finanziamenti-vendita-auto

Finanziamenti vendita auto: Antitrust multa le case automobilistiche

Sanzioni per un totale di oltre 678 milioni di euro alle case automobilistiche e le società finanziarie responsabili di aver messo in piedi un cartello per la vendita di automobili tramite finanziamenti anticoncorrenziali, si salva solo Mercedes

9 gennaio 2019 - 22:45

Antitrust multa – Un vero e proprio accordo tra le società finanziare che erogano prestiti ai clienti delle case automobilistiche. Una sorta di cartello che dietro le quinte decideva a tavolino informazioni relative a variabili sensibili nella fissazione delle condizioni per la concessione di finanziamenti vendita auto e leasing. Ad avanzare l’indagine l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che durante il procedimento si è avvalsa della collaborazione delle Fiamme Gialle con il Nucleo speciale Antitrust e che si è conclusa lo scorso 20 dicembre 2018. Un’istruttoria, avviata nei confronti delle principali captive banks e dei relativi gruppi automobilistici operanti in Italia nel settore della vendita di autoveicoli mediante prodotti finanziari, che ha portato ad una maxi multa di oltre 678 milioni di euro.

Nella nota resa pubblica dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato sono state riscontrate attività anticoncorrenziali delle società Banca PSA Italia, Banque PSA Finance, Santander Consumer Bank, BMW Bank, BMW, Daimler, Merceds Benz Financial Services Italia, FCA Bank, FCA Italy, CA Consumer Finance, FCE Bank Plc., Ford Motor Company, General Motor Financial Italia, General Motors Company, RCI Banque, Renault S.A., Toyota Financial Services Plc., Toyota Motor Corporation, Volkswagen Bank GmbH, Volkswagen AG., nonché le associazioni di categoria Assofin ed Assilea.

L’intesa sui finanziamenti vendita auto prevedeva un sistema ben collaudato, con tanto di moduli per scambiarsi le informazioni. Ad esempio ricostruendo i dialoghi tra gli addetti ai lavori, si trovano addirittura scambi di opinione su come reagire ai tassi Bce e su quali strategie commerciali adottare nel futuro.

Con un documento di 114 pagine l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercatoha svelato a monte di numerosi accertamenti l’esistenza di ‘un’intesa restrittiva’ della concorrenza, tra il 2003 e il 2017, funzionale ad alterare le dinamiche concorrenziali nel mercato della vendita di automobili dei gruppi di appartenenza attraverso finanziamenti erogati dalle rispettive captive banks.

Era vigente un’articolata intesa segreta tra le parti volta a eliminare o ridurre fortemente l’incertezza in merito alle rispettive politiche commerciali, attraverso la condivisione periodica dei dati e delle informazioni relativi alle condizioni applicate, ai costi e ai volumi, nonché di ulteriori informazioni di volta in volta condivise in base alle esigenze del momento”

Antitrust multa: cosa sono le captive banks?

Le captive banks sono quelle società finanziarie generalmente controllate dalla casa-madre che hanno come business principale quello di fornire servizi in via esclusiva alla stessa casa automobilistica, tra i principali quello dei finanziamenti vendita auto. I principali gruppi automobilistici hanno le loro banche che tra le altre cose curano gli aspetti dei finanziamenti dei clienti per l’acquisto dei veicoli e per i leasing.

Finanziamenti vendita auto, come sono state decise le multe

Le multe comminate alle captive banks sono state sancite in considerazione della gravità e della durata dell’infrazione. Come da nota dell’Autorità va sottolineato che è stato riconosciuto il beneficio dell’immunità totale dalla sanzione a favore delle società Daimler AG e Mercedes Benz Financial Services Italia SpA che, in qualità di leniency applicant, ha così evitato l’imposizione di una sanzione superiore a 60 milioni di euro. In poche parole Mercedes salva perché ha rivelato il caso.

UPDATE 9/1 Ore 18.54: la nota di FCA

Il giorno 9 gennaio FCA Bank è stata informata del provvedimento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) che sanziona le banche “captive” di tutti i principali costruttori automobilistici operanti in Italia, nonché le associazioni Assofin e Assilea, per aver partecipato a uno scambio di informazioni sulle condizioni dei finanziamenti finalizzati all’acquisto di automobili, che l’Autorità sostiene essere avvenuto in violazione della normativa sulla concorrenza. Nel pieno rispetto dell’operato dell’Autorità, FCA Bank è convinta che gli addebiti mossile nella decisione siano infondati e presenterà ricorso avverso il provvedimento dinanzi alla competente Autorità giudiziaria.

Di seguito la tabella con il calcolo delle sanzioni applicate alle case automobilistiche e alle relative captive banks.

Società sanzione finale (EURO)
Banque PSA Finance € 38.500.000,00
Banca PSA Italia € 6.077.606,00
BMW/BMW Bank € 71.627.366,00
FCA Bank € 178.919.400,00
Ford MC FCE Bank € 41.525.921,00
GM Company GMF € 10.058.066,00
Daimler Mercedes FS € 0,00
Renault RCI Banque € 125.173.809,00
TMC/TFS € 43.381.886,00
Volkswagen/ Volkswagen Bank € 163.014.488,00
Assofin € 95.795,00
Assilea € 11.694,00
TOTALE € 678.386.031,00

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio: test drive [video]

risparmio benzina sciopero benzinai del 6 febbraio

Risparmio benzina: come farlo guidando, trucchi, consigli

Incidente in moto in Colorado

Motociclista precipita dalla scogliera e finisce in acqua [VIDEO]