auto mild hybrid

Come consumare meno con le auto ibride: tre semplici trucchi

Semplici trucchi per consumare meno con le auto ibride

12 ottobre 2021 - 12:00

Le auto ibride sono ormai una realtà importante nel panorama del mercato automobilistico, con le case che hanno decisamente alzato il numero di modelli disponibili, e vendite che sono decollate.

Da una parte c’è la questione incentivi ed ecobonus che hanno sicuramente allettato i consumatori, dall’altra una legislazione che penalizza il diesel. Ecco che auto ibride, auto a GPL e auto a metano sono diventate più appetibili, con le ibride che hanno il vantaggio di non richiedere ovviamente impianti di distribuzione specifici.

 

Si risparmia con le auto ibride, seguendo questi tre trucchi

Si, tenendo però predente che il funzionamento è leggermente diverso rispetto alle auto tradizionali. Tra l’altro, qui abbiamo tutte le differenze tra full hybrid, mild hybrid e plug-in hybrid. Ma andiamo dritti dritti sui nostri tre semplici trucchi per risparmiare carburante anche sulle auto ibride.

 

1) Usare la frenata rigenerativa

Tutte le auto full hybrid, ibride plug in ma anche le mild hybrid, hanno una batteria che si ricarica automaticamente quando si rallenta e si frena. Ecco allora che quando si preme il pedale del freno, un freno motore elettrico entra in funzione rallentando il veicolo ibrido e ricaricando la batteria. Un altro vantaggio di questa soluzione è che diminuisce l’utilizzo delle pastiglie dei freni, allungandone così la durata.

Il primo trucco per consumare di meno con una macchina ibrida è semplicissimo: se vediamo in lontananza una fila di auto ferme, un semaforo che sta per diventare rosso ma anche un semplice rallentamento, noi cerchiamo di togliere l’acceleratore e frenare con il freno motore molto prima di doverci arrestare del tutto.

Il motivo è chiaro: se riusciamo ad allungare la fase di frenata, allunghiamo di conseguenza anche la fase di ricarica. E’ infatti importante sapere che si recupera più energia elettrica frenando a lungo ma dolcemente di quanta se ne  recupera con una frenata brusca e breve.

2) Accelerare dolcemente in partenza

Si tratta di un trucco che vale sempre, ma a maggior ragione per le ibride. La partenza da fermo è infatti la fase che provoca un maggior consumo in un’auto. A prescindere dall’alimentazione, l’inerzia di dover muovere tutto il peso dell’auto senza avere una spinta precedente è un lavoro pesante per ogni tipo motore. Qui ci viene incontro l’ibrido, perché se in partenza acceleriamo dolcemente nei primi metri verrà messo in funzione solo il motore elettrico.

Quando il motore elettrico avrà spinto l’auto entrerà in funzione anche quello termico. Il lavoro sarà meno impegnativo proprio perché in questo caso dovrà spingere una massa già in movimento con una inerzia minore.

Per quanto riguarda le mild hybrid che non viaggiano in solo elettrico, il consiglio è comunque valido perchè proprio in queste fasi il picco motore elettrico presente, permette di togliere parte del lavoro fatto dal motore a combustione.

Si tratta di un altro trucco semplice e senza impegno per risparmiare moltissimo carburante con la nostra auto ibrida.

3) Veleggiare con l’ibrido e consumare meno

In gergo automobilistico con il termine “crusing” o “coasting”, in italiano “veleggiamento”, si intende il portare l’auto ad una velocità costante per poi staccare leggermente il piede dall’acceleratore. A questo punto si rimette il piede sul pedale premendo con molta dolcezza.

Perchè si fa? Si tratta di una piccolo e vero trucco, perché quando rimettiamo il piede sull’acceleratore, facciamo in modo che si riattivi il solo motore elettrico. Se la nostra intenzione è appunto mantenere una velocità costante, tipicamente in autostrada ma anche su molti tratti extra urbani, si tratta del modo per farlo risparmiando moltissimo carburante.

Come facciamo a sapere che stiamo veleggiando? Si accende la spia “EV” che ci avverte appunto del fatto che stiamo viaggiando in puro elettrico e senza consumare benzina oppure, per chi ama le indicazioni grafiche, ci può essere il flusso energetico come nell’esempio qui sotto:

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

notifica di una multa polizia

Record storico: camionista si becca in una volta sola 88 multe per 27.000 euro e 249 punti sulla patente

pec obbligatoria bufala

Ecco perché non ci sarà mai la PEC obbligatoria per gli automobilisti.

manuale hacker copertina

Il manuale dell’hacker di automobili: il libro guida per il penetration tester.