Il Nissan Qashqai 2021 arriva in Europa ibrido e funzionerà come un’elettrica

La nuova generazione del Nissan Qashqai vuole rimanere ai vertici della categoria, con un design nuovo ma che guarda indietro, e motori altamente elettrificati.

18 febbraio 2021 - 14:00

Oggi i crossover sono presenti nella gamma di tutte (o quasi) le case automobilistiche, ma fino a una decina di anni fa erano molto pochi. L’origine del segmento si deve a Nissan, che nel 2007 ha lanciato la prima generazione del Qashqai, forte di oltre 3 milioni di immatricolazioni nel continente europeo. Il Nuovo Nissan Qashqai 2021 raccoglie questa eredità, mantenendo ciò che è stato apprezzato dagli utenti nelle scorse generazioni, ma introducendo anche novità, sia estetiche sia, soprattutto, tecniche. Con la nuova generazione del Qashqai, infatti, debutta per il marchio nipponico la motorizzazione Mild Hybrid e, più avanti, un’innovativa propulsione ibrida chiamata e-Power.

Decisamente cambiato sia dentro che fuori, il nuovo Nissan Qashqai 2021 mantiene i suoi principi base: un design elegante, sempre frutto del team Nissan Design Europe di Londra, una tecnologia al passo coi tempi, ed efficienza dei motori, che si uniscono alla qualità costruttiva elevata. Tutta nuova è, però, la piattaforma: la terza generazione del crossover giapponese è infatti costruita sulla piattaforma CMF-C dell’Alleanza RenaultNissanMitsubishi, che unisce alta ingegneria a tecnologie d’avanguardia. Come il design, anche l’ingegnerizzazione del modello è inglese, ed è affidata al Nissan Technical Centre Europe di Cranfield, Bedfordshire.

Il design del Nuovo Nissan Qashqai 2021

Il nuovo Nissan Qashqai 2021 ha un design inedito, ma che non taglia del tutto con il passato. Sia all’anteriore che al posteriore sono stati mantenuti alcuni elementi stilistici della generazione attuale, come per esempio la griglia a trapezio inverso, sempre cromata, e però ora più grande e evidenziata da una cromatura più spessa, a contrasto tra grigio e nero. Rispetto al passato, inoltre, l’aspetto generale è leggermente più morbido, e meno squadrato, una scelta voluta per dare luogo a una linea sinuosa e filante. Nuovissimi, invece, i fari, che si appoggiano alla cromatura della griglia centrale, con un design insolito ma molto piacevole. Si tratta di due linee sottili: quella superiore, che comprende le luci diurne, ovviamente a LED, è inarcata; la seconda, orizzontale comprende il resto del gruppo ottico. Un frontale molto dinamico e scolpito, come testimoniano anche le due grandi prese d’aria laterali.

Il dinamismo è ripreso dal profilo, sia per la carrozzeria, che ha due nervature (una superiore e una inferiore); sia per i cerchi da 2o pollici, grazie al loro design a 5 razze non dritte ama inarcate, e che hanno un aspetto mosso grazie alla scelta cromatica che, come la griglia anteriore, combina nero e grigio. Il posteriore, come si diceva, è la parte che rimane più fedele al passato: la forma del gruppo ottico è molto siile a quella attuale, ma più sottile, e cambia completamente la texture LED. Il lunotto è più inclinato, e in generale l’aspetto pur rimanendo fedele al passato, è leggermente più minimal e, anche in questo caso, più morbido. Cambia anche il logo “Qashqai”, ora posto al centro, sotto a quello di Nissan, secondo la moda dei tempi. Per quanto elegante, la vettura non rinuncia alla sua vocazione crossover, e infatti tutta la zona inferiore è rinforzata da plastica nera e, nel caso del posteriore, da un ulteriore inserto cromato.

Per quanto la lunghezza sia rimasta invariata, il passo è più lungo di 20 mm, e aumentano anche altezza e larghezza, rispettivamente di 25 e 32 mm. Ne consegue un’abitabilità migliore. Gli interni, comunque, oltre ad essere più spaziosi sono ciò su cui i designer hanno lavorato di più, sia per aggiornare la tecnologia, sia per migliorare la qualità percepita. Oltre ad essere molto luminoso grazie all’ampio parabrezza, e agli altrettanto ampi finestrini, il benessere luminoso viene aumentato da una nuova illuminazione bianca, diffusa in tutto l’abitacolo. Ma ciò che si nota sicuramente è la nuova plancia, e il nuovo e più aggiornato sistema di infotainment. Al centro sbuca” un tablet da 9”, una scelta in linea con i competitor, anche se in effetti c’era spazio per incastonarlo più armonicamente con il resto. Gusti a parte, interamente digitale è anche il cruscotto (12,3 pollici), mentre fortunatamente i comandi per il clima sono fisici: scelta apprezzabile, in quanto distrae di meno. Molto piacevole anche il volante, che ha un design squadrato, e dispone di tutt i comandi necessari sulle razze. Già visivamente, comunque, la qualità è molto buona, e la nuova ecopelle è presente ovunque, anche sulla stessa plancia. Un lavoro enorme per la qualità, se consideriamo che la produzione dell’ecopelle scelta richiede 25 giorni di lavoro.

A livello di tecnologia non manca nulla: sono numerosi i servizi per l’integrazione con gli smartphone, e In-Car WiFi permette di collegare fino a 7 dispositivi. Sullo smartphone è possibile scaricare l’app NissanConnect Services, per gestire e monitorare il veicolo. Naturalmente c’è compatibilità con i sistemi di Google ed Apple, con CarPlay disponibile anche in modalità wireless. Oltre ai due schermi di cui sopra, con quello de cockpit che ha una texture ispirata al “Kariko“, il tradizionale vetro tagliato giapponese, è presente un Head Up Display da 10,8”, che fa sì che il nuovo Nissan Qashqai 2021 abbia l’HUD più ampio della categoria. Su di esso, sono proiettate info su navigazione, traffico e sistemi ADAS. Ci sono anche le funzioni Home-to-Car, compatibili sia con Google Assistant che con Amazon Alexa.

L’elettrificazione made in Nissan

Il nuovo Nissan Qashqai 2021 è il primo modello del marchio nipponico ad essere elettrificato, secondo il nuovo obiettivo del marchio di raggiungere il 50% delle vendite totali con vetture elettrificate, e questo entro il 2023. Ecco perché la terza generazione del crossover giapponese debutta con il nuovo motore benzina 1.3 DiG-T e propulsione Mild Hybrid mentre, a seguire, arriverà la versione e-Power, che farà debuttare nel Vecchio Continente questo tipo di propulsione. Il sistema micro ibrido del nuovo Qashqai 2021 evolve quello introdotto sul modello del 2018, e introduce 50 nuove componenti progettate ex novo, e sempre per rimanere conforme allo standard Euro 6D.

Il motore Mild Hybrid del nuovo Qashqai combina il tradizionale motore termico da 140 o 158 CV Nissan a un generatore elettrico da 12 V, che da una parte aumenta coppia e potenza, dall’altra lo rende più efficiente, aumentando però il peso di appena 22 kg. È un sistema Mild molto intelligente, in quanto anche se così piccolo sfrutta comunque la frenata rigenerativa, immagazinando energia per ottimizzare l’erogazione della coppia, ma anche per sfruttarla durante l’arresto per inerzia nelle versioni con Xtronic, che spengono il motore già a velocità inferiori a 18 km/h. La propulsione Mild Hybrid è disponibile sia sui modello a trazione anteriore (140 e 158 CV), sia su quella a trazione integrale, anche se solamente con cambio Xtronic e motore da 158 CV. A proposito di 4WD, ci sono ora cinque nuove modalità di guida fornite dal sistema di controllo delle quattro ruote motrici: Standard, ECO; Sport, Snow e Off-Road.

Oltre al Mild Hybrid, con il nuovo Nissan Qashqai 2021 debutta in Europa il sistema di propulsione e-Power, una tecnologia proprietaria di Nissan che fa parte della Nissan Intelligent Mobility. In questo caso, è presente una batteria intelligente che alimenta un motore elettrico da 140 kW, ovvero delle stesse dimensioni di quelli delle auto elettriche di Nissan, abbinato a un motore benzina da 157 CV. Il risultato è una soluzione unica: il motore elettrico, che non va ricaricato con il cavo grazie al generatore di bordo, muove in autonomia le ruote anteriori, permettendo una riduzione dei consumi e una spinta maggiore, paragonabile a quella dei modelli elettrici. Inoltre, e-Power si avvale del sistema e-Pedal (lo stesso della Leaf) che permette di gestire il veicolo usando solo un pedale.

Il nuovo Nissan Qashqai debutterà in estate nella versione Mild Hybrid. Non ci sono ancora notizie sui prezzi.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Volkswagen Tiguan Allspace 2021

Volkswagen Tiguan Allspace 2021 a partire da 39.500 Euro

Mercedes EQG

Mercedes EQG: la versione completamente elettrica della leggendaria icona off-road

Nissan Micra GPL

Nissan Micra GPL: conviene comprarla?