HONDA JAZZ 2020

Honda Jazz sarà solo in versione ibrida

Disponibile solo in versione ibrida

13 febbraio 2020 - 15:00

Honda Jazz offre un’esperienza di guida di livello superiore grazie a prestazioni efficienti ed esaltanti fornite dalla tecnologia ibrida e:HEV. Sarà disponibile in Italia a partire dalla prossima estate, con prezzi a partire da € 22.500per Jazz standard e da € 26.900 per la variante Crosstar.

Come funziona la tecnologia ibrida avanzata e:HEV

Per la prima volta, la nuova Honda Jazz sarà commercializzata in tutta Europa dalla casa giapponese esclusivamente con l’avanzato propulsore ibrido. Caratterizzata dal nuovo logo Honda “e:HEV”, la nuova Jazz è stata progettata per offrire un mix eccezionale di prestazioni elevate ed efficienza, che si uniscono ai ben noti livelli di comfort a bordo e di maneggevolezza ai vertici della categoria.

Il sistema e:HEV è stato sviluppato ad hoc per la nuova Jazz, con l’obiettivo di regalare un’esperienza di guida particolarmente piacevole. Tale sistema prevede due potenti motori elettrici compatti collegati ad un motore a benzina i-VTEC DOHC da 1.5 litri, una batteria agli ioni di litio e un’innovativa trasmissione a rapporto fisso che si attiva tramite un’unità intelligente di controllo della potenza (PCU). Tutti questi elementi lavorano perfettamente in armonia garantendo una risposta diretta e una guida incredibilmente fluida.

I 109 CV/80KW di potenza permettono alla nuova Jazz di raggiungere i 100 km/h in appena 9,4 secondi, con una velocità massima di 175 km/h. Al volante, la nuova Jazz regala sensazioni di guida estremamente confortevoli, sia in città che nei viaggi lungo strade di campagna o a velocità di crociera in autostrada. L’efficiente sistema ibrido produce ridotte emissioni di CO2, a partire da 102 g/km (WLTP), ed ottimi consumi di carburante con valori che partono dai 4,5l/100 km (WLTP) sulla Jazz standard. Per la variante Jazz Crosstar le emissioni sono di 110 g/km (WLTP) e i consumi di 4,8l/100 km (WLTP).

Honda Jazz: com’è

Durante lo sviluppo della nuova Jazz, gli ingegneri Honda hanno lavorato a stretto contatto con il team di design per garantire che l’auto conservasse le caratteristiche che l’hanno resa uno dei modelli più apprezzati nel mondo, come ad esempio lo spazio a bordo da vettura di segmento superiore. La capacità di carico del bagagliaio (con i sedili posteriori in posizione) parte da 298 litri e sale a ben 1.203 litri (fino al tetto, con i sedili posteriori reclinati). Un risultato eccezionale, ottenuto grazie ad un’intelligente progettazione dell’abitacolo e dei componenti della trasmissione ibrida, integrati all’interno del telaio e del vano motore.

Ulteriori miglioramenti progettuali hanno riguardato il sistema di aspirazione del motore, la trasmissione, compresi il propulsore e generatore, nonché l’unità di controllo della potenza (PCU), al fine di ampliare lo spazio disponibile. Questo ha permesso alla batteria ausiliaria da 12 V di essere inserita direttamente all’interno del vano motore. Tutte soluzioni di assemblaggio intelligenti rese possibili grazie all’utilizzo dei più recenti semiconduttori di potenza per l’unità di controllo PCU.

Un altro elemento chiave per massimizzare lo spazio dell’abitacolo è stato il posizionamento del serbatoio di carburante al centro del telaio, al di sotto dei sedili anteriori. Una soluzione unica per un’auto di questo segmento. Questo permette a Jazz di mantenere l’eccezionale versatilità dei suoi “Sedili Magici” con le configurazioni “fold-flat” o “flip-up” (ossia sedili abbattuti o sollevati) a seconda dello spazio di carico necessario.

Honda Jazz: la connettività

La nuovissima Honda Jazz fornisce una gamma di funzioni di connettività estremamente intuitive e tecnologicamente avanzate che permette a guidatore e passeggeri di restare sempre connessi alla vita di tutti i giorni. L’interfaccia LCD touchscreen non solo è semplice da usare ma è progettata anche per ridurre al minimo la distrazione del guidatore. Honda, infatti, stima che il tempo necessario al guidatore per raggiungere o azionare i principali comandi di guida sia stato ridotto del 58% rispetto alla Jazz della precedente generazione, offrendo così un’esperienza di guida ancora più sicura.

