Il carro funebre giapponese è un vero e proprio capolavoro

Mario Roth
14/10/2022

Il carro funebre giapponese è un vero e proprio capolavoro

Il caro estinto in Giappone merita un ultimo viaggio come si deve, ed ecco perchè possiamo davvero considerare il carro funebre giapponese come un’opera d’arte realizzata da esperti artigiani. Certo, l’argomento suscita reazioni contrastanti, ma non c’è niente che possa battere la maestria dimostrata nel Sol Levante anche quando si tratta di funerali.

Come raccontano i nostri amici di Bestcarweb, il carro funebre in stile Nagoya fa parte dello stile giapponese Miya. È caratterizzato da una costruzione unica che utilizza un Karaki molto raro al posto della finitura in foglia d’oro o del legno non verniciato. Il carro funebre è quindi una sorta di santuario che si è evoluto unicamente in Giappone, unendo elementi della religione buddista, come gli altari Kanto o Karaki Butsudan. Per Karaki si usa l’ebano, il palissandro, il sandalo e mela cotogna cinese.

carro funebre giapponese interno

Questo carro funebre in stile Nagoya ha un tetto placcato in rame mentre per il palanchino è stato utilizzato l’ebano scolpito in maniera stupefacente. C’è da aggiungere che ovviamente l’ebano è un legno molto pesante, ma come si può vedere dall’uso del legno massello proprio per questo motivo anche il palanchino è pesante. Da notare quindi come allo stesso tempo riesca ad offrire una notevole robustezza quando lo si utilizza per realizzare un telaio.

La parte palanchino di questo carro funebre giapponese è stata prodotta all’inizio del periodo Showa, ovvero l’era della storia giapponese corrispondente al regno dell’Imperatore Hirohito, compresa tra il 25 dicembre 1926 e il 7 gennaio 1989. A seconda della frequenza dell’utilizzo, il veicolo base è stato sostituito ogni 5 o 6 anni ed il palanchino è stato smontato e riposizionato su un nuovo mezzo.

Qui un video di un altro carro funebre giapponese, di tipo diverso e probabilmente anche più pacchiano, ma che rende l’idea dell’imponenza di un mezzo del genere. Sempre nello stesso video un breve accenno di storia sull’evoluzione dei carri funebri in Giappone.

Una storia decisamente particolare, che vogliamo terminare con una frase alla Alberto Angela: questo carro funebre giapponese è un vero e proprio capolavoro.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram