Fiat 500 Abarth

Fiat 500 Abarth: una piccola peste alla portata di tutti

Che furia!!

10 aprile 2020 - 21:00

Espressione del “miracolo economico” italiano degli anni Sessanta, conosciuta come l’auto che ha motorizzato l’Italia, nonché una delle prime utilitarie della storia, la Fiat 500 non è però solamente questo.

Rimasta in produzione per diversi anni, la 500 fu modificata da Abarth che ne produsse diverse versioni potenziate, dalla 595 alla 695 SS. È a quest’ultima che si ispira questa Fiat 500 Abarth del 1972, ora all’asta negli Stati Uniti, dove è arrivata dall’Italia appena tre anni fa. Una piccola peste potenziata, con livrea rigorosamente Abarth e scattante grazie al suo motore ma anche alla sua leggerezza e alle sue dimensioni.

Fiat 500 Abarth: rifinita a mano

Questo esemplare del 1972 è stato opportunamente modificato, ridipinto e personalizzato per essere reso identico all’Abarth 695ss (esseesse) del 1971. A partire dal motore, che è proprio quello della 695 raffreddato ad aria e unito a un cambio manuale a 4 marce, per una velocità massima di 140km/h.

Un dato che potrebbe far sorridere qualcuno, considerando che la nuova Abarth 695ss 70esimo anniversario, presentata qualche mese fa, ha una velocità massima di 225km/h. Ma si parla di altri tempi, nonché di una vettura molto più piccola e leggera. Inoltre, non vuol dire che non sappia regalare emozioni! Nuove sono anche le sospensioni, ora aftermarket a barra trasversale. Lo sterzo è a cremagliera.

La dotazione di questa Fiat 500 Abarth del 1972 prevede anche un carburatore Weber 40DCOE, un radiatore dell’olio esterno, il cofano motore con cerniera superiore, freni a disco, tettuccio in tela apribile e una carrozzeria leggermente modificata. I parafanghi sono in fibra di vetro, e sono belli larghi, pronti a contenere i piccoli ma vistosi cerchi dorati, ovviamente Abarth (piccoli letteralmente, se pensiamo che sono da 12’’). La carrozzeria, bianca, è stata riverniciata completamente a mano, ed è stata inclusa anche la classica grafica Abarth, ovvero la linea rossa laterale, posta sulla parte inferiore del profilo come a collegare i due parafanghi, e il grosso scorpione sul cofano, decentrato a destra. I finestrini posteriori, invece, sono cosparsi di adesivi del Fiat 500 Club.

Anche gli interni sono stati completamente rifatti e rimodernati, lasciando però il bellissimo look vintage caratteristico delle auto d’epoca. I sedili, rivestiti in vinile rosso abarth, sono ribaltabili e hanno tappeti abbinati neri con scorpione Abarth rosso, e pannelli porta rivestiti dello stesso materiale. Lo scorpione rosso è presente anche sul pomello del cambio, che per il resto è cromato in alluminio esattamente come la pedaliera. Il volante è sportivo, comprendente ancora una volta il logo di Abarth, mentre sulla plancia al lato del passeggero è presente la scritta, realizzata anche in questo caso in maniera artigianale, Abarth 695 esseesse. C’è anche un piccolo, ma comodo, vano porta oggetti appena sopra il tunnel centrale!

Fiat 500 Abarth: artigianale e per tutti

Non serve molto per portarsi a casa questa piccola furia: la base d’asta è al momento in cui si scrive di appena 2.777 dollari, ma può naturalmente aumentare.

 

Se volete accaparrarvi questo gioiellino artigianale, omaggio alla casa dello Scorpione e alla storia della 500, non vi resta che registrarvi e fare la vostra offerta!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Audi Q5 2020

Audi Q5 2020: motori ed allestimenti, a partire da 53.500 euro

Aston Martin DB5 Goldfinger Continuation

Aston Martin DB5 Goldfinger Continuation: l’auto con i gadget di James Bond!

Preordini Tesla Cybertruck

Preordini Tesla Cybertruck: al via le prenotazioni in Cina