La plancia touchscreen è intuitiva e facile da usare proprio come se fosse uno smartphone, con comandi a sfioramento con cui navigare tra le app e le diverse funzioni. Il display, inoltre, può essere configurato a piacimento, con la possibilità di creare comandi rapidi ad hoc per attivare le funzioni di uso più frequente o memorizzare le sorgenti audio preferite.

I servizi connessi di infotainment possono essere attivati non solo da display ma anche attraverso i comandi vocali. Potrete chiedere alla vostra Jazz di conoscere il meteo, di trovare il parcheggio più vicino, far partire una playlist musicale o una chiamata, e scoprire quanto è distante il ristorante in cui intendete cenare. In aggiunta alle molteplici app già integrate sui sistemi di bordo, è possibile attivare anche una funzione di duplicazione dello schermo, compatibile sia con Apple CarPlay che con Android Auto, utilizzabile tramite connessione USB o via wireless. Infine, per la prima volta, a bordo della nuova Jazz è disponibile anche l’Hotspot Wi-Fi integrato.

Gli interior designer hanno prestato notevole attenzione alla progettazione di ogni dettaglio, compreso il disegno dei comandi posti sulla plancia resi ergonomici e puliti. Per venire incontro alle esigenze dei clienti, Honda ha deciso di ripristinare alcuni comandi per le funzioni chiave, con precisi quadranti per il controllo del sistema di climatizzazione.

 

Tecnologia per la sicurezza attiva Honda SENSING

Honda Jazz offre la più completa gamma di funzioni di sicurezza e di assistenza avanzata alla guida della sua categoria, grazie a una innovativa telecamera frontale ad ampio raggio che migliora notevolmente il campo visivo. Il sistema frenante a riduzione d’impatto di Honda è stato migliorato con una funzione notturna che rileva anche pedoni e ciclisti. La frenata si attiva automaticamente in caso di veicoli che tagliano la strada o si immettono sulla traiettoria dell’auto.

Per la prima volta su Jazz, sono disponibili di serie il Cruise Control Adattivo e il sistema di mantenimento della corsia. O, ancora, il sistema di mitigazione di abbandono della carreggiata (RDMS) che aiuta il guidatore a non allontanarsi dalla carreggiata avvisandolo quando il sistema rileva un cambio improvviso di traiettoria, l’avvicinarsi eccessivo al bordo del marciapiede o a veicoli provenienti dalla direzione di marcia opposta. Di serie sulla versione Executive anche il sistema di informazioni sull’angolo cieco, incluso il monitoraggio del traffico in avvicinamento.

Il limitatore intelligente di velocità mantiene automaticamente la velocità del veicolo ad una soglia impostata dal conducente oppure entro il limite di velocità indicato dai segnali stradali. Se il segnale stradale mostra una velocità inferiore rispetto alla velocità effettiva del veicolo, il sistema emette un alert sonoro e un indicatore lampeggiante sul display, diminuendo gradualmente la velocità del veicolo. Anche il sistema di regolazione automatica degli abbaglianti e il riconoscimento della segnaletica stradale sono sistemi offerti di serie sull’intera gamma Jazz, all’interno del pacchetto Honda SENSING.

Per Honda, la sicurezza passiva è importante tanto quanto la sicurezza attiva e per aiutare a proteggere gli occupanti in caso di incidente, la nuova Jazz dispone ora di dieci airbag, compresa l’introduzione di un nuovo airbag centrale anteriore. Questo innovativo airbag centrale è integrato all’interno dello schienale del sedile del guidatore, al centro, e si espande lateralmente in caso di collisione, proteggendo le teste degli occupanti in caso di impatto.

 

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard. Non esitate ad inviarci le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Peugeot 205 Gentry

Peugeot 205 Gentry: la youngtimer anti Clio Baccara

Hyundai XCIENT Fuel Cell

Hyundai XCIENT Fuel Cell: il camion a idrogeno arriva in Europa

Aston Martin DBX

Aston Martin DBX: il primo esemplare esce dalla fabbrica in Galles