Nissan protagonista alla Milano Design Week con l’Art Wall di Cheone

Redazione
03/06/2022

Nissan protagonista alla Milano Design Week con l’Art Wall di Cheone

Ruolo da protagonista per Nissan Qashqai alla Design Week di Milano con progetto creativo di grande impatto comunicativo, in collaborazione con l’artista Cheone e altri partner, come Street Art in Store e Evolution Adv.  La kermesse meneghina è stata scelta come palcoscenico per celebrare il design e la tecnologia della vettura che con le sue linee inconfondibili ha dato vita al segmento dei crossover.

In una delle settimane più importanti dell’anno per Milano, in cui innovazione e stile animano la città, l’Artwall di Porta Romana,  ospita l’opera di Cheone, all’anagrafe Cosimo Caiffa, che attraverso un linguaggio artistico moderno e dirompente traduce ed esalta i punti di forza di Qashqai: design e tecnologia “dell’altro mondo”.

L’installazione, in mostra per tutto il mese di giugno, occupa una superficie di 214 mq, lungo la passeggiata che da Porta Romana conduce a piazza Duomo, in uno dei contesti più moderni ed eleganti della città.

artwall nissan qashqai cheone

L’opera, che ha richiesto circa 9 giorni per la sua realizzazione, utilizza la tecnica dell’anamorphic street art, che grazie all’ampio uso della prospettiva crea un effetto molto realistico e un senso di immersione da parte degli spettatori.

Come possiamo oggi progettare tecnologie che rispondano ai bisogni umani e che guardino al futuro, date le sfide che ci pone il mondo moderno? Quando Nissan mi ha parlato di QQ e-Power e mi ha posto questa domanda, ho trovato alcune risposte.” Ha dichiarato l’artista, proseguendo: “Per la Milano Design Week ho immaginato questo nuovo murales che accenderà i riflettori sui temi di tecnologia, design e mobilità, una combinazione perfetta di innovazione e funzionalità. La settimana del design è il contesto speciale per mostrare come l’arte può essere un principio unico di ispirazione per pensare in modo davvero radicale all’innovazione…e, in un certo senso, il design è la giusta combinazione di arte e tecnologia

 

Design elegante e attraente

La Design Week di Milano è l’occasione perfetta per celebrare il design unico della terza generazione di Nissan Qashqai. Come per le due precedenti generazioni, Nissan Qashqai nasce presso il Nissan Design Europe nel centro di Londra, Regno Unito e risulta più imponente, definita e moderna.

Nissan Qashqai e-POWER

Alla vista laterale spicca la linea di cintura più marcata con una presenza più robusta su strada conferita dai nuovi cerchi in lega da 20 pollici, dalla griglia Nissan V-Motion più grande cromata da una linea secondaria satinata che ne enfatizza il design. A questo si uniscono sottili fari full LED con luci diurne a boomerang.

Disponibile con motore mild hybrid e il rivoluzionario e-POWER

Nissan Qashqai è disponile nella versione con motore benzina mild hybrid da 1,3 litri, con potenze da 140 o 158 CV, due o quattro ruote motrici, cambio manuale a 6 marce o trasmissione automatica Xtronic, al quale si aggiungerà entro l’estate la rivoluzionaria motorizzazione e-POWER.

Nissan Qashqai e-POWER

Entrambe godono di agevolazioni fiscali compresa riduzione o eliminazione del bollo per 5 anni, accesso alle ZTL nei grandi centri urbani e parcheggio gratuito sulle strisce blu, secondo le diverse disposizioni regionali e locali, risultando la scelta ideale per la mobilità urbana.

 

e-POWER l’elettrico senza spina

e-POWER è costituito da un motore elettrico da 190 CV e 330 Nm di coppia (il più grande della categoria) che muove le ruote della vettura e da un motore termico che produce energia elettrica. In nessun caso la potenza termica viene trasmessa direttamente alle ruote. L’energia prodotta dal motore termico può essere trasmessa alla batteria, al motore elettrico o ad entrambi. I flussi di energia sono regolati sulla base di una serie di parametri, tra cui lo stato di carica della batteria, le condizioni di guida e la richiesta di forza motrice.

Nissan Qashqai e-POWER

A bassa velocità, l’energia prodotta va in parte al motore elettrico e in parte alla batteria. Quando quest’ultima è completamente carica, il motore termico si spegne e la macchina procede in modalità 100% elettrica. In caso di forte accelerazione o viaggiando ad alta velocità, l’energia al motore elettrico arriva sia dal motore termico che dalla batteria. In fase di rigenerazione il motore elettrico trasforma l’energia cinetica della vettura in energia elettrica che va a ricaricare la batteria.

Il sistema tende a massimizzare il tempo in cui il motore termico è spento, tanto che in contesti urbani il suo numero di accensioni è circa il 65% in meno rispetto a un sistema ibrido tradizionale.

e-POWER offre il piacere di guida tipico delle auto elettriche con accelerazione brillante e lineare, la stessa sensazione che si prova alla guida di una berlina dalle alte prestazioni, ma con maggiore fluidità e progressione nell’erogazione della potenza. Niente ricarica alla spina e per fare il pieno di energia basta riempire il serbatoio di benzina. e-POWER è la migliore soluzione elettrificata disponibile, alternativa al diesel e vero elemento di transizione verso la mobilità 100% elettrica. Inoltre, le basse emissioni acustiche e le ridotte vibrazioni garantiscono massima silenziosità e comfort a bordo.

Il motore termico, con rapporto di compressione variabile (sistema brevettato Nissan), non è collegato alle ruote della vettura, per cui può funzionare in un range ottimale di numero di giri, minimizzando consumi ed emissioni di CO2. Il cuore del sistema è proprio il sofisticato motore turbo benzina tre cilindri da 1,5 litri e 158 CV di derivazione Infiniti. In funzione della richiesta di forza motrice, un elaborato sistema di gestione regola automaticamente il rapporto di compressione in un range tra 14:1 (per privilegiare i bassi consumi) e 8:1 (per privilegiare le prestazioni). Ricordiamo inoltre che in cotesti urbani, caratterizzati da frequenti rigenerazioni, il motore termico è più spesso spento.

 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram