Mazda CX-5 2019: nuovi allestimenti Executive e Signature

Due nuovi allestimenti per una vettura spettacolare

1 marzo 2019 - 15:00

L’ultima evoluzione di Mazda CX-5, sorella maggiore della CX-3, si distingue dal modello precedente per l’aggiunta di due nuovi allestimenti, Executive e Signature, e per un aggiornamento che ha incrementato il livello tecnologico e le dotazioni.

La versione Mazda CX-5 Executive, che si colloca a metà della gamma, rende ancora più appetibile la CX-5 rivolgendosi a quei clienti che non vogliono rinunciare ai dettagli estetici e al comfort. Questo allestimento presenta infatti dotazioni di livello superiore come cerchi in lega da 19“, Active Driving Display a colori con sistema riconoscimento dei segnali stradali (TSR), Monitor 360°, Sistema di frenata di emergenza in città anche posteriore (Rear SCBS) e Sistema rilevazione stanchezza del guidatore (DAA).

La versione Mazda CX-5 Signature, che si pone al vertice della gamma, ha lo scopo di proiettare la CX-5 ulteriormente in avanti in termini di qualità percepita. Per questo è stata dotata di interni in pelle nappa Brown con finiture Deep Red, rivestimento del cielo interno in tessuto nero con illuminazione a LED, cerchi da 19“ con disegno esclusivo, inserti in vero legno su plancia e pannelli portiere, volante, sedili anteriori e posteriori riscaldabili, retrovisore interno “frameless”.

Mazda CX-5: le novità 2019

CX-5 2019 si riconosce esteticamente per i cerchi in lega di nuovo disegno e per l’adozione di luci portatarga a LED. Internamente, invece, le modifiche per tutte le versioni di Mazda CX-5 riguardano alcuni particolari quali l’aggiornamento del sistema MZD Connect, ora dotato di serie di interfaccia compatibile con Apple Carplay™ e Android Auto™, nuovi comandi del climatizzatore e, a partire dalle versioni Exceed, una nuova strumentazione con display da 7” con grafica TFT e lo sbrinatore del parabrezza anteriore.

In termini di sicurezza, la Mazda CX-5 2019 compie un balzo tecnologico in avanti introducendo il G-Vectoring Plus, la seconda generazione del sistema di controllo del veicolo G-Vectoring Control (GVC), che utilizza ora anche i freni per gestire l’effetto imbardata della vettura in uscita da una curva. Il G-Vectoring Plus, di serie su tutte le versioni della CX-5 2019, garantisce un maggior controllo durante i cambi di corsia in autostrada e quando si guida su neve o su superfici stradali scivolose.

Inoltre, tutte le versioni adottano di serie il sistema per il monitoraggio posteriore del veicolo con avviso di pericolo in uscita dal parcheggio Blind Spot Monitoring e Rear Cross Traffic Alert (BSM+RCTA), High Beam Control (HBC) per il controllo automatico dei fari abbaglianti e Lane Keep Assist System (LAS) per il controllo del mantenimento della carreggiata. Questi sistemi, in aggiunta alla frenata di emergenza in città con rilevamento pedoni (Pedestrian SCBS), porta le dotazioni di sicurezza della CX-5 2019 a un livello di completezza ai vertici della categoria.

La CX-5 2019 è già disponibile in concessionaria con prezzi a partire da 29.400 Euro per la versione 2.0L 165CV SKYACTIV-G 2WD benzina Evolve e fino a 45.150 Euro per la versione top di gamma Signature 2.2L 184 CV SKYACTIV-D AWD e cambio automatico.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Ventilatore solare auto per finestrino: i migliori, economici. Come funzionano

Risparmio benzina: come farlo guidando, trucchi, consigli

Tutor attivi in autostrada 2019: dove sono, la mappa aggiornata.