Porsche 911 GTS

La nuova generazione delle Porsche 911 GTS è ancora più sportiva

Le nuove Porsche 911 GTS migliorano la potenza e le prestazioni della vecchia generazione, mantenendo le iconiche carrozzerie coupé, cabrio e targa

24 giugno 2021 - 15:00

Un anno e mezzo fa ha debuttato la Porsche 992, e ora la gamma si arricchisce delle nuove Porsche 911 GTS, modello che il marchio di Stoccarda ha introdotto per la prima volta nel 2009. Una nuova generazione più potente ed esteticamente riconoscibile, che migliora notevolmente la dinamica di guida grazie al motore boxer sei cilindri in grado di erogare 480 CV, 30 in più rispetto all’attuale 911 Carrera S e alla precedente 911 GTS.

In totale, i modelli di Porsche 911 GTS sono cinque, con prezzi che partono da 146.743 euro:

  • 911 Carrera GTS con trazione posteriore, in versione Coupé e Cabriolet;
  • 911 Carrera 4 GTS con trazione integrale, in versione Coupé e Cabriolet;
  • 911 Targa 4 GTS con trazione integrale;

Tutte sono equipaggiate con il cambio a doppia frizione Porsche a otto velocità (PDK), oppure manuale a sette velocità (opzionale); e tutte montano il telaio specifico per la GTS con sistema PASM di regolazione elettronica degli ammortizzatori e l’impianto frenante ad alte prestazioni della 911 Turbo, per una trasmissione ottimale delle forze longitudinali e laterali. Migliora la dinamica di guida anche il Lightweight Design Pack, disponibile per la prima volta sulla Porsche 911 GTS e in grado di ridurre il peso fino a 25 kg.

Le GTS si distinguono per lo stile sobrio e sportivo, con elementi della carrozzeria in nero a contrasto, e aree scure in corrispondenza dei fari, come neri del resto sono anche gli interni. Questi hanno non pochi dettagli realizzati in microfibra Race-Tex, che creano un ambiente sia dinamico che elegante, mentre la tecnologia è garantita dall’ultima generazione del PCM (Porsche Communication Management) che porta numerosi miglioramenti per quanto riguarda l’attivazione dei comandi e la connettività.

Porsche 911 GTS: potenza data dalla tecnologia

Come detto, il motore delle Porsche 911 GTS è un boxer flat-six turbo da 3 litri che eroga 480 CV per una coppia massima di 570 N/m (20 in più rispetto alla vecchia GTS): ciò permette alla nuova generazione uno 0-100 in 3,3 secondi con il cambio doppia frizione PDK a otto rapporti, più veloce di tre decimi rispetto al predecessore. Il manuale, disponibile come alternativa all’automatico, ha sette rapporti caratterizzati da innesti particolarmente ravvicinati.

Nuove sono le sospensioni, riprese dalla 911 Turbo ma modificate appositamente per questo modello, che soddisfano ogni più alta aspettativa prestazionale. Aiutate dal Porsche Active Suspension Management (PASM), di serie nella Coupé e nella Cabrio in abbinamento al telaio sportivo ribassato di 10 mm, le sospensioni rispondono rapidamente alle variazioni dinamiche. Dalla Trbo deriva anche il concept costruttivo con molle helper su asse posteriore, che mantiene in tensione le molle principali in ogni condizione di guida. Sulla Targa GTS, invece, il telaio è quello della 911 Targa 4 S con PASM.

Gli ingegneri hanno adattato le prestazioni di frenata alla dinamica superiore della GTS, con l’impianto frenante ad alte prestazioni della 911 Turbo, e sempre da questo modello derivano i cerchi neri da 20 pollici (quelli anteriori) e 21 pollici (quelli posteriori), dotati di serraggio monodado. Di serie è presente il sistema di scarico sportivo, che eroga un sound emozionante dato dalla configurazione specifica della GTS e all’eliminazione di una parte dell’isolamento interno.

Quel nero elegante, ma sportivo

Si accennava che sono tanti i dettagli esterni neri o scuri, che nella Targa GTS riguardano anche il caratteristico Arco e il logo Targa. In nero satinato sono anche il bordo dello spoiler, i cerchi, le prese d’aria del cofano motore, la scritta GTS su portiere e posteriore della vettura. Ogni cliente, comunque, può richiedere qualsiasi componente e dettaglio esterno in nero lucido. Ancora, ogni Porsche 911 GTS dispone dello Sport Design Pack, che include inserti caratteristici per il frontale, il posteriore e le soglie laterali. Il profilo dei fari e le cornici delle luci diurne sono oscurati, e di serie sono presenti fari LED con Porsche Dynamic Light System Plus.

Molto è stato fatto per ridurre il peso, come testimonia il pacchetto Lightweight Design: questo riduce fino a 25 kg grazie ai sedili leggeri avvolgenti in plastica rinforzata e fibra di carbonio, ai cristalli ultralight laterali e posteriori, e alla batteria leggera. Sulla GTS sono stati tolti anche i sedili posteriori, mentre migliora le prestazioni l’asse posteriore sterzante, di serie in questo pacchetto. Tutto l’abitacolo, comunque, è caratterizzato da dettagli sportivi sia funzionali che estetici. Per esempio, la leva del cambio manuale a 7 rapporti è più corta di 10 mm, mentre inclusi nella dotazione sono il volante GT Sport e il pacchetto Sport Chrono con selettore di modalità. Ancora, la App Porsche Track Precision e l’indicatore della temperatura degli pneumatici.

Di serie sono anche i sedili sportivi Plus, dotati di regolazione elettrica a quattro vie che garantiscono supporto laterale, comfort e praticità. Non pochi anche i dettagli Race-Tex, presenti su sezioni centrali dei sedili, corona del volante, maniglie delle portiere, braccioli, vani porta oggetti, leva del cambio: tutti elementi in microfibra. A richiesta, invece, le impunture decorative in Rosso Carminio o Rosso Pastello, e negli stessi colori possono essere anche le cinture di sicurezza, la scritta GTS sui poggiatesta, il contagiri e l’orologio Sport Chrono.

Una nuova multimedialità

Sulle Porsche 911 GTS è disponibile anche la nuova generazione dell’infotainment Porsche Communication Management, che aggiunge nuove funzionalità ed è più semplice nell’utilizzo. Le aree di sfioramento nel menu media sono più grandi, e ora è possibile organizzare i riquadri della schermata Home. Nuovo e perfezionato anche l’assistente vocale, che si attiva con “Hey, Porsche” e riconosce il parlato naturale.

La nuova generazione è compatibile, finalmente, anche con Android Auto, e questo mentre marchi generalisti come Fiat hanno introdotto la connettività wireless. Oggi, quindi, sia gli utenti Apple che gli utenti Android possono usare tutte le funzioni dei loro smartphone sulle vetture Porsche 911 GTS.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

portapacchi per auto gonfiabile

Portapacchi da auto gonfiabili e morbidi che occupano poco spazio

Mini Rockingam GT Edition

Mini Rockingam GT Edition: la limited edition che celebra il Motorsport

Murales milanesi

Alla scoperta dei murales milanesi con Lynk & Co 01