Skoda Scala Metano G-TEC

Skoda Scala metano G-TEC 2019: prezzo, e informazioni

Risparmiare senza rinunce

28 giugno 2019 - 10:30

Skoda Scala metano G-TEC: prezzi concorrenziali per la vettura che sarà commercializzata a fine 2019. Motore 1.0 da 90 CV e un’autonomia di 410 km sono i dati della carta d’identità di questo modello Skoda che punta a bassi costi di gestione come nella tradizione delle auto a metano.

Il gas naturale nei prossimi anni, avrà un ruolo fondamentale per diminuire le emissioni di CO2. I motori alimentati a gas naturale stanno riscontrando sempre più successo grazie alle loro basse emissioni. Chiunque potrà aprezzare anche i vantaggi legati al minor costo del carburante.

Skoda Scala metano G-TEC: le caratteristiche

Il motore 1.0 G-TEC ha una potenza di 90 CV ed è alimentato da tre serbatoi che consentono un’autonomia di circa 410 km a metano. In combinazione con il serbatoio di carburante da 9 litri l’autonomia totale arriva a circa 630 km.

 

Skoda Scala metano: il motore G-TEC

Skoda Scala metano G-TEC è alimentata da un tre cilindri turbocompresso da 1.0 litri di cilindrata, con potenza di 90 CV. La coppia massima raggiunge i 160 Nm ed è trasmessa alle ruote anteriori tramite un cambio manuale a 6 rapporti. Skoda Scala metano G-TEC è stata studiata espressamente per il funzionamento a gas naturale e rispetta lo standard Euro 6d-TEMP. Le emissioni di CO2 sono ridotte del 25% circa rispetto all’alimentazione a benzina, con un’emissione di monossido di azoto significativamente più bassa e assenza di particolato.

Skoda Scala metano G-TEC: autonomia e serbatoio

Skoda Scala metano G-TEC è dotata di tre serbatoi in acciaio contenenti 13,8 chilogrammi di gas naturale. Al costo medio del metano, che oscilla intorno a un 1 euro per chilogrammo, ciò significa poter percorrere fino a 410 chilometri a gas naturale con una spesa di soli 14 euro.

Nel caso in cui il gas dovesse terminare, Scala sfrutta automaticamente il serbatoio di benzina da 9 litri che permette di percorrere ulteriori 220 chilometri. La combinazione delle due fonti di alimentazione permette a Skoda Scala metano G-TEC di avere un’autonomia complessiva di 630 chilometri circa, sufficiente a viaggi lunghi considerando la presenza di distributori di metano in autostrada.

Skoda Scala metano G-TEC: sicurezza e guida autonoma

Skoda Scala metano G-TEC sarà proposta nelle conosciute versioni e, come le altre varianti del modello Scala, avrà dotazioni di serie che includeranno le tecnologie di guida assistita di livello 2, tra cui i sistemi ACC, Lane Assistant, Front Assistant con City Emergency Brake e i gruppi ottici LED con Full-LED in opzione. Grazie alla modalità con la quale i serbatoi sono montati nel sottoscocca, mantiene una capacità del vano bagagli di 339 litri.

 

I vantaggi di Skoda Scala metano

Il gas naturale (CNG) ha un valore calorico maggiore del diesel e della benzina. È più affidabile e brucia in maniera più pulita, con il beneficio aggiunto di una maggiore silenziosità. Inoltre, alimentare l’auto con bio-gas ricavato dal trattamento di acque nere o di rifiuti agricoli o, in alternativa, sfruttare gas ricavato da processi sintetici, può aggiungere un ulteriore e considerevole beneficio ambientale, specialmente quando il gas sintetico sia prodotto usando elettricità generata in modo green.

Il gas naturale può essere usato oggi quale ponte ideale per colmare il solco che separa i combustibili fossili tradizionali dalla prossima mobilità elettrica, con il vantaggio di essere ampiamente disponibile già oggi. Inoltre, i veicoli alimentati a gas possono essere riforniti con semplicità e velocemente, come quelli tradizionali.

 

SEGUICI SU:
Facebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

Iscriviti a DAZN: il primo mese è gratis!

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

McLaren Ultimate Series 2020

McLaren Ultimate Series 2020: annunciata la nuova roadster decapottabile

Lamborghini Aventador SVJ 63 Roadster

Lamborghini Aventador SVJ 63 Roadster: svelata alla Monterey Car Week 2019

Autostrada di notte

Calendario esodo 2019: bollini neri e rossi nel rientro dalle vacanze