Lancia Rally 037: se potessimo riaverla così…!!!

Robin Grant
02/09/2022

Lancia Rally 037: se potessimo riaverla così…!!!

Se pensi ai rally pensi a Lancia, e tra gli appassionati salta fuori sempre la Lancia Rally 037. Si, Lancia è un costruttore che storicamente si è sempre posto sul mercato come produttore di auto ricercate, raffinate e di lusso. Ma si può dire che forse, oggi, nel mondo Lancia è nota soprattutto per la sua serie di vittorie, tuttora imbattuta, al campionato rally.

La tradizione di questo glorioso marchio italiano si deve a un’attenta ricerca e sviluppo tecnologico che l’ha portata sia a potenziare auto di serie, come la Lancia Delta, sia a creare vetture appositamente per il campionato Rally, come la celebre Stratos o la Lancia Rally 037, un hyper car ricercata e potente prodotta in meno di 300 esemplari.

Una vettura che certamente, se tornasse, potrebbe essere una delle supercar italiane più potenti e ambite non solo in Europa, ma anche e soprattutto oltreoceano. Ed è questo il concetto legato alla Lancia 037 Rendering, il concept grafico nato per celebrare questa splendida vettura.

Lancia 037 Rendering

 

Lancia 037 Rendering: un progetto 100% Rally

Lunga 3,8 metri, larga quasi due e alta appena 1 metro e venti, questa Lancia contiene il Rally persino nel nome. Fu annunciata nel 1981 per sostituire la Stratos, a causa di un nuovo regolamento che rendeva il precedente modello obsoleto, da Cesare Fiorio (direttore sportivo del gruppo Fiat) e dall’ingegnere Sergio Limone, responsabile di quello che era il progetto SE037. Un progetto nato da una collaborazione tra Lancia, Dallara (costruttore di automobili da competizione), Abarth e Pininfarina, che ripresero la Fiat 030 Abarth del 1974. La Lancia Rally 037 fu presentata al Salone di Torino del 1982.

La vettura fu progettata da Abarth, che si basò sul telaio della Lancia Beta Montecarlo Turbo, auto da corsa prodotta da Dallara con carrozzeria Pininfarina. Ne fu prodotta anche una versione di serie, la Lancia 037 Stradale, che non ebbe il successo che, comunque, i 4 costruttori non cercavano ben consapevoli che un’auto del genere era poco più di un prototipo, molto di nicchia, e molto estremo.

Lancia 037 Rendering

Una vettura che doveva sostituire la celebre Fiat 131 Abarth Rally, forte di numerosi successi: un compito in cui questa 037 riuscì benissimo, aggiudicandosi tante vittorie nel Rally, e non ultimo il titolo mondiale del 1983.

Ultima vettura a 2 ruote motrici a vincere un titolo nel mondiale di Rally, vincendo anche sulle più sofisticate auto a 4 ruote motrici, la 037 montava un motore 16valvole sovralimentato che erogava 205CV per una velocità massima di 205km/h e un’accelerazione 0-100 in meno di 7 secondi. Al posto del sistema di turbocompressore, la 037 montava un compressore volumetrico progettato da Abarth e montato su un telaio molto semplice con sospensioni a quadrilatero – le stesse dei modelli da pista, come la Montecarlo da cui derivava – e non quindi le MacPherson della Fiat 131 Abarth Rally e della futura Lancia Delta Integrale.

Lancia 037 Rendering: un design estremo

Già la Lancia Rally 037 era una Lancia un po’ anomala, che si riconosceva solo da alcuni dettagli come per esempio i fari tondi e sdoppiati, tipicamente Lancia e non distanti da quelli della successiva Lancia Delta Integrale. Ma per il resto, si vede come la coupé torinese non sia un progetto unicamente Lancia ma un’unione con 4 costruttori (fino all’ultimo non si sapeva a quale marchio sarebbe effettivamente appartenuto).

Lancia 037 Rendering

Le linee non erano quindi le classiche morbide e levigate tipicamente Lancia, come quelle della Stratos, ma decisamente squadrate e rigide, muscolose, nette, in pieno stile anni 80 ma estreme per una Lancia, al punto che nemmeno la Delta (simbolo degli anni Ottanta di Lancia) avrà linee così tese.

Lancia 037 Rendering

Allo stesso modo, la Lancia 037 Rendering risulta unica, una coupé sportiva ed estrema, in grado di far rabbrividire concorrenti come l’Audi R8. Ho citato la sportiva dei quattro anelli (da quest’anno in pensione) perché il sito che ha prodotto il rendering, emreHusmen, ha pensato al rilancio della 037 su base R8, e non a caso l’ha chiamata Lancia 037R8. Ma al di là delle speculazioni, e del modello da cui potrebbe venire, la 037 rimarrebbe unica e decisamente cattiva.

Lancia 037 Rendering

Specialmente nel frontale, con il suo cofano lungo e spiovente, che quasi “straborda” dalla carrozzeria e dà quindi luogo a una griglia che rientra verso il telaio. Griglia lunga e sottile, che si sviluppa per tutta la larghezza della vettura e ingloba i semplici e bellissimi fari anteriori, caratterizzati da una firma a LED che li rende visibili. La linea, come detto, è particolarmente muscolosa, merito anche dei parafanghi anteriori molto alti e delle nervature del cofano e dell’anteriore, che hanno linee molto tese e dritte e che tra l’altro rientrerebbero perfettamente nei canoni stilistici che si stanno delineando per la prima metà del decennio.

Lancia 037 Rendering

Il profilo appare decisamente schiacciato, grazie sia alla linea minuscola dei finestrini, sia al dinamismo dato anche qui dalle nervature e dalle linee tese e la grossa presa d’aria sulla portiera, che sviluppano l’auto in lunghezza, sia soprattutto dai cerchi esagerati, neri, e con un particolare disegno a fori tondi che li rende molto iconici e riconoscibili. Di profilo, inoltre, si nota ancora di più la lunghezza del cofano e la posizione molto bassa dei fari anteriori, così come si intuisce facilmente che la forma della vettura, anche se cambia nel design dei particolari, è la stessa di quella originale, spoiler posteriore dritto e rigido compreso.

Lancia 037 Rendering

Anche il retro è ovviamente molto personale e sportivo. I fari sono piccoli e tondi, che risaltano sul nero di quel punto della carrozzeria. Originale è poi la targa spostata in alto, sullo spoiler, perché non trova spazio nella parte inferiore del retro, occupata tutta dall’enorme scarico centrale e dalle varie rientranze e accorgimenti per rendere l’auto più aerodinamica. Il designer ha proposto la Lancia 037 Rendering nel suo iconico rosso fiammante, ma non mancano anche proposte con le livree Martini che l’hanno resa famosa in tutto il mondo.