Nuova Hyundai Tucson

Hyundai Tucson Hybrid diesel a partire da 27.150 euro

8 aprile 2019 - 12:00

La nuova Hyundai Tucson Hybrid arriva in Italia con la nuova versione 48V Mild Hybrid omologata 100% ibrida.

Da notare che il Mild Hybrid 48V era stato introdotto sul propulsore 2.0 CRDi, dove ha ottenuto la certificazione di ibrido (Full Hybrid) rendendo disponibile la tecnologia anche sulla motorizzazione più richiesta, ovvero il diesel 1.6. L’omologazione consente inoltre l’accesso ad aree a traffico limitato in diverse città e benefici fiscali come l’agevolazione sulla tassa di circolazione a seconda delle regioni.

Hyundai Tucson Hybrid combina la forte personalità, il comfort e sicurezza ai vantaggi di un motore ibrido che consente una riduzione di consumi ed emissioni di CO2 fino all’11% (ciclo NEDC 2.0).  Nel traffico cittadino è possibile il recupero dell’energia in frenata o decelerazione, la funzione start-stop è estesa fino a 30 km/h e le ripartenze sono più confortevoli che si sommano a un’accelerazione più pronta ed efficiente.

Come già accennato il nuovo sistema Hyundai 48V Mild Hybrid è disponibile su due motorizzazioni adeguate ai nuovi standard sulle emissioni Euro 6d Temp: il motore 1.6 CRDi 136 CV 48V, disponibile sia con cambio manuale e automatico a doppia frizione 7DCT, entrambi abbinabili alla trazione anteriore o integrale, e il 2.0 CRDi 185 CV 48V, il più potente tra i propulsori disponibili su Tucson, proposto in abbinamento al cambio 7DCT e alla trazione 4WD.

Hyundai Tucson Hybrid diesel: come funziona?

Il sistemi utilizzati sulle auto ibride possono essere di diverse tipologie. Quello proposto dalla casa coreana è composto da una batteria a 48 Volt, un Mild Hybrid Starter Generator (MHSG) ed un convertitore LDC (Low Voltage DC/DC). In aggiunta al sistema elettrico a 48V, il modello è inoltre equipaggiato con il tradizionale sistema a 12V, collegato a quello 48V attraverso un convertitore DC/DC. In questo modo, parte dell’energia stoccata nel sistema a 48V può essere usata per stabilizzare l’alimentazione a 12V.

La batteria a ioni polimero di litio da 0,44 kWh e 48V è posizionata al di sotto del vano bagagli, mentre il MHSG è collegato attraverso una cinghia direttamente all’albero motore del propulsore a combustione, generando energia cinetica per 12 kW e 55 Nm di coppia al proprio albero. La tecnologia Mild Hybrid Hyundai utilizzata da Nuova Tucson permette un miglioramento di consumi ed emissioni di CO2 fino all’11% (ciclo NEDC 2.0) in base alle specifiche del veicolo.

In aggiunta, il sistema supporta il motore a combustione distribuendo potenza nelle diverse fasi di guida come anche all’accensione, garantendo un avviamento più piacevole e rapido.

Il sistema Mild Hybrid Hyundai a 48V offre notevoli vantaggi nel traffico cittadino, andando ad aiutare nelle fasi di ri-accensione del motore dopo le fermate, rendendole così più veloci, meno invasive, e anticipandole di 0,2 secondi grazie alla coppia aggiuntiva fornita. Il motorino di avviamento convenzionale a 12V viene utilizzato solo per la prima accensione, quando l’olio del motore ancora freddo richiede maggiore coppia per l’avviamento. Il Mild Hybrid Starter Generator fornisce invece assistenza al motore nella fase iniziale di accelerazione, compensando con coppia e potenza.

Nelle accelerazioni, l’MHSG supporta il motore fornendo dai 4 ai 12 kW di potenza aggiuntiva, in base allo stato di carica della batteria a 48V e al grado di accelerazione richiesto dal guidatore. Una volta raggiunta la velocità desiderata, il Mild Hybrid Starter Generator entra in modalità neutra e smette di fornire potenza all’albero motore. Grazie a questo, consumi ed emissioni di CO2 possono essere ridotte fino all’11% (NEDC 2.0). A velocità costante, l’MHSG rimane in modalità neutra o agisce da generatore per caricare la batteria a 48V, in base allo stato di carica della stessa.

In fase di frenata o di decelerazione, l’albero motore trasferisce energia all’MHSG, che agisce poi da generatore capace di una potenza che va dai 10 ai 12 kW. Durante la frenata l’MHSG converte l’energia cinetica in elettricità, che viene poi immagazzinata nella batteria a 48V. In queste fasi, il motore a combustione rimane acceso e la frizione chiusa, così da trasferire potenza dalle ruote al Mild Hybrid Starter Generator attraverso la trasmissione.

 

Hyundai Tucson Hybrid diesel: le versioni

Nuova Hyundai Tucson Hybrid è disponibile a partire dal ricco e richiesto allestimento XPrime, che offre di serie numerosi contenuti di valore: tra questi il pulsante d’avviamento Smart Key con “Start Button”, il navigatore satellitare con display touchscreen da 8″ con retrocamera, Apple CarPlay e Android Auto, cerchi in lega da 18″ con pneumatici 225/55 R18, luci posteriori a LED, vetri posteriori oscurati, sensori di parcheggio posteriori e i sistemi di guida assistita della famiglia Hyundai Smartsense come il Mantenimento Attivo della Corsia e il Riconoscimento dei Limiti di Velocità.

Grazie a un’offerta lancio con 600 euro di extra sconto, Tucson 1.6 CRDi 48V XPrime comprensiva del Techno Pack (caricatore wireless e Krell Premium Sound System a 8 canali con subwoofer e amplificatore esterno) è proposta a 27.150 euro con uno sconto complessivo di 4.600 euro in caso di permuta e rottamazione e di adesione all’Operazione Doppio Zero: a fronte di un anticipo di 11.060 euro che comprende la polizza Furto e Incendio, è previsto un finanziamento di due anni con zero rate e a interessi zero (TAN 0,00% – TAEG 1,15%). Al termine dei due anni il cliente può decidere se tenere, sostituire o restituire la vettura.

Disegnata, testata e costruita in Europa, Nuova Tucson ha ottenuto le “cinque stelle” nella valutazione di sicurezza Euro NCAP grazie all’utilizzo di un acciaio ad altissima resistenza e alla presenza dei sistemi di guida assistita della famiglia Hyundai SmartSense. Come tutte le Hyundai vendute in Italia, anche Tucson Hybrid dispone della garanziaHyundai di “5 anni a Km illimitati”.

Per dare l’opportunità di conoscere da vicino la Nuova Tucson Hybrid è previsto un open weekend nelle giornate del 13-14 aprile: durante il porte aperte sarà possibile provare il primo SUV ibrido Hyundai anche nella nuova versione N-Line, una combinazione unica tra versatilità per tutta la famiglia e carattere sportivo tipico del brand N di Hyundai, che contraddistingue la versione dal punto di vista del design interno ed esterno.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Seat Tarraco

Seat Tarraco: dettagli e listino prezzi Italia

manovra 2020

Manovra 2020: salgono le accise su benzina e gasolio, monopattini liberi

McLaren 620R

McLaren 620R: la versione omologata strada della McLaren 570S GT4