Porsche realizzerà i nuovi sedili con le stampanti 3D

Robin Grant
21/03/2020

Porsche realizzerà i nuovi sedili con le stampanti 3D

Innovazione tecnologica in campo automotive non riguarda solamente i motori o i sistemi di infotainment, ma tutto quello che riguarda l’autovettura, compresi i sedili dell’auto. Porsche, in particolare, è al lavoro per rivoluzionare i sedili sportivi, per creare qualcosa di avvolgente che valorizzi e sostenga tutto il corpo. E questo è possibile grazie alla tecnologia della Stampante 3D.

Stampante 3D: l’importanza di stare comodi

Stampante 3D

Non tutto il sedile, in Porsche, verrà stampato in 3D, ma l’azienda tedesca punterà soprattutto sui cuscini di sedile e schienale per i quali i proprietari del veicolo potranno scegliere tra 3 diversi livelli di comfort, ovvero morbido, intermedio e duro. Porsche, quindi, vuole ancora una volta evidenziare il suo legame con il mondo dello sport a quattro ruote, visto che la personalizzazione del sedile sportivo riprende gli stessi standard di adattamento che si riscontrano già nelle professioni sportive motoristiche.

Stampante 3D

Secondo Michael Steiner, parte del consiglio direttivo per la ricerca e lo sviluppo di Porsche, il sedile è un’interfaccia tra l’individuo e la vettura, e proprio per questi si rivela elemento fondamentale per una guida sportiva e altamente precisa e sportiva. Con il sedile super avvolgente realizzato mediante la stampante 3D – che Porsche chiama 3D-printed bodyform full-bucket seat – l’azienda dà ai propri clienti l’opportunità di sperimentare e provare in prima persona le tecnologie che derivano direttamente dalle competizioni sportive automobilistiche. A questo, naturalmente, Porsche aggiunge un design unico e accattivante (come di consueto), oltre che a un peso ridotto, aumento della sensazione di comfort e comodità e controllo climatico passivo.

Stampante 3D: una struttura a sandwich

Stampante 3D

L’innovativo sedile stampato in 3D di Porsche ha una struttura che potremmo definire a sandwich, perché parte da un supporto in propilene espanso legato a uno strato traspirante realizzato miscelando insieme diversi materiali a base di poliuterano, i quali sono proprio la componente realizzata con stampante 3D. Il rivestimento esterno del sedile, rigorosamente in pelle, è invece prodotto con Racetex e si caratterizza per una perforazione particolare e mirata che serve proprio a controllare il clima.

I sedili presentano dei pannelli colorati a vista nella struttura reticolare – anch’essa realizzata con stampante 3D – che danno risalto al design, e creano qualcosa di unico e originale. I nuovi sedili Porsche saranno disponibili a partire da Maggio esclusivamente come sedile del conducente nei modelli Porsche 911 e Porsche 718. Una gamma inizialmente comprendente solo 40 prototipi da usare in piste europee, abbinati a una cintura di sicurezza a sei punti. Porsche si servirà dei feedback di questi 40 clienti iniziali per completare il suo processo di sviluppo, e rendere definitivamente disponibili questi sedili omologati per la strada a dalla metà del 2021, quando il cliente potrà scegliere tra tanti colori e potrà creare un sedile unico realizzato apposta per il suo corpo.