La nuova Hyundai Ioniq 5 in anteprima a Milano: vintage ma moderna, e tanto spaziosa

Robin Grant
28/04/2021

La nuova Hyundai Ioniq 5 in anteprima a Milano: vintage ma moderna, e tanto spaziosa

Vintage e ultramoderna allo stesso tempo, la nuova Hyundai Ioniq 5 ha fatto il suo debutto in anteprima a Milano, dove abbiamo potuto vederla di persona. Un’auto che stupisce, perché l’aspetto sembra quello di una concept car, per la qualità degli interni e della seduta, per la tecnologia e per le prestazioni: la Ioniq 5, prima della nuova gamma Ioniq tutta elettrica di Hyundai, è disponibile sia a trazione posteriore che integrale, con potenza che va da 170 o 218 CV per la variante a due ruote motrici, fino alla potentissima da 242 o 300 CV per la variante a trazione integrale, e un’autonomia di circa 480 km su ciclo WLTP.

Nuova Hyundai Ioniq 5: dal vivo rende meglio

Ammetto che le foto ufficiali non le rendono giustizia, perché rendono più difficile cogliere tutti i numerosissimi dettagli estetici di questa vettura, così diversa da tutte le altre auto Hyundai. Non a caso, Ioniq è come una costola, un’enclave della gamma che rappresenta un nuovo inizio. L’altra cosa che in foto non si riesce a cogliere sono le dimensioni. Anzi, anche dal vivo, finché non ci si entra dentro, non si riesce a percepire che è un’auto decisamente grande, con dimensioni superiori rispetto a quelle della Tucson.

In generale, comunque, si apprezza il suo “outfit” molto anni ’80 nell’estetica (l’ispirazione è la Hyundai Pony di Giugiaro) ma modernissimo nei contenuti. Per esempio, i fari sia anteriori che posteriori hanno una trama “quadrettata” a pixel che ricorda delle sale disco dell’epoca, nel caso di quelli anteriori; e delle sale giochi, sempre anni 80, nel caso di quelli posteriori. Ma la trama così a quadrettoni è anche un chiaro omaggio al design delle luci di quel periodo, anch’esso così seppur non a LED, per vetture di ogni categoria e classe, dalle Fiat alle Lamborghini.

Nuova Hyundai Ioniq 5

Quello che cambia, è che negli anni Ottanta erano sempre analogiche, e si giocava sulle luci a scomparsa, mentre qui sono Pixel LED, che assicurano una migliore visibilità. Trama pixelata che è ripresa anche nei LED presenti di fianco al “serbatoio”, quando segnalano che la vettura è in carica.

Nuova Hyundai Ioniq 5

La vettura è quindi piuttosto imponente, anche grazie ai cerchi dalla trama sempre ricercata, come ormai Hyundai vuole abituare, in nero lucido che fanno un bel contrasto con il colore bronzo-beige della carrozzeria. Già da fuori poi si nota la luminosità dell’abitacolo, garantita dai vetri molto ampi, a partire dal parabrezza e fino al lunotto, molto inclinato.

Nuova Hyundai Ioniq 5

Gli interni

La nuova Hyundai Ioniq 5 stupisce anche per l’abitabilità interna, eccellente grazie a un passo di 3 metri e al pianale appositamente sviluppato, che mette le batterie sotto al pavimento, creando un appoggio piatto e spazioso. Visto che sono alto, come ormai ripeto fino allo sfinimento, mi sono seduto subito dietro, approfittando anche del fatto che i sedili posteriori sono regolabili, elettronicamente, in lunghezza. Più che su qualsiasi altra vettura da me provata ho avuto un’abitabilità posteriore identica a quella anteriore, con spazio per la testa, e con possibilità di stendere le gambe. Tra l’altro, anche lo schienale è regolabile, sempre per una maggiore comodità, e che tra l’altro serve a ridimensionare anche lo spazio del bagagliaio. Inutile, quindi, dire, che ci sto bene anche davanti.

La qualità degli interni è davvero ottima: un tripudio di pelle bianca, come bianca è anche la plancia, e bianchi sono gli schermi, quello centrale e quello del cockpit, che hanno un’impostazione a tablet che stona un po’ – anche questo ormai lo ripeto fino allo sfinimento! L’impatto è certamente molto scenografico, anche perché i due display hanno un’ottima definizione e sono in generale molto grandi. Nel caso del cockpit, anche troppo: il volante, infatti, va a coprire le due estremità laterali, in alto, rendendone impossibile la lettura. Non un dato gravissimo, considerando che le info principali sono proiettate al centro, ma potrebbe rivelarsi fastidioso.

Hyundai Ioniq5 interni

Comunque, anche il volante è molto piacevole da vedere e da toccare, mentre si apprezzano altre particolarità come il tunnel centrale a scorrimento per fare spazio ora davanti, ora dietro; o le bocchette dell’aria poste sui montanti centrali, per meglio distribuirla agli occupanti posteriori. A livello di praticità, si apprezza come in Hyundai abbiano pensato a dei vani dove riporre i cavi di ricarica, che così non sono più messi alla rinfusa nel bagagliaio, ma in modo ordinato e senza che tolgano spazio agli oggetti che ci servono.

Nuova Hyundai Ioniq arriverà a settembre

Come detto, questa era un’anteprima con un prototipo quasi definitivo, che non abbiamo potuto guidare, similmente a quanto visto con la Bayon. La nuova Hyundai Ioniq 5 arriverà in Italia a settembre, ma sarà ordinabile già dalle prossime settimane con un prezzo sotto ai 45.000 euro, che possono scendere sotto ai 35.000 euro con incentivi statali e rottamazione, esclusi sconti Hyundai ed eventuali bonus regionali o locali.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news