 7 secondi e raggiungere una velocità massima di 160 km/h.

Oltre alla versione più potente, la BYD Dolphin offre anche due varianti con potenze inferiori, da 97 CV e 176 CV. Queste versioni sono ideali per chi cerca un’esperienza di guida più “pacifica” oppure ha esigenze diverse in termini di prestazioni e costo. Le opzioni meno potenti sono comunque in grado di offrire i vantaggi di un veicolo elettrico, come l’accelerazione immediata e una guida fluida, ma in un formato più accessibile e potenzialmente più adatto a un utilizzo urbano o per chi percorre distanze più brevi.

Da non trascurare un altro elemento interessante della Dolphin è la tecnologia Vehicle-to-Load (V2L). Questa funzione trasforma la Dolphin in una sorta di batteria su ruote, capace di ricaricare altri dispositivi fino a 3 kW. Questa caratteristica non solo aumenta la versatilità del veicolo, ma si inserisce anche in una visione più ampia di un ecosistema sostenibile, offrendo la possibilità di collegare la vettura alla propria abitazione e integrare il veicolo in un sistema energetico domestico.

Come va su strada

Byd Dolphin Test Drive
Image: BYD

Durante il test drive in anteprima della BYD Dolphin da 150 kW, ho avuto l’opportunità di esplorare le caratteristiche e le prestazioni di questo veicolo elettrico, in particolare in un contesto urbano. La Dolphin si è dimostrata particolarmente adatta alla guida cittadina, grazie a diverse qualità che la rendono una valida opzione alle auto “tradizionali”.

Uno degli aspetti che ho notato è stato ovviamente il suo spunto vigoroso. La capacità di accelerare rapidamente e con fluidità è un vantaggio significativo in città, dove spesso è necessario muoversi con agilità nel traffico. A differenza della Seal, quasi “brutale”, sembra che l’accelerazione sia stata deliberatamente progettata per essere controllabile e non eccessivamente aggressiva.

Byd Dolphin Test Drive
Image: BYD

Questo approccio rende la guida più confortevole, senza sacrificare la risposta immediata che ci si aspetta da un veicolo elettrico. Il pedale dell’acceleratore beneficia di una curva di risposta addolcita, che offre una maggiore progressività nell’erogazione della potenza, rendendo l’esperienza di guida più intuitiva e meno brusca. In ogni caso, per coloro che cercano un’esperienza di guida più dinamica, la modalità Sport dfornisce quella spinta in più, rendendo il veicolo più reattivo e accentuando le sue capacità di accelerazione. Questa flessibilità nella selezione della modalità di guida permette ai conducenti di adattare l’esperienza alle loro preferenze o alle esigenze del momento.

C’è da aggiungere che si nota l’assenza della modalità di guida one-pedal, una caratteristica comune in molti veicoli elettrici moderni che permette di guidare utilizzando principalmente l’acceleratore, con il freno che si attiva automaticamente quando si rilascia il pedale.

Possiamo quindi dire che la Dolphin offre un’esperienza di guida ben bilanciata, combinando la risposta immediata e l’efficienza tipiche dei veicoli elettrici con un approccio alla guida che è accessibile, intuitivo e divertente.

Byd Dolphin: Listino prezzi e versioni

Byd Dolphin Test Drive
Image: BYD

Il listino prezzi della BYD Dolphin riflette la varietà delle sue offerte, proponendo quattro varianti differenti per adattarsi alle diverse esigenze e preferenze dei conducenti. Ecco una panoramica delle varianti disponibili:

Active: Questa versione è equipaggiata con una batteria da 44,9 kWh e un motore da 95 CV (70 kW). È pensata per chi cerca un equilibrio tra efficienza e prestazioni. Il prezzo di partenza per la versione Active è di 30.790 euro.

Boost: Montando la stessa batteria della versione Active, la Boost aumenta la potenza del motore a 177 CV (130 kW). Questa variante include anche dettagli migliorativi come cerchi maggiorati e sospensioni ottimizzate. Il prezzo per la versione Boost è di 31.790 euro.

Comfort: Con una batteria più grande da 60,4 kWh e un motore da 204 CV (150 kW), la Comfort offre un’autonomia elevata, garantendo fino a 427 km di percorrenza con un singolo pieno energetico e tempi di ricarica rapidi. Il prezzo per la versione Comfort è di 35.790 euro.

Design: Condividendo le specifiche tecniche della Comfort, la versione Design si distingue per dettagli aggiuntivi di stile e comfort, come il tetto panoramico e il caricatore wireless per smartphone. Questa variante è proposta a 37.790 euro.

Ogni variante della BYD Dolphin è progettata per offrire un mix unico di caratteristiche, da quelle più orientate all’efficienza e al risparmio energetico a quelle che enfatizzano il comfort, lo stile e le prestazioni più elevate. Questa gamma di opzioni consente quindi di scegliere il modello più adatto alle specifiche esigenze di guida e preferenze personali.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Whatsapp e quello Telegram di Quotidiano Motori.

Vi invitiamo a seguirci anche su Mastodon, Google News su Flipboard, ma anche su Facebook, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram